Movimento Identità Trans

(Reindirizzamento da Movimento Italiano Transessuali)
Movimento Identità Trans
AbbreviazioneMIT
TipoOnlus
Fondazione1979
Scoposostegno alle persone transessuali e transgender e lotta per il riconoscimento sociale dell'identità transessuale.
Sede centraleItalia Bologna
PresidenteItalia Nicole De Leo
Lingua ufficialeitaliana
Sito web

Il Movimento Identità Trans (MIT, Movimento Identità Transessuale prima del 2017 e Movimento Italiano Transessuale prima del 1999) è un'associazione ONLUS che difende e sostiene i diritti delle persone transessuali, travestiti e transgender. È la prima associazione transessuale fondata in Italia, nel 1979[1][2].

OrganizzazioneModifica

Marcella Di Folco è stata presidente del MIT dal 1988[3] fino alla sua scomparsa, nel 2010. A lei si è susseguita Porpora Marcasciano, rimasta in carica fino al 2016. L'attuale presidente è Nicole De Leo.[4]

AttivitàModifica

Il consultorio di Bologna del MIT ha in carico alcune centinaia di utenti. Altri sportelli e servizi dell'associazione si trovano a Roma, Ancona, Napoli, Viareggio e Catania. Il MIT è membro fondatore dell'ONIG (Osservatorio Nazionale Identità di Genere) e membro del Harry Benjamin Institute.

StoriaModifica

  • Nel 1979 viene fondata l'associazione, con lo scopo di ottenere il riconoscimento del cambio di sesso, raggiunto con la legge 164, approvata il 14 aprile 1982.
  • Nel 1986 organizzò il primo congresso a Milano, per coordinare le realtà locali. I congressi successivi si svolsero: nel 1988 a Treviso, nel 1989 a Roma, nel 1990 a Milano.
  • Nel 1994 venne inaugurato il primo consultorio al mondo gestito direttamente da transessuali, grazie all'ottenimento di una sede da parte del comune di Bologna.
  • Nel 1999 ha cambiato il significato della sigla, da Movimento Italiano Transessuale in Movimento Identità Transessuale.
  • Nel 2000 in concomitanza del World Pride di Roma organizzò un convegno scientifico internazionale denominato "Transiti", ospite d'onore Sylvia Rivera.
  • Nel 2002 organizzò un convegno a Viareggio, per il ventesimo anniversario dell'approvazione della Legge 164.
  • Nel 2005 ha ospitato il quinto convegno mondiale HBIGDA (Harry Benjamin Gender Dysphoria Association) a Bologna.
  • Dal 2 al 5 giugno 2016 ha organizzato il Consiglio Europeo TGEU a Bologna.
  • Nel 2017 cambiò ancora il significato della sigla, da Movimento Identità Transessuale in Movimento Identità Trans[2].

NoteModifica

  1. ^ MIT - Movimento Identità Transessuale Archiviato il 23 febbraio 2007 in Archive.is.
  2. ^ a b Chi siamo – MIT – Movimento Identità Trans, su mit-italia.it. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  3. ^ Marcella Di Folco, Circolo Arcigay "il Cassero", 5 giugno 2004. URL consultato il 18 giugno 2007.
  4. ^ MIT - La nostra storia, su mit-italia.it.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale LGBT: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di LGBT