Museo internazionale dell'orologeria

museo in Svizzera
Museo internazionale dell'orologeria
LaChauxDeFondsMuseeDHorlogerieCH1.jpg
L'ingresso del museo
Ubicazione
StatoSvizzera Svizzera
LocalitàLa Chaux-de-Fonds
IndirizzoRue des Musées 29
Caratteristiche
TipoOrologeria
Istituzione1902
Apertura1974
Sito web

Coordinate: 47°06′02.88″N 6°49′48.36″E / 47.1008°N 6.8301°E47.1008; 6.8301

Il Museo internazionale dell'orologeria è un museo dedicato all'orologeria ubicato a La Chaux-de-Fonds.

Storia e descrizioneModifica

Nel 1865 la scuola di orologeria di La Chaux-de-Fonds decise di mettere insieme una collezione di vecchi orologi: seguì il 24 marzo 1902 l'apertura di un museo nello stesso edificio dove aveva sede la scuola[1]. La collezione crebbe nel corso degli anni tanto che il museo fu ampliato per tre volte: nel 1907, nel 1952 e nel 1967. Tuttavia la sede non rispondeva più alle esigenze sempre maggiori della collezione: il comitato del museo propose quindi al comune di La Chaux-de-Fonds di costruire un nuovo edificio. Il nuovo museo venne inaugurato nel 1974 secondo i più moderni standard di architettura e museografia[1].

Il museo ospita 4 500 oggetti di cui 2 700 orologi e circa 700 orologi da parete, la maggior parte fabbricati in Svizzera. Tra le opere: un orologio meccanico di Pierre Jaquet-Droz, uno dei primi cronometri marini di Ferdinand Berthoud, diversi orologi di Abraham-Louis Breguet, orologi comtoise e una replica di un orologio astronomico di Giovanni Dondi dall'Orologio[2]. Annesso al museo è un centro di restauro e un centro di ricerca.

NoteModifica

  1. ^ a b (FR) Histoire, su chaux-de-fonds.ch. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  2. ^ (FR) Collections, su chaux-de-fonds.ch. URL consultato il 19 febbraio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN133319908 · ISNI (EN0000 0001 1956 1842 · LCCN (ENno2018022444 · GND (DE2089395-4 · BNF (FRcb119890162 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2018022444