Apri il menu principale

Mozart in the Jungle

serie televisiva statunitense
Mozart in the Jungle
Mozart in the Jungle.png
Immagine tratta dalla sigla della serie televisiva
Titolo originaleMozart in the Jungle
PaeseStati Uniti d'America
Anno2014-2018
Formatoserie TV
Generecommedia drammatica
Stagioni4
Episodi40
Durata26-30 min (episodio)
Lingua originaleinglese, spagnolo, italiano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreRoman Coppola, Jason Schwartzman, Alex Timbers, Paul Weitz
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheRoger Neill
Produttore esecutivoRoman Coppola, Jason Schwartzman, Paul Weitz
Casa di produzioneAmerican Zoetrope, Depth of Field, Picrow, Amazon Studios
Prima visione
Prima TV originale
Dal6 febbraio 2014
Al16 febbraio 2018
Rete televisivaAmazon Video
Prima TV in italiano
Dal14 luglio 2015
Al21 marzo 2018
Rete televisivaSky Atlantic

Mozart in the Jungle è una serie televisiva statunitense prodotta da Picrow per Amazon Studios a partire dal 2014.

La trama è ispirata a Mozart in the Jungle: Sex, Drugs, and Classical Music, un libro di memorie pubblicato dall'oboista Blair Tindall nel 2005 circa la propria carriera professionale a New York, durante la quale ha preso parte a complessi musicali di alto profilo, tra cui la New York Philharmonic e le orchestre di numerosi spettacoli di Broadway.[1]

La serie è interpretata da Malcolm McDowell, Saffron Burrows, Bernadette Peters e Gael García Bernal, nel ruolo di Rodrigo, una versione romanzata del direttore d'orchestra Gustavo Dudamel.[2]

La serie è trasmessa in Italia dal 14 luglio 2015 sul canale satellitare Sky Atlantic e in seconda serata su Sky Arte HD.[3]

Il 6 aprile 2018 Amazon Video cancella la serie dopo quattro stagioni prodotte.[4]

TramaModifica

Rodrigo De Souza è un bambino prodigio votato totalmente al suo ruolo di nuovo direttore dell'Orchestra Filarmonica di New York. Ribelle e ossessionato dalla propria immagine, con il suo genio e il suo stile di vita spiazzante, Rodrigo è la dimostrazione di quanto il mondo della musica classica sia accattivante tanto sul palcoscenico quanto dietro le quinte, dove i suoi frequenti interlocutori sono la giovane e bella oboista Hailey, la quale spera in una grande occasione e nel frattempo sbarca il lunario lavorando anche come babysitter, e il cinico e incattivito Thomas Pembridge, maestro storico dell'orchestra, messo in discussione per ragioni di marketing.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 10 2014 2015
Seconda stagione 10 2015 2016
Terza stagione 10 2016 2017
Quarta stagione 10 2018 2018

Personaggi e interpretiModifica

PrincipaliModifica

RicorrentiModifica

ProduzioneModifica

L'episodio pilota di Mozart in the Jungle, pubblicato il 6 febbraio 2014, è stato sceneggiato da Roman Coppola, Jason Schwartzman e Alex Timbers e diretto da Paul Weitz. In seguito la serie è entrata in produzione a partire da marzo. Il 23 dicembre 2014 sono stati pubblicati su Amazon Instant Video altri nove episodi, che insieme al primo sono andati a costituire una prima stagione da 10 episodi.[5][6] La serie è stata rinnovata in seguito per una seconda stagione e poi per un terza stagione, dove appaiono come guest Monica Bellucci e Christian De Sica per cinque puntate.[7][8] Il 30 gennaio 2017, la serie è stata rinnovata per una quarta stagione.[9]

AccoglienzaModifica

La prima stagione della serie ha ricevuto ampi consensi sia da parte della critica specializzata che da quella del pubblico di Amazon. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes registra un indice di gradimento del 95%, sulla base di 21 recensioni e con un giudizio riassuntivo che recita: «Anche se confinato al mondo isolato della musica classica, Gael García Bernal di Mozart in the Jungle fa venir voglia di cantare in questo affascinante programma».[10] Su Metacritic ottiene invece un punteggio di 73 su 100 basato su 20 pareri professionali.[11]

RiconoscimentiModifica

Nel 2016 la serie ha vinto il Golden Globe come miglior serie commedia o musicale, mentre Gael García Bernal è stato insignito del premio come miglior attore in una serie commedia o musicale.[12]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Amazon’s TV Pilot ‘Mozart in the Jungle,’ with Joshua Bell and Malcolm McDowell, Is a Tale of Sex, Drugs and…Classical Music? : News, Classicalite, 11 dicembre 2013. URL consultato il 21 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2014).
  2. ^ (EN) Corinne Ramey, Amazon Studios' 'Mozart in the Jungle' Offers New View of Music World - WSJ.com, Online.wsj.com, 6 dicembre 2013. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  3. ^ Mozart In The Jungle: Rodrigo, il Maestro matador, Sky Atlantic, 9 luglio 2015. URL consultato l'11 luglio 2015.
  4. ^ Mozart in the Jungle cancellato da Amazon, badtv.it. URL consultato l'8 aprile 2018.
  5. ^ (EN) Andrew Gans, Amazon Studios Picks Up 'Mozart in the Jungle' Pilot Starring Bernadette Peters, playbill.com, 12 marzo 2014. URL consultato il 30 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2014).
  6. ^ (EN) Etan Vlessing, Amazon Announces Premiere Date for 'Mozart in the Jungle' Dramedy, The Hollywood Reporter, 20 novembre 2014. URL consultato il 22 novembre 2014.
  7. ^ (EN) Andrew Gans, "Mozart in the Jungle," Starring Bernadette Peters, Renewed for Third Season, Playbill, 9 febbraio 2016. URL consultato il 12 luglio 2016.
  8. ^ (EN) ilgazzettino.it, 15 luglio 2016, http://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/mozart_in_the_jungle_bellucci_venezia_bernal-1857584.html. URL consultato il 16 luglio 2016.
  9. ^ Matt Webb Mitovich, Matt Webb Mitovich, Mozart in the Jungle Renewed for Season 4, Red Oaks Gets Final Season, su TVLine, 30 gennaio 2017. URL consultato il 1º febbraio 2017.
  10. ^ (EN) Mozart in the Jungle: Season 1, Rotten Tomatoes. URL consultato il 30 gennaio 2015.
  11. ^ (EN) Mozart in the Jungle - Season 1, Metacritic. URL consultato il 30 gennaio 2015.
  12. ^ Andrea Francesco Berni, Golden Globe Awards 2016: premiati Revenant – Redivivo e The Martian, tutti i vincitori!, badtaste.it, 11 gennaio 2016. URL consultato l'11 gennaio 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione