Monte Mojo
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
ProvinciaMessina Messina
Altezza709 m s.l.m.
CatenaEtna
Coordinate37°54′32.3″N 15°02′54.43″E / 37.908973°N 15.048452°E37.908973; 15.048452Coordinate: 37°54′32.3″N 15°02′54.43″E / 37.908973°N 15.048452°E37.908973; 15.048452
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Sicilia isola
Monte Mojo
Monte Mojo

Il monte Mojo (o monte Moio) è un monte della Sicilia. È un cono vulcanico situato alla sinistra orografica del fiume Alcantara, nei pressi dell'abitato di Mojo Alcantara, a nord del monte Etna[1].

CaratteristicheModifica

Il monte e alto 703 metri sul livello del mare e si eleva per circa 150 metri dalla piana circostante. Ha un diametro di circa 700 metri[2].

A differenza dei crateri laterali dell'Etna il monte Mojo ha la base al di fuori dell'edificio vulcanico etneo, elevandosi dalle argille delle valle dell'Alcantara. Esso costituisce un cratere eccentrico e pertanto caratterizzato dalla non condivisione del condotto vulcanico con l'Etna, avendo in comune con questa soltanto il bacino magmatico.

In base agli studi di Wolfgang Sartorius von Waltershausen del 1880 si riteneva che le lave che si trovano lungo il corso dell'Alcantara, che lungo il loro corso danno vita alle gole dell'Alcantara e che si allungano fino al mare creando il promontorio di capo Schisò su cui i greci fondarono la colonia di Naxos, fossero il prodotto di un'unica grande eruzione del monte Mojo[3]. Gli studi degli anni ottanta del XX secolo hanno permesse di ritenere tali lave quali prodotto di almeno tre distinte eruzioni provenienti da centri eruttivi collocati più a nord, sul fianco nord orientale dell'Etna, nei pressi di Randazzo. Le analisi petrografiche svolte nei pressi del monte Mojo fanno inoltre ritenere che tale centro eruttivo abbia storicamente prodotto ben poche lave e una notevole quantità di materiale piroclastico[2].

NoteModifica

  1. ^ Il cono vulcanico di monte Mojo, su parcoalcantara.it. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  2. ^ a b Vulcano Monte Mojo, su comune.moioalcantara.me.it. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  3. ^ Annalisa Di Stefano, Mojo Alcantara, territorio di bellezza selvaggia dalle origini antichissime, in Quotidiano di Sicilia, 5 maggio 2015.

Voci correlateModifica