Mostardas

comune brasiliano
Mostardas
comune
Mostardas – Stemma Mostardas – Bandiera
Mostardas – Veduta
Localizzazione
StatoBrasile Brasile
Stato federatoBandeira do Rio Grande do Sul.svg Rio Grande do Sul
MesoregionePorto Alegre
MicroregioneOsório
Amministrazione
SindacoAlexandre Dorneles Lopes
Territorio
Coordinate31°06′31″S 50°55′09″W / 31.108611°S 50.919167°W-31.108611; -50.919167 (Mostardas)Coordinate: 31°06′31″S 50°55′09″W / 31.108611°S 50.919167°W-31.108611; -50.919167 (Mostardas)
Altitudine17 m s.l.m.
Superficie1 982,99 km²
Abitanti12 124[1] (2010)
Densità6,11 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale96270-000
Prefisso51
Fuso orarioUTC-3
Codice IBGE4312500
Nome abitantimostardense
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Mostardas
Mostardas
Mostardas – Mappa
Sito istituzionale

Mostardas è un comune del Brasile nello Stato del Rio Grande do Sul, parte della mesoregione Metropolitana de Porto Alegre e della microregione di Osório.

La cittadina fu fondata da immigrati provenienti dalle isole Azzorre. È ubicata sull'istmo tra la costa e la retrostante Lagoa dos Patos, a 17 m s.l.m.

L'economia locale si basa sull'allevamento bovino e conseguentemente sulla produzione di latte.

La città è nota per aver dato i natali a Menotti Garibaldi, figlio primogenito di Giuseppe Garibaldi e Anita Garibaldi. È gemellata con la città di Aprilia (LT) nota per essere la sede della tomba di Menotti Garibaldi.

EconomiaModifica

 
Chiosco Comadre Sulina, in Piazza Prefeito Luiz Chaves Martins

Economicamente, il comune si è sviluppato attorno alla produzione di riso e cipolla, e, all'allevamento ovino e bovino da latte e carne e ovini per produzione di lana. È molto conosciuto il cobertor mostradeiro (coperta mostardeira) fabbricato con lana fitta e colorata e venduto nel chiosco Comadre Sulina (foto a fianco).

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ (PT) Scheda del comune dall'IBGE - Censimento 2010, su cod.ibge.gov.br. URL consultato il 6 giugno 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile