Moran (gruppo musicale)

gruppo musicale giapponese
Moran
Paese d'origineGiappone Giappone
GenereVisual kei
J-rock
Dream pop
Power pop
Dance rock
Periodo di attività musicale2008 – 2015
EtichettaSPEED DISK, in Giappone
CLJ Records, in Europa
Album pubblicati2
Studio1
Live0
Raccolte1
Logo ufficiale
Sito ufficiale

I Moran (Moran?) sono una band visual kei giapponese fondata il 29 marzo 2008.

ConceptModifica

Il nome della band deriva di quello di Mårran (pronuncia Mórran per via della Å), una creatura fredda e spettrale presente nell'universo letterario dei Mumin[1], una serie di romanzi e libri illustrati per ragazzi; "Mårran" è traslitterato in giapponese come "Moran" (モラン?) e da qui il nome della band. I Moran si ispirano ai libri della Jansson nell'immaginare un mondo musicale freddo e glaciale dove ad una musica estremamente eterogenea e variabile dall'hard rock al pop punk si abbinano testi mesti e oscuri o ipnotici e ossessivi, al fine di creare canzoni che, secondo Hitomi, siano identificabili con un preciso "colore" musicale. Questo deve riflettersi in ogni espressione ed aspetto artistico della band seguendo il precetto di "Total Art", per cui qualunque elemento musicale, editoriale, visivo, filmico, scenografico eccetera viene curato in prima persona dai componenti della band e da Hitomi in particolare[2].

BiografiaModifica

I Moran cominciano a prendere forma nel dicembre del 2007 dalla decisione di Hitomi e Soan, già stati insieme due dei componenti del gruppo musicale Fatima, di rimettersi a fare musica insieme. Radunati gli altri due musicisti Velo e Zill, rispettivamente per i ruoli di chitarrista e bassista, l'attività della band inizia nel 2008 con un immediato riscontro di pubblico[3] che già conosceva i musicisti per via dei loro precedenti progetti. L'attività prosegue fruttuosamente con la pubblicazione di quattro singoli e numerose esibizioni live su tutto il territorio nazionale, raggiungendo un successo tale da varcare i confini del Giappone e consentire ai Moran di pubblicare nel 2009, dopo solo poco più di un anno dalla loro formazione, un album in Giappone, Heroine, ed una compilation in Europa dal titolo Replay e che contiene i loro quattro singoli pubblicati in patria.

Nella seconda parte del 2009 la band rallenta l'attività a causa di cronici problemi di salute del bassista Zill, che viene sostituito nei live da membri di supporto come Haku dei BABYLON o Shingo dei Sugar. L'attività riprende regolarmente con Zill dalla data di Ōsaka del tour Escort to the Deepest, ma alla conclusione dello stesso nella data a Tōkyō del 5 settembre il chitarrista Velo annuncia la sua decisione di lasciare la band. I Moran vengono a trovarsi ulteriormente in crisi l'anno successivo per la ricaduta di salute e conseguente morte del bassista Zill il 23 luglio 2010[4], che lascia la band coi soli cantante e batterista e sull'orlo dello scioglimento. Nel memorial live per Zill del successivo 14 settembre, la band annuncia però ai suoi fan la ferma decisione di proseguire l'attività grazie all'annessione come un nuovo componente fisso del chitarrista Sizna, ex membro degli Sugar (nel frattempo scioltisi), e senza cambiare nome in Freeze (come si era ipoteticamente proposto per segnare la netta divisione fra il periodo pre o post morte di Zill). I Moran inizieranno ufficialmente la seconda parte della loro carriera il 24 dicembre 2010 con il concerto intitolato Awake dal Takadanobaba AREA, sala da concerto di Tōkyō famosa per essere uno dei luoghi cult del visual kei, dove annunciano l'uscita per il successivo marzo di Apples, un album contenente le ultime canzoni lasciate da Zill[5].

Fra il 2011 e il 2012 i Moran pubblicano tre singoli (di cui due collegati fra loro) e affrontano diversi tour nazionali uno consecutivo all'altro che variano per titolo, tema portante e scaletta. Nel concerto conclusivo del tour The M·A·D actors, intitolato Perfect M·A·D actors e svoltosi il 9 giugno 2012 alla live house Shibuya WWW, la band annuncia un nuovo singolo per settembre e presenta al pubblico i due nuovi componenti fissi vivi e Ivy rispettivamente come secondo chitarrista e bassista[6]: il primo ha militato in band vicine all'oshare kei come i DragonWAPPPPPPER, il secondo proviene da esperienze più dark come i Dio - distraught overlord[7]; per presentare degnamente i nuovi membri ai fan, i Moran organizzano due concerti il 9 e il 10 luglio successivi, rispettivamente dedicati singolarmente a vivi e Ivy.

