Apri il menu principale
Muhammad VIII al-Amin
الأمين باي بن محمد الحبيب
Lamine Bey.jpg
Muhammad VIII al-Amin
Re di Tunisia
In carica 20 marzo 1956 –
25 luglio 1957
Predecessore Se stesso come Bey di Tunisi
Successore Titolo estinto (Habib Bourghiba come Presidente della Repubblica Tunisina)
Bey di Tunisi
In carica 15 maggio 1943 –
20 marzo 1956
Predecessore Muhammad VII al-Munsif
Successore Se stesso come Re di Tunisia
Dinastia Husaynidi
Padre Muhammad VI al-Habib
Madre Lalla Fatima bint Muhammad
Religione Islam sunnita

Muhammad VIII al-Amin, detto Lamine Bey (in arabo: محمد الأمين باي‎; Cartagine, 4 settembre 1881Tunisi, 30 settembre 1962), è stato l'ultimo Bey di Tunisi, nonché il primo e unico Re di Tunisia. Proclamò l'indipendenza dalla Francia nel 1956, ma il suo regno fu effimero. Fu deposto nel 1957 dal primo ministro Habib Bourguiba, con conseguente proclamazione della Repubblica. Venne quindi confinato da Bourguiba insieme a tutta la famiglia, composta anche da bambini e donne, in un piccolo appartamento di Tunisi, facendo mancare loro, stando a notizie giornalistiche francesi, riprese dalla stampa internazionale, persino viveri e medicine, tanto da provocare la protesta del governo libico.[senza fonte]

AscendenzaModifica

Muhammad VIII al-Amin Padre:
Muhammad VI al-Habib
Nonno paterno:
Sidi Muhammad al-Mamun Bey
Bisnonno paterno:
Al-Husayn II ibn Mahmud
Trisavolo paterno:
Mahmud ibn Muhammad
Trisavola paterna:
Lalla Amina Beya
Bisnonna paterna:
Lalla N.
Trisavolo paterno:
Sidi N.
Trisavola paterna:
Lalla N.
Nonna paterna:
Lalla Fatima
Bisnonno paterno:
Sidi N.
Trisavolo paterno:
Sidi N.
Trisavola paterna:
Lalla N.
Bisnonna paterna:
Lalla N.
Trisavolo paterno:
Sidi N.
Trisavola paterna:
Lalla N.
Madre:
Lalla Fatima bint Muhammad
Nonno materno:
Sidi Muhammad bin Ismail
Bisnonno materno:
Sidi Ismail
Trisavolo materno:
Sidi N.
Trisavola materna:
Lalla N.
Bisnonna materna:
Lalla N.
Trisavolo materno:
Sidi N.
Trisavola materna:
Lalla N.
Nonna materna:
Lalla N.
Bisnonno materno:
Sidi N.
Trisavolo materno:
Sidi N.
Trisavola materna:
Lalla N.
Bisnonna materna:
Lalla N.
Trisavolo materno:
Sidi N.
Trisavola materna:
Lalla N.

Onorificenze[1]Modifica

NoteModifica

  1. ^ Royal Ark, su royalark.net.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61690889 · ISNI (EN0000 0003 5488 6399 · BNF (FRcb13321807c (data) · WorldCat Identities (EN61690889