Montastraea cavernosa

specie di corallo
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Montastraea cavernosa
Montastraea cavernosa.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Radiata
Phylum Cnidaria
Classe Anthozoa
Sottoclasse Hexacorallia
Ordine Scleractinia
Famiglia Montastraeidae
Yabe & Sugiyama, 1941
Genere Montastraea
Blainville, 1830
Specie M. cavernosa
Nomenclatura binomiale
Montastraea cavernosa
(Linnaeus, 1766)

Montastraea cavernosa (Linnaeus, 1766) è una madrepora diffusa nelle barriere coralline dell'oceano Atlantico. È l'unica specie del genere Montastraea e della famiglia Montastraeidae.[2]

DescrizioneModifica

 
Montastraea cavernosa con polipi in evidenza.

È una specie coloniale che forma aggregazioni che possono raggiungere i 50 cm di diametro, di forma da conica a colonnare, ma talora anche incrostante.[3]

I coralliti hanno calici di 5-7 mm di diametro, e sono di forma conica, nettamente distinti l'uno dall'altro. I polipi possono essre parzialmente estroflessi durante le ore del giorno.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa nella fascia tropicale di entrambe le sponde dell'oceano Atlantico. Popola le barriere coralline dei Caraibi, del golfo del Messico, della Florida, delle Bahamas, delle Bermuda e del Brasile. È presente inoltre negli arcipelaghi brasiliani di Fernando de Noronha e Atol das Rocas, e negli arcipelaghi africani di Capo Verde e São Tomé e Príncipe.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Aronson, R., Bruckner, A., Moore, J., Precht, B. & E. Weil 2008, Montastraea cavernosa, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 4/3/2020.
  2. ^ (EN) Montastraeidae, in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 4/3/2020.
  3. ^ (EN) Sheppard C., Montastraea cavernosa, in Coralpedia - A guide to Caribbean corals, octocorals and sponges, University of Warwick. URL consultato il 4/3/2020.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica