Musa (botanica)

genere di piante della famiglia Musaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Musa
Musa basjoo - Göttingen.jpg
Musa basjoo
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Monocotiledoni
(clade) Commelinidi
Ordine Zingiberales
Famiglia Musaceae
Genere Musa
L.
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Zingiberidae
Ordine Zingiberales
Famiglia Musaceae
Genere Musa
Specie

Musa L. è un generi di piante appartenente alla famiglia Musaceae[1].

Tra le piante del genere Musa sono incluse banani e platani.

EtimologiaModifica

Alcune fonti affermano che il genere Musa, deve il suo nome ad Antonio Musa, medico dell'imperatore Augusto.[2] Altri dicono che Linneo, che istituì il genere nel 1750, semplicemente adattò la parola araba per banana, mauz (موز).[3]

DescrizioneModifica

Sebbene alcune specie raggiungano dimensioni comparabili a quelle di un albero, tutte le piante del genere Musa sono in effetti delle "erbe giganti". Quello che appare come il loro fusto non è altro che l'insieme dei piccioli delle loro foglie che emergono dal loro tubero.

Sono piante alte di solito almeno 50 centimetri, ma generalmente 3–10 metri. Le foglie sono grandi, semplici, divise in lamina e picciolo. La lamina è oblunga o oblugo-ellittica, e raggiunge una lunghezza di 2–3 metri e una larghezza di 30–60 centimetri. Il fusto resta corto fino alla fioritura.[4].

L'infiorescenza è terminale, nella maggior parte dei casi è pendula, ma a volte è verticale. È spesso circondata da numerose brattee verdi, marroni o rosso-porpora (raramente gialle) che di solito cadono col procedere della fioritura. I fiori sono portati disposti su una o due file, e sono zigomorfi. Alla base dell'infiorescenza ci sono i fiori femminili, con stami abortiti, mentre verso la fine dell'infiorescenza ci sono i fiori maschili con cinque stami (e il gineceo abortito). Le bacche sono allungate, carnose, curve e leggermente angolate in sezione, con numerosi semi, eccetto nelle forme partenocarpiche. I semi sono globosi[4].

TassonomiaModifica

I processi di ibridazione e di poliploidia causarono notevole confusione nella tassonomia del genere che fu ridefinita correttamente tra gli anni 40 e 50 del Novecento.[senza fonte]

Tutte le cultivar oggi in commercio di banane senza semi sono ibridi o poliploidi di due specie selvatiche Musa acuminata e Musa balbisiana.[senza fonte]

Il genere comprende le seguenti specie:[1]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Musa, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 9 aprile 2022.
  2. ^ Liberty Hyde Bailey, The Standard Cyclopedia of Horticulture. 1916. p. 2076
  3. ^ Dan Keppel, Banana, Hudson Street Press, 2008; p. 44.
  4. ^ a b Delin Wu & W. John Kress Wu Zhengyi, Peter H. Raven, Flora of China, su efloras.org, Science Press und Missouri Botanical Garden Press, 2000.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 37009 · LCCN (ENsh85011450 · GND (DE4204384-0 · BNF (FRcb11976537g (data) · J9U (ENHE987007282588605171
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica