Morten Harket

musicista, cantante e compositore norvegese
Morten Harket
Morten Harket FFM13 001.jpg
Morten Harket durante un'esibizione del 2013
NazionalitàNorvegia Norvegia
GenerePop
Periodo di attività musicale1982 – in attività
Album pubblicati6
Sito ufficiale

Morten Harket (Kongsberg, 14 settembre 1959) è un musicista, cantante e compositore norvegese, cantante e leader del gruppo norvegese a-ha dal 14 settembre 1982 al dicembre 2010, per scioglimento della band, e dall'aprile 2015, anno in cui la band è tornata insieme.

Con il rientro sulle scene degli a-ha, annunciato nell'aprile 2015 con una conferenza stampa a Berlino[1], Harket ha ripreso il proprio ruolo di leader della band norvegese. Fra il 2010 ed il 2015 ha ripreso la carriera da solista avviata durante la pausa che gli a-ha si erano concessi fra la metà del 1994 e il 1998, quando, dopo la richiesta di presenziare come ospiti alla cerimonia di consegna dei Premi Nobel a Oslo, si riunirono nuovamente.

Apprezzato per la particolare estensione vocale da baritenore C2-B♭5[2] è un potente falsetto, considerato da alcuni il più potente[3]. Gerry Kitchingham descrisse Harket come "un eccellente cantante" con "quel suo incredibile, potente falsetto e la purezza di un coro di ragazzi"[4]; estensione vocale più ampia del panorama pop[5][6]; la particolare estensione vocale per cinque ottave[7] gli permette di alzare la voce in alti picchi vocali e di scendere in bassi piuttosto profondi. Insieme agli altri componenti della band a-ha, è "Cavaliere dell'Ordine di Sant'Olav" dal novembre 2012[8], avendo ricevuto, la più alta onorificenza concessa dai reali di Norvegia, la Croce di Sant' Olav, a seguito del lustro recato alla Norvegia a livello internazionale. Con i suoi a-ha ha venduto oltre 100milioni di dischi in tutto il mondo[9]. Morten Harket detiene inoltre il record mondiale per la nota più a lungo tenuta, in studio come dal vivo, per il brano dei suoi a-ha "Summer Moved On": 20:02 secondi[10]. È l'artista che ha ricevuto più Spellemannprisen (il prestigioso premio conferito agli artisti musicali norvegesi che durante l'ultimo anno si sono distinti positivamente sulla scena) di tutti i tempi.

Nel 1991, con gli a-ha, presso lo Stadio Maracanã di Rio de Janeiro[11], ha battuto il record mondiale per il concerto con il maggior numero di spettatori paganti (198.000), record poi superato nel 2017 da Vasco Rossi

Col suo gruppo ha inoltre ricevuto nel 2006 il Q Inspiration Music award, prestigioso premio conferito a chi ha influenzato stili e musica di altri artisti[12].

BiografiaModifica

Nato a Kongsberg, Norvegia, il 14 settembre 1959 dal dirigente primario ospedaliero Reidar e la docente di economia Henny. Cresciuto ad Asker (Oslo), dove ha portato a termine gli studi universitari specializzandosi in teologia (aveva in progetto di diventare prete), vive ad Hurum - Oslo - Norvegia.

Ha tre fratelli (Gunvald, Håkon, Kjietil) ed una sorella (Ingunn) ed è padre di cinque figli: Jakob Oscar Martinius, Jonathan Henning Adler, Anne Catharine Tomine (avuti dalla ex moglie Camilla Malmqvist sposata nel 1989 e da cui ha divorziato nel 1998), Henny (avuta dalla compagna Anne Mette Undlien) e Karmen Poppy (avuta il 16 settembre 2008 dall'attuale compagna, Inez Andersson sua ex collaboratrice).[13].