FatimaModifica

I Moran si sono formati dalle ceneri dei Fatima, band visual kei in attività fra il 1998 ed il 2005: due dei quattro componenti originali dei Moran sono infatti l'ex cantante e l'ex batterista dei Fatima.

Concept e stileModifica

Come la maggior parte delle band visual, anche i Fatima muovevano il loro percorso artistico da un concept di base: ese rock (似非ロック?)[8] vuol dire letteralmente "non-rock", "pseudo-rock" o "rock distorto", ma la negazione più ancora che riferirsi al genere musicale cerca di inquadrare l'atteggiamento e il carattere emotivo della musica suonata. La maggior parte dei testi dei Fatima si riferisce a storie d'amore malato o contorto se non addirittura perverso nel suo svolgimento o nelle conseguenze a cui porta; a livello musicale la "distorsione del rock" avviene commistionandolo con altri generi come il jazz, il blues e molti altri arrivando talvolta a giocosi risultati rockabilly e talvolta a oscuri esiti metal. I modi con cui la musica dei Fatima si esprime, assolutamente peculiari nell'ambito dei visual kei, sono riconducibili al leader Hitomi, che proseguirà nei Moran il discorso musicale qui interrotto.

BiografiaModifica

La formazione dei Fatima risale all'aprile del 1998[9] con il cantante Hitomi, il chitarrista Mizuha, il bassista Lay e il batterista Daisuke; già il 19 giugno successivo si esibiscono nel loro primo concerto all'Ikebukuro CYBER ed entro la fine dell'anno pubblicano il loro primo singolo Downer. I primi anni servono al gruppo per crescere artisticamente e farsi conoscere, cosicché fino alla fine del 2001 non pubblicano più nulla e si esibiscono in numerosi concerti sia solisti sia in collaborazione con altre band durante i quali avvengono cambiamenti nella line-up: il primo batterista Daisuke (successivamente cantante dei Kagerō e the studs) lascia nel 1999, nel 2000 si uniscono il chitarrista Zen e il batterista Nao (attualmente negli Alice Nine), nel 2001 se ne va Zen e a sostituirlo arriva 4ge[10], e infine nel 2002 Nao lascia il posto a Towa completando così la formazione definitiva.

Nel dicembre del 2001 i Fatima iniziano la seconda parte della carriera: la loro poetica e lo stile visivo si sono definiti meglio e il cantante Hitomi sottolinea il passaggio cambiando nome d'arte in Sanaka; il 22 dicembre 2001 suonano al loro primo one-man live Slut Surge Babylon al Rokumeikan di Meguro, pochi giorni dopo la pubblicazione del loro secondo singolo SSB, primo di una serie di tre uscite concettualmente collegate fra loro e seguito da M:I-44 e Noble King Snake, che diventerà il nome della loro propria etichetta di produzione musicale. A partire dal 2002 l'attività dei Fatima si fa frenetica: partecipano agli eventi della rivista mensile di riferimento KERA, compaiono sulle principali compilation di settore, pubblicano degli split, ristampano i loro singoli a grande richiesta e soprattutto suonano spessissimo al Takadanobaba AREA, una piccola live house di proprietà della SPEED-DISK Records che ne frattempo era diventata il tempio del visual kei per aver ospitato (e ospitare tuttora) una enorme quantità di band sia emergenti sia affermate, e specialmente quelle della corrente kote kote legate alla figura del produttore KISAKI.

Il primo gennaio del 2005 il cantante Sanaka cambia nuovamente nome in Kanoma: è il segno di un cambiamento netto che il gruppo annuncerà ai fan nel concerto del successivo 30 marzo Beautiful Freaks #10 al LIQUIDROOM di Ebisu, ovvero un tour nazionale intitolato to Exit che si concluderà con lo scioglimento dei Fatima, avvenuto il 28 giugno in occasione di un grande concerto di commiato tenutosi presso la sala O-EAST di Shibuya.

DiscografiaModifica

AlbumModifica

  • 27/04/2005 - Exit (Exit?)
  • #Sakura meiro (サクラメイロ?)
  • #Kesenai ame (消せない雨?)
  • #Drea Mers (ドリー・マーズ?)
  • #peanut (peanut?)
  • #Tsumugi ito (紬糸?)
  • #Ajisai (紫陽花?)
  • #
  • Fortune (Fortune?)

