Apri il menu principale

Motomondiale 1965

edizione del motomondiale
Motomondiale 1965
Edizione nº 17 del Motomondiale
Dati generali
Inizio21 marzo
Termine24 ottobre
Prove13 (250), 12 (125), 10 (500), 9 (350), 8 (50), 7 (sidecar)
Le 350 e i sidecar iniziano il 25 aprile, 500 e sidecar terminano il 9 settembre
Titoli in palio
Classe 500Regno Unito Mike Hailwood
su MV Agusta
Classe 350Rhodesia Jim Redman
su Honda
Classe 250Regno Unito Phil Read
su Yamaha Motor
Classe 125Nuova Zelanda Hugh Anderson
su Suzuki
Classe 50

Sidecar
Regno Unito Ralph Bryans
su Honda
SvizzeraRegno Unito Fritz Scheidegger / John Robinson su BMW
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

La stagione 1965 è stata la diciassettesima del Motomondiale; rispetto alla precedente i gran premi aumentarono ancora con l'inserimento del Gran Premio motociclistico di Cecoslovacchia. In totale le prove furono 13 con solo la classe 250 presente in tutte le occasioni.

Il contestoModifica

Sotto il punto di vista dei punteggi e della classifica finale anche quest'anno non vennero inserite novità.

In 50 il Mondiale andò alla Honda, con una raffinatissima bicilindrica bialbero. La 125, invece, fu dominata della Suzuki, con 10 vittorie su 12 gare. La 250 venne di nuovo vinta dalla Yamaha di Phil Read, mentre la lotta per il mondiale della 350 si risolse all'ultima gara con la vittoria dell'accoppiata Jim Redman-Honda. In 500 ultimo titolo con la MV Agusta per Mike Hailwood, che l'anno seguente passerà alla Honda. Fritz Scheidegger vinse nei sidecar: fu il dodicesimo titolo consecutivo per la BMW tra i tre ruote.

In questo anno con il passaggio alla MV Agusta di Giacomo Agostini inizia il sodalizio più prolifico della storia del motociclismo, anche se con la debuttante MV 3 cilindri a fine stagione si classificherà secondo sia nella classe 350, che in classe 500 alle spalle del compagno di scuderia.

Il calendarioModifica

Data
Resoconto
Gran Premio
(Circuito)
Vincitori
classe 50 classe 125 classe 250 classe 350 classe 500 sidecar
20 marzo[1]
Resoconto
  GP degli Stati Uniti
(Daytona)
  Ernst Degner   Hugh Anderson   Phil Read   Mike Hailwood
24 aprile[2]
Resoconto
  GP della Germania Ovest
(Nürburgring)
  Ralph Bryans   Hugh Anderson   Phil Read   Giacomo Agostini   Mike Hailwood   Fritz Scheidegger
  John Robinson
9 maggio
Resoconto
  GP di Spagna
(Montjuïc)
  Hugh Anderson   Hugh Anderson   Phil Read   Max Deubel
  Emil Hörner
16 maggio
Resoconto
  GP di Francia
(Rouen)
  Ralph Bryans   Hugh Anderson   Phil Read   Florian Camathias
  Franz Ducret
14 giugno[3]
Resoconto
  Tourist Trophy
(Mountain Circuit)
  Luigi Taveri   Phil Read   Jim Redman   Jim Redman   Mike Hailwood   Max Deubel
  Emil Hörner
26 giugno
Resoconto
  GP d'Olanda
(Assen)
  Ralph Bryans   Mike Duff   Phil Read   Jim Redman   Mike Hailwood   Fritz Scheidegger
  John Robinson
4 luglio
Resoconto
  GP del Belgio
(Spa)
  Ernst Degner   Jim Redman   Mike Hailwood   Fritz Scheidegger
  John Robinson
17 luglio[4]
Resoconto
  GP della Germania Est
(Sachsenring)
  Frank Perris   Jim Redman   Jim Redman   Mike Hailwood
25 luglio
Resoconto
  GP di Cecoslovacchia
(Brno)
  Frank Perris   Phil Read   Jim Redman   Mike Hailwood
7 agosto
Resoconto
  GP dell'Ulster
(Dundrod)
  Ernst Degner   Phil Read   František Šťastný   Dick Creith
22 agosto
Resoconto
  GP di Finlandia
(Imatra)
  Hugh Anderson   Mike Duff   Giacomo Agostini   Giacomo Agostini
5 settembre
Resoconto
  GP delle Nazioni
(Monza)
  Hugh Anderson   Tarquinio Provini   Giacomo Agostini   Mike Hailwood   Fritz Scheidegger
  John Robinson
23 ottobre[5]
Resoconto
  GP del Giappone
(Suzuka)
  Luigi Taveri   Hugh Anderson   Mike Hailwood   Mike Hailwood

Sistema di punteggio e legendaModifica

Pos. 1 2 3 4 5 6 7>
Punti 8 6 4 3 2 1 0

Le classiModifica

Classe 500Modifica

 
La MV Agusta di Hailwood

Dopo un inizio di stagione con il Gran Premio motociclistico degli USA, vinto da Mike Hailwood ma in cui gareggiarono soprattutto piloti locali vista l'assenza della maggior parte dei piloti europei, il campionato non presentò particolari differenze rispetto ai precedenti con Hailwood che sulla sua MV Agusta ottenne la vittoria in tutti i gran premi a cui prese parte (curiosamente non partecipò ai GP dell'Ulster e a quello di Finlandia, esattamente come l'anno precedente, anche se per motivi diversi). Il titolo gli venne assegnato con largo anticipo e precedette in classifica Giacomo Agostini, suo compagno di squadra, e Paddy Driver alla guida di una Matchless.

Anche la classifica costruttori non vide storia con la MV Agusta che ottenne 9 vittorie sulle 10 prove disputate.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 1965.
Classifica piloti (prime 5 posizioni)
Pos. Pilota Moto                           P.ti
1   Mike Hailwood MV Agusta 1 1 NE NE 1 1 1 1 1 1 NE 48 (64)[6]
2   Giacomo Agostini MV Agusta 2 NE NE Rit 2 2 2 2 1 2 NE 38 (44)[6]
3   Paddy Driver Matchless Rit Rit NE NE Rit 3 4 3 4 2 2 NE 26
4   Fred Stevens Matchless NE NE 5 5 5 5 3 4 NE 15
5   Jack Ahearn Norton Rit NE NE 9 5 9 4 3 NE 9
Pos. Pilota Moto                           P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classe 350Modifica

Con la vittoria del titolo piloti, Jim Redman arrivò al quarto iride consecutivo in 350, ottenendo la vittoria in 4 dei 9 gran premi disputati.

Dopo la Honda del pilota rhodesiano, in classifica si piazzarono le due MV Agusta ufficiali di Giacomo Agostini e di Mike Hailwood.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 1965.
Classifica piloti (prime 4 posizioni)
Pos. Pilota Moto                           P.ti
1   Jim Redman Honda NE Rit NE NE 1 1 NE 1 1 Rit 2 38
2   Giacomo Agostini MV Agusta NE 1 NE NE 3 3 NE Rit Rit 1 1 5 32 (34)[6]
3   Mike Hailwood MV Agusta NE 2 NE NE Rit 2 NE - Rit Rit 1 20
4   Bruce Beale Honda NE - NE NE 4 - NE - - 2 2 Rit - 15
Pos. Pilota Moto                           P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classe 250Modifica

Anche in questa classe si ripeté il risultato finale dell'anno precedente con Phil Read, in sella alla Yamaha, vincitore del titolo iridato piloti; in questo caso precedette in classifica il compagno di squadra Mike Duff e il vicecampione del 1964 (nonché vincitore nelle annate precedenti e nella 350) Jim Redman su Honda

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 1965.
Classifica piloti (prime 5 posizioni)
Pos. Pilota Moto                           P.ti
1   Phil Read Yamaha 1 1 1 1 Rit 1 2 2 1 1 7 - 56 (68)[6]
2   Mike Duff Yamaha 2 2 3 - 2 3 3 - 2 2 1 Rit 42 (50)[6]
3   Jim Redman Honda Rit 1 2 1 1 3 NP 34
4   Heinz Rosner MZ - - Rit - Rit - - 6 5 4 2 2 - 18
5   Derek Woodman MZ - - 4 - Rit 6 - 3 4 3 - Rit - 15
Pos. Pilota Moto                           P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classe 125Modifica

Nell'ottavo di litro vi fu il ritorno alla vittoria della Suzuki, con Hugh Anderson nuovamente in prima posizione due anni dopo il titolo precedente e vittorioso in 7 occasioni su 11.

Alle sue spalle si piazzarono Frank Perris sempre su Suzuki e Derek Woodman su MZ mentre il vincitore dell'anno precedente, Luigi Taveri su Honda, si dovette accontentare della quinta posizione.

In occasione dell'ultima prova della stagione, il Gran Premio motociclistico del Giappone, si vide anche la presenza di una nuova casa motociclistica giapponese, la Kawasaki.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 1965.
Classifica piloti (prime 5 posizioni)
Pos. Pilota Moto                           P.ti
1   Hugh Anderson Suzuki 1 1 1 1 5 3 NE Rit Rit 1 1 1 56 (62)[6]
2   Frank Perris Suzuki 3 2 2 3 Rit - NE 1 1 Rit 2 2 7 44 (48)[6]
3   Derek Woodman MZ - 5 3 4 4 - NE 3 2 3 Rit 3 - 28 (30)[6]
4   Ernst Degner Suzuki 2 4 Rit 2 8 - NE 1 - Rit 23
5   Luigi Taveri Honda Rit Rit Rit 2 5 NE - - - 2 14
Pos. Pilota Moto                           P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classe 50Modifica

 
La Honda RC115

Nella classe di minor cilindrata le prime due posizioni furono occupate da piloti Honda con Ralph Bryans che precedette Luigi Taveri, questo nonostante la scelta della casa giapponese di non prendere il via nella prima prova stagionale, il Gran Premio motociclistico degli USA. Al terzo posto e con gli stessi punti di chi lo precedeva, giunse il vincitore della classe 125 Anderson, precedendo a sua volta il compagno di squadra Ernst Degner; quest'ultimo non poté competere sino alla fine poiché rimase coinvolto in un grave incidente durante il Gran Premio motociclistico delle Nazioni in classe 125, cosa che gli impedì di prendere la partenza in Giappone.

La stagione si svolse peraltro su un numero piuttosto ridotto di prove essendo al via solo nei primi sette gran premi e nell'ultimo, il Gran Premio motociclistico del Giappone. Le vittorie parziali furono 5 per i piloti Honda e 3 per quelli equipaggiati Suzuki.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 1965.
Classifica piloti (prime 5 posizioni)
Pos. Pilota Moto                           P.ti
1   Ralph Bryans Honda 1 2 1 Rit 1 5 NE NE NE NE NE 2 36 (38)[6]
2   Luigi Taveri Honda 2 4 2 1 3 3 NE NE NE NE NE 1 32 (39)[6]
3   Hugh Anderson Suzuki 2 3 1 6 2 2 2 NE NE NE NE NE - 32 (37)[6]
4   Ernst Degner Suzuki 1 - Rit 3 3 5 1 NE NE NE NE NE 26
5   Mitsuo Itoh Suzuki - 4 7 4 Rit 4 4 NE NE NE NE NE 3 16
Pos. Pilota Moto                           P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classe sidecarModifica

Per quanto riguarda le motocarrozzette, un'altra volta ancora, la stagione fu più breve di quella delle altre categorie e si svolse interamente in Europa; il pluriiridato degli anni precedente Max Deubel lasciò in questo caso la prima posizione all'accoppiata svizzero/britannica Fritz Scheidegger/John Robinson. Come già gli anni precedenti, tutti gli equipaggi nelle prime posizioni erano dotati di veicoli BMW. Da registrare anche che, in una gara fuori calendario iridato disputatasi in ottobre, perse la vita Florian Camathias, pilota svizzero vincitore in carriera di 8 gran premi della categoria e per vari anni, compreso questo chiuso in 4ª posizione, ai primi posti delle classifiche.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 1965.
Classifica equipaggi (prime 4 posizioni)
Pos. Pilota Moto                           P.ti
1     Fritz Scheidegger/John Robinson BMW NE 1 2 2 2 1 1 NE NE NE NE 1 NE 32 (50)[6]
2   Max Deubel/Emil Hörner BMW NE - 1 3 1 Rit 2 NE NE NE NE - NE 26
3     Georg Auerbacher/Peter Rykers-Eduard Dein[7] BMW NE - 5 4 3 - - NE NE NE NE 2 NE 15
4   Florian Camathias/Franz Ducret BMW NE - Rit 1 Rit Rit 5 NE NE NE NE Rit NE 10
Pos. Pilota Moto                           P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

NoteModifica

  1. ^ Le gare si svolsero anche il 21 marzo
  2. ^ Le gase si svolsero anche il 25 aprile
  3. ^ Le gare si svolsero sino al 18 giugno
  4. ^ Le gare si svolsero anche il 18 luglio
  5. ^ Le gare si svolsero anche il 24 ottobre
  6. ^ a b c d e f g h i j k l Tra parentesi i punti ottenuti prima degli scarti regolamentari
  7. ^ Rykers fu passeggero in Spagna, Francia e al TT; Dein al Nazioni.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica