Mr. Bean (serie animata)

serie animata britannica
Mr. Bean
serie TV d'animazione
MrBeanLogo.png
Logo della serie
Titolo orig.Mr. Bean: The Animated Series
Lingua orig.inglese
PaeseRegno Unito
AutoreRowan Atkinson
Produttore esecutivoRowan Atkinson, Katherine Senior, Peter Bennett-Jones (st. 1), Christopher Skala (st. 1)
ProduttoreClaudia Lloyd (st. 1), Tom Beattie (st. 2-3)
MusicheHoward Goodall
StudioTiger Aspect Productions, Varga Holdings (st. 1), Sunwoo Entertainment (st. 1), Richard Purdum Productions (st. 1)
ReteITV (st. 1), CITV (st. 2-3)
1ª TV5 gennaio 2002 – 8 ottobre 2019
Episodi130 (completa) in 3 stagioni
Rapporto16:9
4:3 (versione italiana della prima stagione)
Durata ep.12 min
Editore it.Universal Pictures Home Entertainment (DVD st.1)
Rete it.Fox Kids (st. 1), Jetix (st. 1-3), K-2 (st. 1-3), Boing (st. 1-4), Boomerang (st. 2-5)
1ª TV it.6 dicembre 2003 – 9 ottobre 2019
Episodi it.130 (completa)
Durata ep. it.12 min
Dialoghi it.Elena Rizzo (dialoghi st. 1-2), Francesca Paganini, Silvia Chiara (traduzione), Marta Rizzuto (traduzione)
Studio dopp. it.SDI Media Italia SRL (st. 1-2), LogoSound (st. 3+)
Dir. dopp. it.Rossella Acerbo (st. 1-2), Pino Pirovano (st. 3+)
Generecommedia[1]

Mr. Bean (Mr. Bean: The Animated Series) è una serie animata britannica prodotta da Tiger Aspect Productions in associazione con Richard Purdum Productions e Varga Holdings (per la prima stagione) e ispirata al personaggio di Mr. Bean. Il doppiatore originale del protagonista è l'attore Rowan Atkinson, che ha interpretato il personaggio nella serie televisiva originale del 1990[2]. Oltre a quest'ultimo sono anche presenti Teddy, Irma Gobb e il misterioso autista della Reliant Regal assieme ad alcuni nuovi personaggi ideati appositamente per la serie animata, quali la padrona di casa di Bean, ovvero la signora Wicket, e il suo gatto Scrapper. Il cartone è stato ufficialmente annunciato nel febbraio 2001[3][4].

La serie animata è stata trasmessa per la prima volta nel Regno Unito dal 5 gennaio 2002 al 2 giugno 2004 per una singola stagione con un totale di 52 episodi, ciascuno composto da due segmenti di 12 minuti l'uno[5]. I primi 34 episodi sono andati originariamente in onda su ITV1 nella prima serata del sabato. Nel maggio 2004, la serie si è spostata quotidianamente su CITV per via della popolarità raggiunta tra il pubblico di giovani.

Nel gennaio 2014 è stato annunciato un revival della serie, con Rowan Atkinson che è tornato a doppiare Mr. Bean, insieme ad altri membri del cast che sono tornati a ricoprire i medesimi ruoli[6][7]. Il revival presenta altre due stagioni[8] per un totale di 78 episodi; questi sono andati in onda dal 16 febbraio 2015[9] all'8 ottobre 2019[10][11] su CITV. La seconda e la terza stagione presentano dei dialoghi più realistici a differenza delle precedenti, che invece erano caratterizzate principalmente da brevi effetti sonori e borbottii.

TramaModifica

La serie segue le numerose e buffe avventure di Mr. Bean, adulto con una mentalità infantile, sempre coinvolto in catastrofi piene d'umorismo e comicità.

EpisodiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Mr. Bean (serie animata).
Stagioni Episodi Prima TV Regno Unito Prima TV Italia
Prima stagione 52 2002-2004 2003-2006
Seconda stagione 52 2015-2016 2015-2017
Terza stagione 26 2019 2019

Personaggi e doppiatoriModifica

PrincipaliModifica

 
Teddy e Mr. Bean nella sigla iniziale
  • Mr. Bean: un uomo pasticcione e goffo, protagonista della serie animata. Combina sempre innumerevoli guai e, nel ripararli, li aggrava ancora di più. Vive al secondo piano del palazzo di Mrs Wicket. In ogni puntata ha sempre idee strampalate ma originali, che a volte risultano essere davvero efficaci. Possiede un orsetto di peluche di nome Teddy. Doppiato da Rowan Atkinson (ed. inglese) e Oliviero Dinelli (ed. italiana).
  • Teddy: è l'orsetto di peluche di Mr. Bean. Gli è molto affezionato, tanto da trattarlo come un essere umano e quando scompare fa di tutto per ritrovarlo.
  • Mrs. Julia Wicket: è la proprietaria del palazzo dove vive Mr. Bean. È una signora anziana di 76 anni, ma con molta forza ed energia. È molto affezionata a Scrapper, il suo gatto, e si arrabbia sempre se vede qualcuno attaccarlo. Non va d'accordo con Mr. Bean perché da piccolo ha rovinato il suo matrimonio, adora il wrestling e la si vede in svariate occasioni assistere alle dirette in TV di tale disciplina. Doppiata da Sally Grace, Thea White e Morwenna Banks (ed. inglese) e Graziella Polesinanti (ed. italiana).
  • Irma Gobb: è l'amica di Mr. Bean. Nonostante lei lo ami molto, Bean non ricambia il suo amore sebbene le sia, in verità, molto affezionato. Possiede un orsetto simile a Teddy, Lootie, di sesso femminile. Nella seconda stagione si scopre che lavora come bibliotecaria e successivamente come giornalista nella terza stagione. Doppiata da Matilda Ziegler (ed. inglese) e Rossella Acerbo (ed. italiana).
  • Scrapper: è il gatto di Mrs. Wicket. Da cucciolo è stato rapito dai banditi, ancora bambini, poi è stato trovato casualmente da Mr. Bean. Portatolo a casa sua, Mrs Wicket lo adotta e diventano inseparabili, nonostante gli avvertimenti di Bean sul suo carattere. Scrapper ha un occhio solo e nutre un odio per Mr. Bean che lui ricambia, e cerca di mettere il protagonista nei guai con Mrs. Wicket.

SecondariModifica

  • Sir Fish: è il pesce rosso di Bean, a cui è molto affezionato. Si trova in una boccia di vetro con una piccola nave in miniatura rotta.
  • Lootie: è l'orsetto di Irma simile a Teddy, con delle grosse ciglia, un fiocco rosso in testa e una gonnellina rossa. Irma vorrebbe che avesse una relazione con Teddy, ma Mr. Bean non è d'accordo.
  • Banditi: sono due ladri che Mr. Bean manda in prigione in svariati episodi, sebbene evadano piuttosto spesso. Uno è grosso e rozzo, l'altro è piccolo e intelligente. Appaiono per la prima volta nella puntata Teddy è scomparso.
  • I Bruisers: sono i fastidiosi e prepotenti vicini di Bean. Il padre è aggressivo e crudele nei confronti di Bean, mentre sua moglie è una persona pigra. La coppia ha tre figli turbolenti e cattivi come loro. Hanno anche un cane dobermann molto aggressivo di nome Tutai, particolarmente affezionato al figlio maschio maggiore della coppia e che è sempre in contrasto con Bean e Scrapper.
  • Poliziotto: appare in alcune puntate della serie. Serio e autoritario, non si lascia mettere i piedi in testa, e, con l'aiuto di Mr. Bean, arresta più volte i banditi.
  • Vigilessa: è una donna di mezz'età. Ama fare multe a chiunque, addirittura anche al furgone della polizia. Per non farsi multare, Mr. Bean si inventa sempre stratagemmi ingegnosi, ma quasi sempre finiscono per fallire, concludendosi spesso con una multa salata.
  • Miss Mary Wince: è una donna anziana, amica di Mrs. Wicket. Appare in alcune puntate ed è presente in diverse competizioni di vario genere, a cui Mr. Bean partecipa, come rappresentante della giuria. Doppiata da Sally Grace (ed. inglese).
  • Il maître del ristorante: appare in diverse puntate, è il maître di un lussuoso ristorante. Raffinato negli atteggiamenti con i clienti, diventa isterico in alcune situazioni, specialmente nei confronti di Bean quando combina guai nel suo ristorante. È molto avido ed amante del denaro.

