Apri il menu principale

StoriaModifica

Fino al 1960 il cognome, quando usato, era semplicemente Windsor.[1][2] In quell'anno pur non cambiando il nome della dinastia, la regina Elisabetta II cambiò il cognome dei suoi discendenti diretti in Mountbatten-Windsor.[1] Tale modifica non si applicava ai rami collaterali della famiglia regnante, a sé e a suo marito Filippo di Edimburgo e ai suoi figli.

Mountbatten è la traduzione letterale in inglese di Battenberg, dall'omonima città tedesca dell'Assia. Durante la prima guerra mondiale, Luigi di Battenberg fu costretto, per smentire le voci su una presunta simpatia filo-tedesca dei Windsor, ad anglicizzare nel 1917 il suo titolo e divenne Luigi di Mountbatten.

Uso correnteModifica

La famiglia reale britannica sostiene che il cognome Mountbatten-Windsor è utilizzato dai membri che non hanno un cognome, quando un cognome è necessario.[3][2]

Per esempio, il principe Andrea, duca di York ed Anna, la principessa reale[1], figli della Regina, utilizzarono il cognome Mountbatten-Windsor per i documenti ufficiali del loro matrimonio. Allo stesso modo, William, duca di Cambridge utilizzò il cognome Mountbatten-Windsor quando agì legalmente contro la rivista francese Closer che aveva pubblicato foto in topless della moglie.[4]

In occasione del matrimonio di Edoardo, conte di Wessex e Sophie Rhys-Jones nel 1999, la Regina decise, con la loro approvazione, che i loro figli non avrebbero ricevuto il titolo di Altezze Reali.[5] Di conseguenza, alla nascita della figlia nel 2003 il cognome Mountbatten-Windsor fu utilizzato per la prima volta. La bambina fu chiamata Louise Alice Elizabeth Mary Mountbatten-Windsor[5] e utilizza il titolo di cortesia Lady Louise Windsor[senza fonte] dato che il padre è il Conte di Wessex.

Discendenti in linea maschile di Elisabetta IIModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) The Royal Family name, in The Royal Family, 3 aprile 2016. URL consultato il 19 agosto 2018.
  2. ^ a b (EN) The centenary of the creation of the House of Windsor, su The Gazette. URL consultato il 19 agosto 2018.
  3. ^ (EN) The Royal Name - Adoption of the surname Mountbatten-Windsor, su Heraldica.org. URL consultato il 19 agosto 2018.
  4. ^ (EN) William and Kate win legal battle - but lose war to keep topless, in The Independent, 19 settembre 2012. URL consultato il 19 agosto 2018.
  5. ^ a b (EN) Jonathan Petre, Lady Louise heralds return for Mountbattens, in The Telegraph, 27 novembre 2003. URL consultato il 19 agosto 2018.

Voci correlateModifica