Monti dell'Abakan

Monti dell'Abakan
ContinenteAsia
StatiRussia Russia
Lunghezza300 km

I monti dell'Abakan[1] (in russo: Абаканский хребет, Abakanskij chrebet) sono una catena montuosa della Siberia meridionale che prende il nome dal fiume Abakan[2]. Si trovano in Russia, all'interno della Chakassia, dell'Oblast' di Kemerovo e della Repubblica dell'Altaj.

GeografiaModifica

La catena è una continuazione verso sud dei Kuzneckij Alatau; si allunga per circa 300 km dalle sorgenti del fiume Tom', in direzione sud-ovest, verso il lago Teleckoe[3], incontrando i monti Saiani Occidentali. I monti dell'Abakan sono uno spartiacque tra il fiume Abakan (che appartiene al bacino dello Enisej) e gli affluenti di sinistra del Tom' (bacino dell'Ob')[3], e formano il confine sud-orientale della depressione di Kuzneck. La cima più alta è una vetta senza nome della cresta Čooček (1 984 m).

Geologia e vegetazioneModifica

I monti sono composti da rocce metamorfiche e intrusive (granito, gabbro, diorite).

Sulle pendici (sotto i 1700 m) la vegetazione presenta le caratteristiche della taiga o foresta di conifere (abete, abete rosso, pino siberiano), ad altezze superiori della tundra di montagna. Lungo il pendio settentrionale della dorsale Abakan, sopravvivono le cosiddette "steppe dei mammut".

NoteModifica

  1. ^ Hakassia, su sapere.it. URL consultato il 2 febbraio 2020.
  2. ^ (RU) В. М. Шабалин, Тайны имён земли Кузнецкой, in Краткий топонимический словарь Кемеровской области, Кемеровский областной институт усовершенствования учителей, 1994. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  3. ^ a b (RU) Абаканский хребет, su bigenc.ru. URL consultato il 3 febbraio 2020.

Collegamenti esterniModifica