Apri il menu principale
Muqarnaṣ che ornano l'entrata della Moschea dello Scià a Isfahan.

Il Muqarnaṣ (in arabo: مقرنص‎) è una soluzione decorativa propria dell'architettura islamica, originata dalla suddivisione della superficie delle nicchie angolari raccordanti il piano d'imposta circolare della cupola con il quadrato o il poligono di base, in numerose nicchie più piccole.
Il muqarnaṣ si diffuse rapidamente in tutto il mondo islamico a iniziare dal XII secolo. Venne usato, oltre che nelle cupole, in volte di ogni tipo, in nicchie di portali, come elemento di raccordo tra parete e cornice, e fu realizzato in pietra, mattoni, stucco, legno o ceramica.

Un esempio di decorazione a muqarnaṣ è riscontrabile nel soffitto della navata principale della Cappella Palatina di Palermo, costruita da maestranze islamiche su commissione del re normanno Ruggero II. In ogni spicchio sono presenti stelle lignee con rappresentazioni di animali, danzatori e scene di vita della corte islamica all'epoca dell'invasione araba della Sicilia[1].

Altri splendidi esempi di muqarnaṣ si trovano nell'Alcázar di Siviglia e nell'Alhambra di Granada.

NoteModifica

Galleria d'immaginiModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4447320-5