RaccolteModifica

CompilationModifica
  • 12/12/2001 - Yōgenkyō -mirrors of new generation- (妖幻鏡-mirrors of new generation-?)
  1. Anachronism (Anachronism?)
  • 21/10/2002 - Shock Edge 2002 (Shock Edge 2002?); compilation annuale di artisti visual, i Fatima compaiono sul secondo CD[11]
  1. Shōjo to closet (少女とクローゼット?)
  • 12/12/2001 - SHOCK JAM CD Edition.3 (SHOCK JAM CD Edition.3?); compilation aperiodica di artisti visual
  1. peanut (peanut?)
SplitModifica
  • 05/05/2003 - Collabodisk (コラボディスク?); split album con i Vanilla pubblicato in due edizioni con copertine e picture disc diversi
  1. Vanilla - Mr.Imbalance-44 (Mr.Imbalance-44?); cover dei Fatima
  2. Fatima&Vanilla - BLANC×NOIR (BLANC×NOIR?); brano originale
  3. Fatima - Carnival (カーニバル?); cover dei Vanilla

SingoliModifica

  • 09/12/1998 - Downer (Downer?)
  • #Downer (Downer?)
  • #Love Me (Love Me?)
  • 09/12/2001 - SSB (SSB?)
    • 05/04/2003 - SSB; seconda edizione
  • #Star Spangled Butterfly (Star Spangled Butterfly?)
  • #Sticky flower (Sticky flower?)
  • #Blue velvet (Blue velvet?)
  • 05/04/2002 - M:I-44 (M:I-44?)
    • 05/04/2003 - M:I-44; seconda edizione
  • #Mr.Imbalance-44 (Mr.Imbalance-44?)
  • #Humiliate me more,Darlin' (Humiliate me more,Darlin'?)
  • #Shōjo to closet (少女とクローゼット?)
  • 08/03/2003 - NOBLE KING SNAKE (NOBLE KING SNAKE?)
    • 05/04/2003 - NOBLE KING SNAKE; seconda edizione
  • #Noble King Snake (Noble King Snake?)
  • #Public eyes (Public eyes?)
  • #Akai bara no soup (赤い薔薇のスープ?)
  • 14/03/2004 - Shizumu taion (静む体温?)
    • 02/06/2004 - Shizumu taion; seconda edizione
  • #Sticky flower (静む体温?)
  • #Candy Strippers (Candy Strippers?)
  • #Kentsuburi (堅瞑り?)
  • #Tokyo'77 (Tokyo'77?); brano presente solo nella seconda edizione
  • 08/12/2004 - Kesenai ame/Muchi na inochi e (消せない雨 / 無知な命へ?)
  • #Kesenai ame (消せない雨?)
  • #Muchi na inochi e (無知な命へ?)

VideoModifica

  • 21/12/2005 - to Exit Grand finale (to Exit Grand finale?); live dell'ultimo concerto dei Fatima

FormazioneModifica

Ex componentiModifica

  • Velo (Velo?), 23/01/?, sangue di gruppo A - chitarra (fino al 02/12/2009)
  • Zill (Zill?), 14/04/?~23/07/2010[14], sangue di gruppo? - basso

Musicisti di supportoModifica

  • Haku (?) - basso nel periodo 05~12/07/2009[15]
  • Shingo (真悟?), 26/12/?, sangue di gruppo 0 - basso nel periodo 18/07~21/08/2009 e poi 14/10/2010[16]~25/06/2012[15]

CronologiaModifica

Durante la loro carriera i componenti dei Moran hanno cambiato nome d'arte più volte: se diversi da quelli usati nei Moran, questi altri nomi sono indicati in piccolo dopo ogni gruppo musicale.

  • Hitomi: MALICE MIZER (roadie) → Alicia → Le'cheri → Fatima (Hitomi→Sanaka→Kanoma) → GHOST MOUSE CLUB (session band) (Kanoma) → Moran
  • Sizna: GARNET[17]Sugar → Moran
  • vivi: TricKcandy (supporto) → Rey la EstRellA → ◯narudo (supporto) (Kasumi[18]) → Lemon☆Squash → DragonWAPPPPPPER (vivi☆) → Moran
  • Ivy: Grevious → Poporo (Aimi[19]) → Dio - distraught overlord → remming (Tomoa[20]) → Moran
  • Soan: Lure+Selene (Towa) → RusH (Towa) → Fatima (Towa)Ayabie (supporto) (Towa) → Moran
    • Velo: Silhouette (Takumi[21]) → Haikara (Takumi[21]) → GHOST MOUSE CLUB (Takumi) → Moran → DIMMDIVISION. (takumi)
    • Zill: Shedde (Minami[22]) → Cynical biscuit (Minami[22]) → Mei (Saburō[23]) → Gift (Saburō[23]) → KuRt (Saburō[23]) → Moran → deceduto
    • Haku: VAL+IX+LIA (Hiro[24]) → Nero (Hiro[24])BABYLON → Moran (supporto) → Blu-BiLLioN
    • Shingo: Sugar → Moran (supporto) → GOTCHAROCKA
 

DiscografiaModifica

Eventuali note sono indicate dopo il punto e virgola ";".