DistribuzioneModifica

Esistono tre stagioni: le prime due formate da 52 episodi mentre l'ultima da 26 puntate da 11 minuti circa, trasmessi talvolta a coppie. La prima fu trasmessa nel Regno Unito prima su ITV e poi su CITV fra il 2002 ed il 2004[5]. La seconda stagione fu trasmessa nel Regno Unito da CITV dal 16 febbraio 2015[12] al 10 marzo 2016[9]. La terza fu trasmessa nel Regno Unito da CITV dal 9 aprile all'8 ottobre 2019[10].

Edizione italianaModifica

In Italia la serie andò in onda originariamente su K-2 e Fox Kids (successivamente Jetix) per la sola prima stagione, dal 6 dicembre 2003[13][14] fino al 2 luglio 2006. In seguito questa fu ritrasmessa in chiaro su K2 e a pagamento su Disney XD fino al 2012. Dall'8 aprile 2015 andò in onda su Boomerang con la seconda stagione[15][16], mentre su Boing venne trasmesso dal 4 maggio 2015 dalla prima alla seconda stagione.

La serie è stata trasmessa con il doppiaggio originale inglese fino alla prima stagione. In queste, i titoli degli episodi erano scritti in italiano fino all'acquisto della serie da parte di Mediaset in cui gli episodi, che andavano in onda su Boing, presentavano il titolo inglese.

Da maggio 2018 Boomerang e Boing hanno iniziato a trasmettere la serie in italiano. I titoli degli episodi sono stati mantenuti in inglese ma viene specificata a voce la rispettiva traduzione italiana[17]. Dal 14 settembre al 9 ottobre 2019 è andata in onda la 3ª stagione della serie in italiano su Boomerang[18].

FilmModifica

Nel gennaio 2021 è stato annunciato un lungometraggio basato sulla serie[19].

Altri mediaModifica

Un videogioco a piattaforme in terza persona sviluppato da Blast! e basato sulla serie animata, Mr. Bean, è stato pubblicato alla fine degli anni 2000 su PlayStation 2, Nintendo DS e Microsoft Windows. Successivamente ha ricevuto un porting dal titolo Mr. Bean's Wacky World of Wii ed è uscito per Wii. Nella storia del gioco, Teddy è stato rapito e il suo proprietario deve ritrovarlo pagando un riscatto in croccantini per gatti[20].

Inoltre sono state rese disponibili anche diverse app dedicate alla serie animata, Mr. Bean: Flying Teddy (2014), Mr. Bean: Around the World[21] (2015), Play London with Mr Bean (2017), Mr. Bean: Sandwich Stack (2018), Mr Bean: Risky Ropes (2018), Mr. Bean: Special Delivery (2018) e Mr Bean Solitaire Adventure (2019), tutte quante pubblicate per i dispositivi mobili iOS, Android e Amazon.

AccoglienzaModifica

Il cartone è stato accolto con recensioni per lo più positive da parte della critica televisiva. Common Sense Media, un'organizzazione che esamina e fornisce valutazioni per i media e la tecnologia con l'obiettivo di fornire informazioni sulla loro idoneità per i bambini, ha assegnato alla serie 3 stelle su 5 affermando che "il cartone slapstick del Regno Unito è rivolto sia ai bambini più grandi che agli adulti"[1].

Randy Miller III di DVD Talk recensì i primi 2 volumi DVD della prima stagione e apprezzò il mix tra animazione tradizionale e alcuni elementi animati a computer che sembrano essere stati realizzati in flash[22]. La qualità dei disegni era molto nitida, prestandosi a schemi di colori vivaci simili a quelli della serie Clerks[22]. Nel complesso si rivelava un cartone fantastico e i fan avrebbero apprezzato facilmente il duro lavoro degli autori[22]. Lo stesso recensore trattò anche il terzo e il quarto volume DVD sempre della prima stagione e non trovò molte differenze a livello di qualità ma in compenso gli episodi presentavano un buon spaccato di argomenti, caratterizzato da tonnellate di situazioni e ambienti unici nel loro genere[23].

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Matt Springer, Mr. Bean: The Animated Series, su Common Sense Media. URL consultato il 12 luglio 2022.
  2. ^ Operazione Mr Bean, su Film.it, 4 maggio 2006. URL consultato il 14 marzo 2021.
  3. ^ (EN) Jason Deans, Mr Bean turned into cartoon, in The Guardian, 6 febbraio 2001. URL consultato il 12 luglio 2022.
  4. ^ (EN) Mr.Bean To Become A Cartoon, in Cinema.com, 10 ottobre 2000. URL consultato il 12 luglio 2022.
  5. ^ a b (EN) Mr Bean The Animated Series 1, su Tiger Aspect Productions. URL consultato il 25 luglio 2022.
  6. ^ (EN) Rowan Atkinson working on new animated Mr Bean series, in British Comedy Guide, 22 gennaio 2014. URL consultato il 12 luglio 2022.
  7. ^ (EN) Jeremy Dickson, More Mr. Bean For Turner International, in Kidscreen, 14 marzo 2014. URL consultato il 27 luglio 2022.
  8. ^ (EN) Timeline, su mrbean.com. URL consultato il 27 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2015).
  9. ^ a b (EN) Mr Bean The Animated Series 2, su Tiger Aspect Productions. URL consultato il 25 luglio 2022.
  10. ^ a b (EN) Mr Bean The Animated Series 3, su Tiger Aspect Productions. URL consultato il 25 luglio 2022.
  11. ^ (EN) Nick Franks, Mr Bean toon to return next year, in C21Media, 6 febbraio 2018. URL consultato il 27 luglio 2022.
  12. ^ (EN) Jennifer Wolfe, Tiger Aspect’s ‘Mr. Bean’ Launching on CITV, in Animation World Network, 6 febbraio 2015. URL consultato il 27 luglio 2022.
  13. ^ Il cartoon di Mr Bean, su Film.it, 4 maggio 2006. URL consultato il 14 marzo 2021.
  14. ^ Francesca Camerino, Mr Bean, il cartoon, su Film.it, 19 maggio 2009. URL consultato il 14 marzo 2021.
  15. ^ Francesca, Mr. Bean, il cartone animato: la seconda stagione inedita su Boomerang, in TVBlog.it, 9 aprile 2015. URL consultato il 28 agosto 2021.
  16. ^ Mr Bean: la seconda stagione su Boomerang, in Lo Spacca TV. URL consultato il 28 agosto 2021.
  17. ^ Mr. Bean, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 13 giugno 2018.
  18. ^ Laura, Boomerang, le novità in arrivo a dicembre, in iCrewPlay, 27 novembre 2019. URL consultato il 28 agosto 2021.
  19. ^ (EN) Mr Bean animated film in development, in British Comedy Guide, 5 gennaio 2021. URL consultato il 12 luglio 2022.
  20. ^ (EN) James Kozanecki, AU Shippin' Out November 27-30: Super Mario Galaxy, in GameSpot, 10 febbraio 2008. URL consultato il 12 luglio 2022.
  21. ^ (EN) Luke Luby, Mr. Bean To Travel Around The World, su The Gamer Scene, 7 ottobre 2015. URL consultato il 12 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2016).
  22. ^ a b c (EN) Randy Miller III, Mr. Bean: The Animated Series (Volumes 1 & 2), su DVD Talk, 30 settembre 2003. URL consultato il 27 luglio 2022.
  23. ^ (EN) Randy Miller III, Mr. Bean: The Animated Series (Volumes 3 & 4), su DVD Talk, 30 marzo 2004. URL consultato il 27 luglio 2022.

Collegamenti esterniModifica