Fra i nove ed i quattordici anni è stato vittima di bullismo da parte di alcuni compagni di scuola più grandi, sviluppando così una particolare sensibilità per i disagi umani e sociali che lo hanno portato anche a prestare servizio presso un ospedale psichiatrico. Dall'età di quattro anni suona il pianoforte, insegnatogli dal padre. Straordinario professionista, ha rispettato l'impegno-concerto a Vilnius il giorno della morte dell'amata madre, il 02/11/2010. Morten è alto 1,82 m ed è lievemente daltonico. Harket è sempre stato interessato e ha partecipato attivamente ad iniziative ecologiche e umanitarie come la ricerca di fonti di energia alternative, l'indipendenza di Timor Est (cui ha dedicato la canzone "East Timor"), le condizioni dell'Etiopia, la guerra nei Balcani degli anni '90 (cui ha dedicato la canzone "Brodsky tune"), i conflitti interreligiosi (per i quali ha scritto "Brother").

Adora la natura, in particolar modo le farfalle e le orchidee. Talmente appassionato di orchidee che ha rischiato l'arresto per aver portato fuori dal Ruanda una rarissima orchidea che rischiava l'estinzione e che, grazie a questo gesto, è stata salvata; questa rara orchidea ora porta il suo nome: Liparis Harketii[14]. Nel settembre 2012 ha ricevuto il Green Music Award al Clean Tech Media Awards in Berlin; questo award, conferito per la prima volta ad un musicista, gli è stato assegnato per il suo impegno nella difesa dell'ambiente e nel sollecitare a tanto fans e media. Il premio è il risultato di anni di attivismo per auto elettriche, energie rinnovabili e riforestazione, oltre che per il conosciutissimo stile di vita, assolutamente salutista dell'artista[15]. Ama la lettura: adora leggere saggi di teologia e la Sacra Bibbia. Odia ogni forma di droga, fumo, eccesso alcolico ed è assolutamente contrario alla pena di morte e all'aborto. Cura molto l'alimentazione per la salute e la forma fisica; avendo scoperto che gli generava stanchezza e pesantezza generali, dal 2000 non mangia grano, ma utilizza uno speciale tipo di pane creato dalla sua ex, Anne Mette Undlien[16]. Adora molto i bambini ed ha dichiarato che, nonostante i suoi cinque figli, ne avrebbe voluto volentieri di altri.

Ha partecipato a tre film norvegesi in uno dei quali interpreta se stesso; ha presentato L'Eurovision Song Contest tenuto in Norvegia nel 1996, cantando, in apertura ed a cameo, il suo brano "Heaven's not for Saints".

Influenze musicali giovanili: Uriah Heep, Johnny Cash, Simon & Garfunkel, Jimi Hendrix, The Doors, Queen, David Bowie, James Brown. Prima di accettare di unirsi a Pal Waaktaar e Magne Furuholmen (con i quali formerà gli a-ha) era membro della giovanissima band norvegese "Solder Blue".

Ha composto egli stesso molte delle sue canzoni, sia da solista che con il gruppo. Ha pubblicato ben sei album da solista, di cui due in lingua norvegese ed uno in lingua inglese negli anni '90: "Poetenes Evangelium" nel 1993 (lavoro particolare perché tutto dedicato a brani tratti dalle storie della Bibbia), "Wild Seed" nel 1996 e "Vogts Villa" nel 1997. Successivamente sono usciti anche "Letters from Egypt" (2008), "Out of my hands" (il primo successivo allo scioglimento degli a-ha) e "Brother" nel 2014. Non ha mai smesso di esibirsi dal vivo e durante i suoi concerti (che, come succedeva per i suoi a-ha, richiamano sempre galleria internazionale di pubblico) spessissimo imbraccia la sua storica chitarra classica regalatagli nel 1991 (a lui ed identiche anche a Magne e Pal), dagli Everly Brothers in occasione del rifacimento del loro pezzo Crying In The Rain.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine reale norvegese di Sant'Olav
— 2012[8]

DiscografiaModifica

AlbumModifica

SingoliModifica

  • 1995 - A Kind Of Christmas Card
  • 1996 - Spanish Steps
  • 1996 - Los Angeles
  • 1996 - Heaven's Not For Saints
  • 2007 - Movies
  • 2008 - We'll Never Speak Again
  • 2012 - Lightning
  • 2012 - Scared Of Heights
  • 2012 - I'm The One
  • 2014 - Brother

Altri lavoriModifica

  • 1988 partecipa al singolo di Jan Bang Merciful Waters
  • 1988 recita nel film Kamilla Og Tyven (Kamilla e il ladro) e canta la canzone Kamilla og Sebastian parte della colonna sonora
  • 1988 Jungle Of Belief da Culture Spans The World (1998) canzoni popolari del mondo
  • 1989 Det Er Ennaa Tid con Bjorn Eidsvaag
  • 1991 incide il singolo Where You Are insieme alla cantante Silje Nergaard
  • 1993 canta il brano Can't Take My Eyes Off You per la colonna sonora del film Teste di Cono (Coneheads) di Steve Barron con Dan Aykroyd
  • 1994 Millimeter con Anne Grete Preius (per l'album Millimeter)
  • 1995 Evig Ung Da Kom Ut Og Lek, filastrocche per bambini norvegesi
  • 1995 Hymne Til Kjaerleiken E Sanctus da Missa Caritatis per la Chiesa
  • 1996 partecipa all'album di Jørun Bøgebergs Never Hear That Laught da Songs From The Pocket (copertina a cura di Magne Furuholmen)
  • 1997 Kraakevisa Da Kvirre Virre Vitt, canzoni popolari norvegesi per bambini
  • 1998 A Jester Our Town dalla colonna sonora del film Sophie's World
  • 2001 Me Slaar Framfor Oss Krossen Din Da Naa Lukker Seg Mitt Oeye, canzoni di natale per bambini norvegesi
  • 2001 Piya Piya con Junoon
  • 2001 Mitt Hjerte Alltid Vanker dall'album Julesanger con i Solvegutter, canzoni di natale dei Solvegutter
  • 2004 partecipa all'album Earth Affair cantando il brano Gilda's Prayer
  • 2013 Partecipa allAida Night of the Proms in Germania
  • 2014 Partecipa come guess star al concerto unplugged degli Scorpions in Atene - Grecia - il 12 settembre, duettando con Klaus Meine nel brano 'Wind of change'
  • Han Er Min Sang Og Min Glede da Perleporten, 200 canzoni di Natale norvegesi
  • Tilbake Til Livet (singolo promozionale)
  • Herre I Drømmen (singolo promozionale)
  • Jungle of Beliefs (singolo promozionale)
  • A Jester in our Town (singolo promozionale)

NoteModifica

  1. ^ Reunion! Morten Harket and a-ha press conference in Berlin! - FULL LENGTH - YouTube
  2. ^ Morten Harket, su the Range Place. URL consultato il 30 marzo 2018.
  3. ^ "La sua voce può essere definita il più grande falsetto della storia della musica pop" (Sylvia Patterson, NME
  4. ^ [^ Buskin, Richard (March 2011). "Classic Tracks: A-ha - Take On Me". Sound On Sound magazine. Retrieved 20 March 2011]
  5. ^ [1]
  6. ^ [^ Keyboard Player magazine, September 2009, issue 340]
  7. ^ [Omdahl, Jan (2004). The Swing of Things. Oslo Press. p. 340. ISBN 82-7547-181-8]
  8. ^ a b (EN) a-ha receives prestigious award, a-ha.com, 6 settembre 2012. URL consultato il 21 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2014).
  9. ^ "Archived copy". Archived from the original on 5 November 2016. Retrieved 2016-02-04..
  10. ^ Record-Breakers and Trivia - everyHit.com, su www.everyhit.com. URL consultato il 17 marzo 2018.
  11. ^ (EN) a-ha - The Comeback Of The Year, a-ha.com, 1º febbraio 2001. URL consultato il 21 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2014).
  12. ^ [2]
  13. ^ (EN) Jan Omdahl, a-ha The Swing Of Things 1985-2010, Press, 2011, ISBN 978-82-7547-416-0.
  14. ^ EK Film-maker Steve to join pop star's trek - Daily Record
  15. ^ Morten Harket, Cleantech Media 7 Sept 2012 interview and Burn Money burn - YouTube
  16. ^ Morten's own bread in production. News. The Official Website of a-ha, su a-ha.com. URL consultato il 18 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61740573 · ISNI (EN0000 0000 7824 9202 · Europeana agent/base/140934 · LCCN (ENno2007115492 · GND (DE134959620 · BNF (FRcb139838748 (data) · BNE (ESXX1610371 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2007115492