Morghab

fiume dell'Afghanistan e del Turkmenistan
Morghab
Murgab.jpg
StatiAfghanistan Afghanistan
Turkmenistan Turkmenistan
Lunghezza978 km
Bacino idrografico46 900 km²
NasceParopamiso
35°02′32″N 65°56′45″E / 35.042222°N 65.945833°E35.042222; 65.945833
Sfociadeserto del Karakum
38°03′36″N 61°20′20″E / 38.06°N 61.338889°E38.06; 61.338889Coordinate: 38°03′36″N 61°20′20″E / 38.06°N 61.338889°E38.06; 61.338889
Mappa del fiume

Il Morghab (in farsi/pashto: مرغاب Morqâb; in turkmeno Murgap; traslitterato anche Murgab, dal russo Мургаб) è un fiume lungo 970 km che nasce in Afghanistan nella zona dei monti Selseleh-ye Safīd Kūh, chiamati storicamente Paropamiso[1].

Il corso d'acqua attraversa il distretto di Murghab, cui dà il nome, e tocca la città afgana di Bala Morghab; delinea poi per 16 Km il confine naturale tra l'Afghanistan e il Turkmenistan e si inoltra, per poi dissolversi, nel deserto del Karakum.[2]

Sul fiume Morghab, nell'attuale Turkmenistan, la centrale idroelettrica Hindu Kush era la più grande centrale idroelettrica dell'impero russo (costruita nel 1909).

Sala macchine della centrale idroelettrica Hindu Kush

AffluentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Selseleh-ye Safīd Kūh, su britannica.com. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) Morghāb River, su britannica.com. URL consultato il 24 febbraio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh89001951
  Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Asia