Apri il menu principale
Mudd Club
Facciata del Mudd Club @ NYC.jpg
Facciata dell'edificio che un tempo ospitava il Mudd Club
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaNight club
Fondazione1978
Fondata daSteve Mass, Diego Cortez, Anya Phillips.
Chiusura1983
Sede principaleManhattan
SettoreMusica, Spettacolo, Intrattenimento
Prodottinew wave, musica sperimentale, rumorismo

Il Mudd Club era un night club nel quartiere TriBeCa,[1] inaugurato nell'ottobre del 1978 da Steve Mass, dal curatore d'arte Diego Cortez e dalla figura di spicco nella scena del downtown punk Anya Phillips. Situato al 77 di White Street nel centro di Manhattan, divenne presto un appuntamento fisso nella scena della musica underground e della controcultura della città fino alla sua chiusura avvenuta nel 1983.[2]

StoriaModifica

La scelta del nome trasse ispirazione da un celebre perseguitato, Samuel Alexander Mudd, il medico che curò John Wilkes Booth all'indomani dell'assassinio di Abraham Lincoln. Ha chiuso i battenti nel 1983.[3]

In un primo momento, per assicurarsi il locale (un loft di proprietà dell'artista Ross Bleckner) in cui poter far sorgere il Mudd Club, Steve Mass presentò quella che poi divenne la futura discoteca come un luogo da adibire al cabaret. Dichiarerà successivamente che aveva a disposizione solamente quindicimila dollari per l'avviamento, un budget da night club irrisorio per quello che doveva essere l'antitesi dello Studio 54.

NoteModifica

  1. ^ Phoebe Hoban, Basquiat. Vita lucente e breve di un genio dell'arte, Castelvecchi, 2006, p. 65, ISBN 88-7615-155-9.
  2. ^ Tim Blanks, Mudd Quake, in The New York Times Magazine, 25 febbraio 2001. URL consultato il 9 aprile 2014.
  3. ^ Tim Blanks, Mudd Quake, in The New York Times Magazine, 25 febbraio 2001. URL consultato il 13 gennaio 2009.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America