Motti nazionali

Elenco di Articoli di Wikipedia

Questa voce elenca motti nazionali. I motti nazionali possono comparire sullo stemma o emblema nazionale dello Stato, su monete o banconote. Non tutti gli stati hanno un motto.

Indice
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z ?

AModifica

  •   Albania: Feja e Shqiptarit është Shqiptaria (albanese, La Religione degli Albanesi è l'Albanesimo)[1] e Ti, Shqipëri, më jep nder, më jep emrin Shqiptar (Tu Albania mi dai onore, mi dai il nome di Albanese).
  •   Algeria: بالشعب و للشعب Bil-shaʿb wa lil-shaʿb (arabo, Dal popolo e per il popolo)[2]
  •   Alto Volta: Unité, Travail, Justice (francese, Unità, Lavoro, Giustizia)
  •   Andorra: Virtus, Unita, Fortior (latino, La virtù unita è più forte)[3]
  •   Angola: Virtus, Unita, Fortior (latino, La virtù unita è più forte)
  •   Anguilla: Strength and Endurance (inglese, Forza e Tenacia)
  •   Antigua e Barbuda: Each endeavouring, all achieving (inglese, Ciascuno si impegna, tutti conseguono)[4]
  •   Arabia Saudita: لا إله إلا الله محمد رسول الله (Lā ʾilāha illā l-Lāh; Muḥammadu r-rasūlu l-Lāh) (arabo Non c'è altro Dio al di fuori di Allah e Maometto è il suo profeta)[5]
  •   Argentina: En Unión y Libertad (spagnolo, In Unione e Libertà)[6]
  •   Armenia: Մեկ Ազգ, Մեկ Մշակույթ Mek Azg, Mek Mshakouyt (armeno, Una Nazione, Una Cultura)[7]
  •   Aruba: Semper progrediens (latino, Sempre procedendo)
  •   Australia: nessuno, in passato Advance Australia (inglese, Avanza Australia)
  •   Austria: in passato AEIOU, con il significato di Austriae est imperare orbi universo (latino, All'Austria spetta governare su tutto il mondo)
  •   Azerbaigian: Odlar Yurdu (azero, Paese dei fuochi), in passato Bir kərə yüksələn bayraq, bir daha enməz! (La bandiera una volta alzata non cadrà mai!)
  •   Azzorre: Antes morrer livres que em paz sujeitos (portoghese, Piuttosto morire come uomini liberi che essere schiavizzati in pace)

BModifica

 
Il motto nazionale è rappresentato con le quattro stelle nello Stemma del Bangladesh.
 
Il motto nazionale della Bolivia, La Unión es la Fuerza è inciso sulle monete.
 
Il motto nazionale del Brasile, Ordem e progresso campeggia sulla bandiera del Brasile.

CModifica

DModifica

EModifica

FModifica

GModifica

HModifica

 
Lo stemma dell'India include il motto Satyameva Jayate
 
La bandiera dell'Iraq mostra il motto nazionale Allahu Akbar.

IModifica

 
Il motto di Kiribati, Te mauri, te raoi ao te tabomoa compare sullo stemma nazionale.

KModifica

LModifica

  •   Laos: "ສັນຕິພາບ ເອກະລາດ ປະຊາທິປະໄຕ ເອກະພາບ ວັດທະນາຖາວອນ" (lao, Pace, indipendenza, democrazia, unità e prosperità)[64]
  •   Lettonia: Tēvzemei un Brīvībai (lettone, Per la Patria e la Libertà)
  •   Lesotho: Khotso, Pula, Nala (sotho, Pace, Pioggia, Prosperità)[65]
  •   Liberia: The love of liberty brought us here (inglese, L'amore per la libertà ci ha condotto qui)[66]
  •   Liechtenstein: Für Gott, Fürst und Vaterland (tedesco, Per Dio, per il Principe e per la Patria)
  •   Lituania: Tautos jėga vienybėje (lituano, La forza della nazione è nell'unità)
  •   Lussemburgo: Mir wëlle bleiwe wat mir sinn (lussemburghese, Vogliamo rimanere quello che siamo)[67]
  •   Libano: كلنا للوطن، للعلى، للعلم (arabo, Tutto per la Patria, per la gloria, per la bandiera)

MModifica

NModifica

OModifica

PModifica

 
Lo stemma del Pakistan mostra il motto nazionale, Īmān, Ittiḥād, Nazm. (urdu, Fede, Unità, Disciplina).
 
