Apri il menu principale

Monumento ad Andrea da Grosseto

monumento di Grosseto

Coordinate: 42°45′42″N 11°06′48.8″E / 42.761667°N 11.113556°E42.761667; 11.113556

Monumento ad Andrea da Grosseto.JPG

Il monumento ad Andrea da Grosseto è un monumento scultoreo situato in Piazza Baccarini a Grosseto.

StoriaModifica

Il monumento in bronzo, dedicato al letterato duecentesco Andrea da Grosseto, fu realizzato dallo scultore Arnaldo Mazzanti nel 1973 e posto in piazza Baccarini nel 1974. L'opera fu commissionata e finanziata dal professor Oscar Marrone, preside e fondatore del liceo artistico di Grosseto (allora intitolato proprio al letterato grossetano), e infine donata alla città.[1] Situato al centro della piazza, è stato successivamente spostato sulla sinistra del palazzo del Vecchio Tribunale, che ospita il Museo archeologico e d'arte della Maremma.

Il monumento è stato fortemente voluto a Grosseto per onorare il primo scrittore in lingua italiana, Andrea da Grosseto, che fino agli anni Settanta era ricordato solamente con una lapide nel loggiato del Palazzo Comunale e con la via di fronte alla chiesa di San Francesco che gli era stata intitolata. Si tratta quindi dell'unico monumento e dell'unica tentata rappresentazione fino ad oggi di questo letterato duecentesco che riveste un ruolo importante nella storia della letteratura italiana.

DescrizioneModifica

Lo scultore Arnaldo Mazzanti, per realizzare i tratti somatici e la fisionomia del letterato, assolutamente sconosciuti, ha affermato di essersi ispirato alla gente di Maremma. Lo ha scolpito seduto, con una carta in mano, intento a leggere i suoi scritti, e con il viso tipico di chi è nato e cresciuto nelle lande maremmane, leggermente incavato, con i lineamente forti e marcati, provati dal vento e del sole della Maremma[2]. Poiché era in corso una diatriba sul fatto che Andrea da Grosseto potesse essere stato un frate francescano oppure un laico, Mazzanti gli fa indossare una tunica con cappuccio con un cordone legato intorno alla vita, senza però far comprendere se si tratti a tutti gli effetti di un saio, o di una semplice veste tenuta su da un cordone come era solito portare a quei tempi.

Sul basamento sotto la statua in bronzo è scolpito: Andrea da Grosseto, primo scrittore in lingua italiana. Dottore a Parigi, 1268.

NoteModifica

  1. ^ La città di Grosseto rende omaggio a Oscar Marrone. Al professore è stata dedicata una targa per l'impegno nella formazione di tanti giovani. La cerimonia questa mattina in piazza Baccarini, Comune di Grosseto, 10 agosto 2014. URL consultato il 24 gennaio 2015.
  2. ^ Andrea da Grosseto, religioso o laico e letterato? Svelato il mistero. Maremma Magazine, Aprile 2009, p.58-59

Voci correlateModifica