Apri il menu principale

Montagnes Valdôtaines è una canzone popolare valdostana, che con l'articolo 8 della legge regionale 16 marzo 2006, numero 6, è stata adottata quale inno ufficiale della Regione Autonoma della Valle d'Aosta nell'armonizzazione di Teresio Colombotto. La sua enorme popolarità rispetto ad altre canzoni popolari è dovuta al fatto che per decenni è stata la sigla del notiziario radiofonico La voix de la Vallée trasmesso dalla sede regionale della RAI.

L'autore della melodia è Alfred Roland inviato nel 1832 a Bagnères-de-Bigorre nei Pirenei francesi, la canzone originariamente aveva il titolo Tyrolienne des Pyrénées o Montagnes Pyrénées.

Il testo adattato alla Valle d'Aosta è opera della poetessa valdostana Flaminie Porté (1885-1941), conosciuta anche con lo pseudonimo Sœur Scholastique.

SpartitoModifica

 

TestoModifica

(FR)

Montagnes valdôtaines
Vous êtes mes amours
Hameaux, clochers, fontaines
Vous me plairez toujours

Rien n'est si beau que ma patrie
Rien n'est si doux que mon amie

Ô montagnards (bis)!
Chantez en chœur (bis) !
De mon pays (bis)
la paix et le bonheur !

Halte là ! Halte là ! Halte là !
Les montagnards (bis)
Halte là ! Halte là ! Halte là
Les montagnards sont là !

(IT)

Montagne Valdostane,
Siete i miei amori.
Villaggi, campanili, fontane,
Mi piacerete sempre.

Niente è così bello come la mia patria.
Niente è così dolce come la mia amica.

O, montanari!
Cantate in coro!
Del mio Paese
La pace e la felicità.

Altolà! Altolà! Altolà!
I montanari
Altolà! Altolà! Altolà!
I montanari son qua!

Collegamenti esterniModifica