Lo stemma di Panama mostra il motto nazionale, Pro mundi beneficio (latino, Per il bene del mondo).

RModifica

SModifica

 
Nello stemma della Serbia le quattro iniziali (C) richiamano il motto nazionale Само Слога Србина Спасава.
 
Il motto nazionale degli Stati Uniti d'America In God we trust compare sul retro della banconota da un dollaro.

TModifica

UModifica

  •   Ucraina: Воля, Злагода, Добро (Volja, Zlahoda, Dobro) (ucraino, Libertà, Consenso, Bontà)
  •   Uganda: For God and My Country (inglese, Per Dio e per il Mio Paese)[115]
  •   Ungheria: in passato Cum Deo pro Patria et Libertate (latino, Con Dio per la Patria e la Libertà)
  •   URSS: Пролетарии всех стран, соединяйтесь! (Proletarii vsech stran, soedinjajtes) (russo, Proletari di tutto il Mondo, unitevi!)
  •   Uruguay: Libertad o Muerte (spagnolo, Libertà o Morte)[116]

VModifica

YModifica

ZModifica

NoteModifica

  1. ^ Understanding the war in Kosovo By Florian Bieber, Židas Daskalovski, su books.google.com. URL consultato il 3 agosto 2006.(AR)
  2. ^ Constitution of Algeria, su el-mouradia.dz. URL consultato il 3 agosto 2006.(AR)
  3. ^ Constitution de la Principauté d'Andorre, su coprince-fr.ad. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2006).(FR)
  4. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Antigua and Barbuda, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  5. ^ Compare sulla bandiera dell'Arabia Saudita.
  6. ^ Compare sul retro delle monete.
  7. ^ Guides And Maps - Armenia Archiviato il 29 gennaio 2009 in Internet Archive.
  8. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - The Bahamas, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  9. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Barbados, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2007).
  10. ^ Federal Public Service Foreign Affairs Belgium
  11. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Belize, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2015).
  12. ^ La Constitution de la République du Bénin, su bj.refer.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2006).
  13. ^ Così sulle monete: vedi Banco Central de Bolivia : Moneda de 10 Centavos, su bcb.gov.bo. URL consultato il 04 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2007).(ES)
  14. ^ Compare sullo Stemma del Botswana.
  15. ^ Embassy of Brazil
  16. ^ The Government of Brunei Darussalam - National Flag and Crest, su brunei.gov.bn. URL consultato il 5 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2006).
  17. ^ About Bulgaria: National Symbols - Flag, coat of arms, anthem, su government.bg. URL consultato il 5 agosto 2006 (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2009).
  18. ^ Présidence du Burkina Faso - Les armoiries, su presidence.bf. URL consultato il 5 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2006).(FR)
  19. ^ Articolo 7 della Costituzione Constitution de la République du Burundi (PDF), su idlo.int. URL consultato il 5 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2006).(FR)
  20. ^ Constitution of Cambodia, su constitution.org. URL consultato il 5 agosto 2006.
  21. ^ La Constitution du Cameroun (FR), su elaw.org. URL consultato il 5 agosto 2006.
  22. ^ The Canada Encyclopedia: A Mari usque ad Mare, su canadianencyclopedia.ca. URL consultato il 5 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2007).
  23. ^ Compare sul Vessillo presidenziale della Repubblica Ceca
  24. ^ Constitution de Centrafrique (PDF), su idlo.int. URL consultato l'08 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2006).(FR)
  25. ^ Constitution de la République du Tchad 1996, su cefod.org. URL consultato l'8 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2006).(FR)
  26. ^ Compare sullo Stemma del Cile.
  27. ^ Compare sullo Stemma della Colombia.
  28. ^ Compare sullo Stemma delle Comore.
  29. ^ Constitution de la République Démocratique du Congo, su presidentrdc.cd. URL consultato l'8 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2006).(FR)
  30. ^ Constitution de la République du Congo, su google.com. URL consultato l'8 agosto 2006.(FR)
  31. ^ La Constitution de la République de Côte d'Ivoire, su abidjan.net. URL consultato l'8 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2006).(FR)
  32. ^ Compare sul verso delle monete; vedi this photo of a 1992 coin (GIF), su sonic.net. URL consultato il 26 settembre 2006.
  33. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Dominica, su caricom.org. (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  34. ^ Articolo 93 della Constitución politica de la Republica Domenicana de 2002, su pdba.georgetown.edu. URL consultato il 5 agosto 2006.(ES)
  35. ^ Casa Presidencial - Bandera Nacional de El Salvador, su casapres.gob.sv. URL consultato il 14 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2006).(ES)
  36. ^ Eesti uus tunnuslause on «Heade üllatuste maa», su postimees.ee. URL consultato il 23 gennaio 2010.
  37. ^ Europa - The symbols of EU, su europa.eu. URL consultato il 15 agosto 2006.
  38. ^ National Symbols - Fiji Government Online, su fiji.gov.fj. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2006).
  39. ^ Sezione 40 della Legge No. 8491: An act prescribing the code of the national flag, anthem, motto, coat-of-arms and other heraldic items and devices of the Philippines (DOC), su gov.ph. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2006).
  40. ^ Embassy of France in the U.S. - Liberty, Equality, Brotherhood
  41. ^ Constitution de la République Gabonaise (PDF), su accpuf.org. URL consultato il 19 gennaio 2008.
  42. ^ Seatle Gambia Association - Coat of Arms of The Gambia, su seagam.org. URL consultato il 15 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2007).
  43. ^ Compare sullo stemma della Georgia.
  44. ^ Republic of Ghana: The Ghana Coat of Arms, su ghana.gov.gh. URL consultato il 16 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2006).
  45. ^ Independence
  46. ^ Constitution de la République de Djibouti, su adi.dj. URL consultato l'8 agosto 2006. (FR)
  47. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Grenada, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  48. ^ Banco de Guatemala - Bills and Currency in Current Circulation, su banguat.gob.gt. URL consultato l'11 marzo 2008.
  49. ^ OIF - Guinée : Loi fondamentale, su droit.francophonie.org. URL consultato il 22 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2006). (FR)
  50. ^ Articolo 21 della Constitution de la Guinée-Bissau, su cmseducation.org. URL consultato il 22 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2007).(FR)
  51. ^ Constitution of Equatorial Guinea, su guinea-equatorial.com. URL consultato il 15 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2006).
  52. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Guyana, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2011).
  53. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Haiti, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2014).
  54. ^ Secretaría General del Sistema de la Integración Centroamericana - República de Honduras - Simbolos Patrios, su sica.int. URL consultato il 22 agosto 2006.(ES)
  55. ^ National Portal of India : Know India : National babes, su india.gov.in. URL consultato il 22 agosto 2006.
  56. ^ Articolo 36A della Costituzione della Repubblica di Indonesia
  57. ^ royal.gov.uk - Coats of arms, su royal.gov.uk. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2007).
  58. ^ Encyclopedia of Religious Practices
  59. ^ Articolo 18 della Costituzione
  60. ^ Iranian Empire (Pahlavi dynasty): Imperial standards, su fotw.net. URL consultato il 3 maggio 2007 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2007).
  61. ^ Compare sulla bandiera dell'Iraq.
  62. ^ Compare sullo stemma del Kenya
  63. ^ Compare sullo stemma di Kiribati
  64. ^ Laos - Foreign Investment Management Cabinet: Politics, su invest.laopdr.org. URL consultato il 22 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2006).
  65. ^ Lesotho Embassy in Washington - Lesotho Fact Sheet, su lesothoemb-usa.gov.ls. URL consultato il 22 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2006).
  66. ^ Liberian President Sirleaf Addresses Joint Session of Congress, su usinfo.state.gov. URL consultato il 22 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2006).
  67. ^ Luxembourg Tourist Office in London: Luxembourg - Small and Beautiful, su luxembourg.co.uk. URL consultato il 22 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2006).
  68. ^ Articolo 4 della Constitution de la République de Madagascar, su simicro.mg. URL consultato il 22 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2006).(FR)
  69. ^ Compare sullo stemma del Malawi
  70. ^ Government of Malaysia - Malaysian flag and crest, su gov.my. URL consultato il 23 agosto 2006 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2008).
  71. ^ Articolo 25 della Constitution du Mali (PDF), su justicemali.org. URL consultato il 26 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2006).(FR)
  72. ^ Gouvernement Du Royaume Du Maroc: Monarchy Archiviato il 12 ottobre 2007 in Internet Archive.
  73. ^ Articolo 9 della Constitution de la Republique islamique de Mauritanie (PDF), su genre.francophonie.org. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 30 luglio 2010).(FR)
  74. ^ The Republic of Mauritius Web Portal - Coat of Arms, su gov.mu. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2007).
  75. ^ Monaco en un clin d'œil!, su monte-carlo.mc. URL consultato il 3 agosto 2006. (FR)
  76. ^ Namibia in a Nutshell - Symbols, su grnnet.gov.na. URL consultato il 23 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2006).
  77. ^ Compare sullo stemma di Nauru.
  78. ^ Compare sullo stemma del Nepal.
  79. ^ Compare su monete e banconote: vedi Banco Central de Nicaragua
  80. ^ Constitution du 18 juillet 1999, su assemblee.ne. URL consultato il 23 agosto 2006.(FR)
  81. ^ Articolo 15 della Constitution of the Federal Republic of Nigeria, su nigeria-law.org. URL consultato il 23 agosto 2006.
  82. ^ New Zealand Ministry for Culture and heritage - FAQ, su mch.govt.nz. URL consultato l'11 marzo 2008.
  83. ^ The Dutch royal house: The royal coat of arms, su koninklijkhuis.nl. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2006).
  84. ^ Information of Pakistan: Basic Facts, su infopak.gov.pk. URL consultato il 02 agosto 2006.
  85. ^ Compare sullo stemma di Panama
  86. ^ Consulado General de la República del Paraguay, su paraguaysp.com.br. URL consultato il 26 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2006).(ES)
  87. ^ Articolo 6 della Costitution de la République du Rwanda (PDF), su democratie.francophonie.org. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2007).(FR)
  88. ^ Compare sullo stemma della Repubblica Democratica Araba Sahrawi
  89. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - St. Kitts and Nevis, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  90. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - St. Vincent and the Grenadines, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2006).
  91. ^ Compare sullo stemma delle Isole Salomone.
  92. ^ Government of Samoa - Crest, su govt.ws. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  93. ^ Compare sullo stemma di San Marino
  94. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Saint Lucia, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  95. ^ Gouvernement du Sénégal - La Constitution : Titre Premier, su gouv.sn. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2006).
  96. ^ Compare sullo stemma delle Seychelles.
  97. ^ National Constitution of Sierra Leone, su statehouse-sl.org. URL consultato il 2 agosto 2006.
  98. ^ Compare sullo stemma di Singapore.
  99. ^ Spain: Symbols - The national coat of arms, su la-moncloa.es. URL consultato il 27 agosto 2006.
  100. ^ Compare sul sigillo degli Stati Confederati.
  101. ^ Embassy of the Republic of South Africa in Washington D.C. - South Africa's Coat of Arms, su saembassy.org. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2011).
  102. ^ Compare sullo stemma del Sudan.
  103. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Suriname, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  104. ^ Swaziland National Trust Commission - General Swaziland Information: Social, su sntc.org.sz. URL consultato il 27 agosto 2006.
  105. ^ Tanzania National website: Country profile, su tanzania.go.tz. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2006).
  106. ^ Compare sullo stemma del Siam.
  107. ^ ชนิดา พรหมพยัคฆ์ เผือกสม, การเมืองในประวัติศาสตร์ธงชาติไทย. กรุงเทพฯ: สำนักพิมพ์มติชน, 2546.
  108. ^ Compare sullo stemma di Timor Est.
  109. ^ La constitution togolaise, su republicoftogo.com. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2007).(FR)
  110. ^ Compare sullo stemma di Tonga.
  111. ^ Caribbean Community (CARICOM) Secretariat - Trinidad and Tobago, su caricom.org. URL consultato il 2 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  112. ^ Site du gouvernement tunisien - Armoiries, su ministeres.tn. URL consultato il 23 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2006).(FR)
  113. ^ a b Presidency of the Republic of Turkey, su cankaya.gov.tr. URL consultato l'11 gennaio 2007 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2007).
  114. ^ Compare sullo stemma di Tuvalu.
  115. ^ Delegation of the European Commission to Uganda, su deluga.ec.europa.eu. URL consultato il 27 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2008).
  116. ^ Discover Uruguay, su discoveruruguay.com. URL consultato il 28 ottobre 2006 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2006).
  117. ^ United Nations Human Rights Website - Core Document Forming Part of the State Parties - Vanuatu, su unhchr.ch. URL consultato il 27 agosto 2006.
  118. ^ Compare sullo stemma dello Zambia.
  119. ^ Compare sullo stemma dello Zimbabwe.