Monumento ai caduti di Reggio Calabria

Il monumento ai Caduti di Reggio.

Il monumento ai Caduti di Reggio Calabria (o monumento ai Caduti di tutte le guerre) sorge sul lungomare Falcomatà, a Reggio Calabria.

Progettato da Francesco Jerace, artista polistenese, il monumento fu inaugurato nel maggio del 1930 alla presenza del re Vittorio Emanuele III.

È composto da una colonna rostrata, con alla sommità una statua in bronzo raffigurante la vittoria alata e recante nella mano destra una spada ed in quella sinistra la palma del martirio.

Alla base, due statue in bronzo rappresentano:

  • un antico "guerriero Bruzio", che regge in braccio un vistoso scudo;
  • un fante armato di fucile e di bomba a mano, posto sopra una bocca di cannone. È l’esatta copia del fante presente a Stefanaconi (VV) infatti la statua presente nel piccolo centro Vibonese era stata eseguita per la città di Reggio.

Galleria d'immaginiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Questa voce fa parte della serie Lungomare Falcomatà
Monumenti e luoghi d'interesse: Arena dello Stretto | Museo dello strumento musicale | Monumento ai caduti di tutte le guerre | Monumento a Corrado Alvaro | Mura greche | Terme romane | Pineta Zerbi

Palazzi: Barbera | Albergo Belfanti Centralino | De Blasio | Del Bufalo | Fiaccadori | Palazzo Giuffrè | Palazzo Guarna | Miramare | Nervi | Pellicano | Poste | Prefettura | Romeo Retez | Spanò Bolani | Spinelli | Zani | Villa Genoese Zerbi


Nelle immediate vicinanze:
Museo nazionale della Magna Grecia | Bronzi di Riace | Lido comunale Zerbi


Stazioni ferroviarie: Centrale | Lido

  Portale Reggio Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Reggio Calabria