Apri il menu principale

Montiano (Magliano in Toscana)

frazione del comune italiano di Magliano in Toscana
Montiano
frazione
Montiano – Veduta
Panorama verso la collina di Montiano
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Grosseto-Stemma.png Grosseto
ComuneMagliano in Toscana-Stemma.svg Magliano in Toscana
Territorio
Coordinate42°38′47″N 11°13′25″E / 42.646389°N 11.223611°E42.646389; 11.223611 (Montiano)Coordinate: 42°38′47″N 11°13′25″E / 42.646389°N 11.223611°E42.646389; 11.223611 (Montiano)
Altitudine260 m s.l.m.
Abitanti505 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale58052
Prefisso0564
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantimontianese, montianesi[1]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montiano
Montiano

Montiano è una frazione del comune italiano di Magliano in Toscana, nella provincia di Grosseto, in Toscana.

Geografia fisicaModifica

La frazione è situata a nord-ovest del centro del capoluogo comunale dal quale dista circa 10 km. La località sorge sulla vetta di un poggio che sovrasta la strada provinciale che conduce a Grosseto.

StoriaModifica

Il borgo sorse alla fine del XIII secolo come possedimento della famiglia Aldobrandeschi della Contea di Sovana. La sua fondazione è stata conseguente all'abbandono del non lontano castello di Montiano Vecchio che, di fatto, ne costituisce le vestigia. Il definitivo abbandono del più antico castello, costruito tra la fine del XII e gli inizi del XIII secolo, avvenne all'inizio del XIV secolo a seguito di un violento assedio condotto dai Senesi, che costrinse gli abitanti a spostarsi a Montiano.

Nel corso del XIV secolo i Senesi riuscirono a conquistare anche il borgo di Montiano, senza però arrecare gravi danni; inglobato nel territorio della Repubblica di Siena, divenne uno dei più importanti centri della zona vocati al pascolo e all'agricoltura.

A metà del XVI secolo, a seguito della definitiva caduta di Siena, Montiano entrò a far parte del Granducato di Toscana, seguendone le sorti da quel momento in poi.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

  • Chiesa di San Giovanni Battista, chiesa parrocchiale della frazione, venne edificata in epoca medievale e ristrutturata più volte in epoche successive; la facciata è frutto di un rifacimento del secolo scorso, mentre l'interno presenta caratteristiche barocche e settecentesche, con un affresco risalente al secolo XV attribuito a scuola giottesca e un fonte battesimale del secolo XVI.
  • Chiesa di San Giuseppe, situata sul lato opposto del paese, risale al XVI secolo. L'edificio religioso, ristrutturato nel XIX secolo, potrebbe essere stato costruito dove un tempo sorgeva la più antica pieve dedicata ai Santi Stefano e Ilario.
  • Cappella di Santa Caterina, piccolo edificio rurale situato nella località di Scalabrelli.

Architetture civiliModifica

  • Torre dell'Orologio, posta nella piazza che si apre dinanzi alla chiesa, risale al Medioevo ed è stata ristrutturata in epoca moderna assieme all'attiguo edificio. In passato, rappresentava prima il centro del potere degli Aldobrandeschi, successivamente il palazzo civico.

Architetture militariModifica

  • Mura di Montiano, cinta muraria di origini medievali di cui sopravvive qualche tratto.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Quella che segue è l'evoluzione demografica della frazione di Montiano. Sono indicati gli abitanti dell'intera frazione e dove è possibile la cifra riferita al solo capoluogo di frazione. Dal 1991 sono contati da Istat solamente gli abitanti del centro abitato, non della frazione.

Anno Abitanti
Frazione Centro abitato
1718
200
-
1745
125
-
1833
392
-
1845
279
-
1921
1 518
-
1931
1 871
-
1961
1 631
556
1981
1 391
474
2001
-
465
2011
-
505

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 350.

BibliografiaModifica

  • Giuseppe Guerrini, Torri e castelli della provincia di Grosseto, Siena, Nuova Immagine, 1999.
  • Valentino Baldacci, I luoghi della Fede. Itinerari nella Toscana del Giubileo, Firenze, 2000.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica