Apri il menu principale

Motore Poissy Type 6Y

CaratteristicheModifica

Si tratta di un motore derivato direttamente dal 1.3 Type 366, sempre di fabbricazione Simca (anche se oramai da anni il marchio di Poissy orbitava intorno alla Chrysler). Dell'unità motrice originaria venne conservato il diametro dei cilindri, pari a 76.7 mm, modificando bielle ed albero motore, quest'ultimo con due contrappesi per manovella anziché uno solo come nelle versioni di cilindrata più piccola, cosicché la corsa dei pistoni passò da 70 a 78 mm, per una cilindrata complessiva di 1442 cm³.
Per il resto, le caratteristiche del motore 6Y riprendevano quanto già proposto nei precedenti motori di cilindrata inferiore. In generale, le caratteristiche del motore 6Y furono le seguenti:

Questo motore fu prodotto in più varianti, a seconda del numero di carburatori e della loro tipologia. Con una sola eccezione, quasi tutti i motori 6Y furono caratterizzati dal rapporto di compressione pari a 9.5:1.

Varianti ad un carburatore monocorpoModifica

La variante a carburatore monocorpo, siglata 6Y1, fu proposta in due livelli di potenza. Il primo era caratterizzato da una potenza massima di 65 CV a 5200 giri/min e da una coppia massima di 121 Nm a 2400 giri/min, mentre il secondo fu caratterizzato da una potenza massima leggermente superiore e pari a 69 CV a 5200 giri/min e da 115 Nm di coppia massima sempre a 3000 giri/min.

Varianti ad un carburatore doppio corpoModifica

La prima delle due varianti a carburatore singolo, denominata 6Y2, è stata a sua volta proposta in tre livelli di potenza, peraltro vicinissimi tra loro. In un caso, la potenza massima fu di 84 CV a 5600 giri/min, con coppia massima di 120 Nm a 3000 giri/min; nel secondo caso, invece, la potenza massima e la coppia massima salirono in maniera leggerissima, rispettivamente a 85 CV a 5600 giri/min e a 125 Nm a 3000 giri/min.
La seconda delle due varianti a carburatore singolo fu introdotta nel 1977 e fu l'unico motore della famiglia ad essere caratterizzato dal rapporto di compressione ridotto da 9.5:1 ad 8.8:1. In questo modo si ebbe un decremento di potenza, la quale scese ad 80 CV a 5600 giri/min, con coppia massima di 118 Nm a 3000 giri/min.

Variante a due carburatoriModifica

L'ultima delle tre varianti, ed anche la più prestante, fu siglata 6Y4 e venne introdotta nel 1975 assieme alla variante da 85 CV. Si distinse per la presenza di due carburatori doppio corpo Weber 36 DCNF 51-52. Con un rapporto di compressione sempre pari a 9.5:1, la potenza massima crebbe fino a 90 CV a 5800 giri/min, mentre la coppia massima salì a 122 Nm a 3000 giri/min.

Riepilogo caratteristiche ed applicazioniModifica

Di seguito vengono riepilogate le caratteristiche e le applicazioni delle tre varianti del motore 6Y:

Variante Rapporto di
compressione
Alimentazione Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Applicazioni Anni di
produzione
6Y1 9.5 Un carburatore monocorpo 65/5200 121/3000 Talbot Horizon EX 1980-81
69/5200 114/3000 Chrysler Horizon GLS 1978-80
Talbot Horizon GLS 1980-81
Talbot 1510 LS 1981-82
Talbot Solara LS 1980-82
6Y2 Un carburatore
doppio corpo
84/6000 120/3000 Matra-Simca Bagheera 1979-80
85/5600 125/3000 Simca 1308 GT 1975-78
Talbot 1510 GL/GLS 1979-85
Talbot Solara GL 1980-84
8.8 80/5600 118/3000 Matra-Simca Rancho 1977-85
6Y4 9.5 Due carburatori
doppio corpo
90/5800 122/3000 Matra-Simca Bagheera S 1975-80

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti