Monte Leone

montagna italo svizzera delle Alpi Lepontine
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la montagna montenegrina, vedi Monte Lovćen.
Monte Leone
Monte Leone dal Diei.jpg
Il Monte Leone da est, visto dalle pendici del Pizzo Diei
StatiItalia Italia
Svizzera Svizzera
Regione  Piemonte
  Vallese
Provincia  Verbano-Cusio-Ossola
Distretto di Briga
Altezza3 552 m s.l.m.
Prominenza1 144 m
Isolamento11,7 km
CatenaAlpi
Coordinate46°14′58.89″N 8°06′35.84″E / 46.249692°N 8.109956°E46.249692; 8.109956
Data prima ascensioneluglio 1859
Autore/i prima ascensioneanonimi ufficiali svizzeri
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Leone
Monte Leone
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Leone
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Lepontine
SottosezioneAlpi del Monte Leone e del San Gottardo
SupergruppoCatena Monte Leone-Blinnenhorn
GruppoGruppo del Monte Leone in senso ampio
SottogruppoGruppo del Monte Leone
in senso stretto
CodiceI/B-10.I-A.1.a

Il Monte Leone (3.552 m s.l.m.[1]) è la montagna più alta delle Alpi Lepontine. Si trova lungo il confine tra l'Italia (Piemonte) e la Svizzera (Canton Vallese).

CaratteristicheModifica

 
Ghiacciaio Del Monte Leone Parte Svizzera
  • È quasi a 4000 metri d'altezza e,  trovandosi lungo la linea di confine tra Italia e Svizzera ,è completamente nella regione geografica italiana; Dal versante italiano si presenta imponente e il suo profilo è molto più dolce dal versante del passo del Sempione.​

ToponimoModifica

Il nome potrebbe derivare dalla somiglianza della vetta (faccia ovest della cresta sud) al profilo di un leone. Si vede molto bene dalla vetta del Seehorn. Secondo altri deriva da Munt d'l'Aiun, cioè cima che si trova nei pascoli di proprietà dell'Aione, nella zona dell'Alpe Veglia.

Ascesa alla vettaModifica

 
Il monte Leone dal monte Teggiolo (sud-est)

Il Monte Leone è raggiungibile da Varzo, dal Passo del Sempione e da Briga.

La via normale parte dal passo del Sempione. Dal passo ci si incammina subito dietro l'Ospizio del Sempione e si sale ad oriente contornando l'Hübschhorn. Si risale poi la morena glaciale e poi l'Homattugletscher, ghiacciaio che porta al Breithornpass (valico tra il Breithorn ed il Monte Leone). Dal valico si costeggia in alto l'Alpjegletscher ed infine si sale il monte per la sua cresta occidentale oppure per quella meridionale.

Dal versante italiano si sale dall'Alpe Veglia fino al lago d'Avino contornando la parete nord-est della montagna. Dal lago si sale al Passo Fné dal quale dopo non poco sviluppo si raggiunge il ghiacciaio Alpjegletscher. Risalendo un tratto di ghiacciaio si prende la cresta meridionale oppure quella occidentale e si raggiunge la vetta.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Mauro Soldati e Mauro Marchetti, 6.2 Physical settings of the Wstern Alps, in Landscapes and Landforms of Italy, Springer, 2017, p. 78, ISBN 9783319261928. URL consultato il 3 dicembre 2020.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN239189989