AlbumModifica

Album originaliModifica

Mini-albumModifica

RaccolteModifica

  • 03/07/2009 - Replay; compilation per il mercato europeo

SingoliModifica

CompilationModifica

  • 15/10/2008 - SUPER COMPILATION CD Shock Edge 2008 (SUPER COMPILATION CD Shock Edge 2008?); compilation annuale di artisti visual kei emergenti
    • #
    • Hameln (ハーメルン?)
  • 23/11/2011 - CRUSH!2 -90's V-Rock best hit cover songs- (CRUSH!2 -90's V-Rock best hit cover songs-?); raccolta di cover di artisti visual kei anni novanta

VideoModifica

  • 23/04/2014 - The Romantic Movement ~Dare ga tame ni mo yami wa naku~ (The Romantic Movement~誰が為にも闇は鳴く~?); live tenutosi il 18 gennaio 2014 presso l'Akasaka BLITZ

NoteModifica

  1. ^ Profilo di Hitomi sul precedente sito ufficiale, su moran-online.com. URL consultato l'08-09-2012 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2010).
  2. ^ Booklet di Heroine.
  3. ^ Recensione di Replay su DeBaser, su debaser.it. URL consultato il 03-11-2010.
  4. ^ Notizia della morte di Zill, su shattered-tranquility.net. URL consultato il 03-11-2010 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2010).
  5. ^ Notizia su Apples, su shattered-tranquility.net. URL consultato il 22 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2011).
  6. ^ Biografia dei Moran sul sito ufficiale, su moran-web.net. URL consultato l'11 giugno 2012.
  7. ^ News su Shattered-Tranquillity.net [collegamento interrotto], su shattered-tranquility.net. URL consultato l'11 giugno 2012.
  8. ^ SHOXX numero 132 di febbraio 2004.
  9. ^ Cronistoria dei Fatima sul sito ufficiale, su fatima-online.com. URL consultato il 1º aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2010).
  10. ^ Il nome del chitarrista 4ge è un gioco di parole con la pronuncia in lingua giapponese del numero 4 ( shi?) e si legge Shige.
  11. ^ Scheda di Shock Edge 2002 su Visunavi, su visunavi.com. URL consultato il 1º aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2007).
  12. ^ Notizia dell'annessione di Sizna ai Moran, su shattered-tranquility.net. URL consultato l'08-09-2010 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2010).
  13. ^ a b Notizia dell'annessione di vivi e Ivy ai Moran [collegamento interrotto], su shattered-tranquility.net. URL consultato il 9 febbraio 2013.
  14. ^ Post con l'annuncio di morte sul blog di Soan., su ameblo.jp. URL consultato l'08-09-2010.
  15. ^ a b Pagina dei Moran su VKDb, su vkdb.jp. URL consultato il 25-12-2010.
  16. ^ Blog di Shingo, su profile.ameba.jp. URL consultato il 24-04-2011.
  17. ^ Alcune fonti, anche autorevoli come VKDb, ipotizzano che, prima dei GARNET, Sizna abia iniziato la propria carriera nei ダビデシトアイル (Davide shito ail), band completamente sconosciuta il cui nome è però estremamente simile a quello dei Da'vid shito:aL, pronunciato dai giapponesi come ダビデシトアエル (Davide shito ael).
  18. ^ La scrittura usata per questo nome è 霞.
  19. ^ La scrittura usata per questo nome è 藍弥.
  20. ^ La scrittura usata per questo nome è 智亜.
  21. ^ a b "Takumi" scritto non era in caratteri occidentali, ma con l'omonimo kanji 匠. Scheda di takumi su VkDB, su vkdb.jp. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  22. ^ a b "Minami" scritto non in caratteri occidentali, ma con gli omonimi kanji 未波. Scheda di Zill su VkDB, su vkdb.jp. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  23. ^ a b c "Saburō" scritto non in caratteri occidentali, ma con gli omonimi kanji 三狼. Scheda di Zill su VkDB, su vkdb.jp. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  24. ^ a b "Hiro" scritto non in caratteri occidentali, ma con gli omonimi kanji 緋朧. Scheda di Haku su VkDB, su vkdb.jp. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  25. ^ Informazioni su L'Oiseau bleu e Snowing sul blog di Sizna, su ameblo.jp. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  26. ^ Annuncio del singolo via Twitter, su twitter.com. URL consultato il 23 luglio 2015.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5144782928558216937 · ISNI (EN0000 0004 6031 4386 · WorldCat Identities (EN5144782928558216937