Museumsinsel (metropolitana di Berlino)

stazione della metropolitana di Berlino

La stazione di Museumsinsel è una stazione della metropolitana di Berlino, posta sulla linea U5.

Museumsinsel
Stazione dellametropolitana di Berlino
GestoreBerliner Verkehrsbetriebe
Inaugurazione9 luglio 2021
Statoin uso
Linealinea U5
LocalizzazioneBerlino-Mitte
Zona tariffariaA
Tipologiastazione sotterranea
DintorniSchloßplatz, Lustgarten, Arsenale, Kronprinzenpalais Castello di Berlino
Mappa di localizzazione: Berlino
Museumsinsel
Museumsinsel
Metropolitane del mondo

Prende il nome dall'Isola dei musei, in tedesco Museumsinsel.

Nome e localizzazione

modifica

La fermata a banchina mediana è posta all'estremità orientale di Unter den Linden in prossimità dell'isola dei musei. Le due uscite occidentali sono accanto all'Arsenale e al Kronprinzenpalais, mentre le tre orientali si aprono sulla Schloßplatz, di fronte al Castello di Berlino[1][2].

Descrizione

modifica

La stazione ferroviaria, lunga 180 metri, funge da vestibolo sotterraneo per le più importanti istituzioni culturali della città. Il volume della costruzione è di 4600 metri cubici, mentre le due piattaforme ferroviarie sono sormontate dalle volte a botte dei tunnel, divisi da uno spazio con due file di colonne e dal soffitto piatto. Il progetto, ideato da Max Dudler, si ispira ad un allestimento teatrale di Karl Friedrich Schinkel per l'opera Il flauto magico del 1816: le volte a botte sono di un blu cobalto con punti di luce, con l'intento di ricordare un cielo stellato[3].

Costruzione

modifica
 
Vista del cantiere della fermata dal lato occidentale, di fronte all'Arsenale, aprile 2014

La parte est della stazione è realizzata sotto il fiume Sprea e accanto alla facciata meridionale del ponte di Schlossbrücke, rendendo la costruzione dal punto di vista ingegneristico particolarmente impegnativa[4].

Dopo una serie di interventi propedeutici sul luogo, i lavori di costruzione della struttura sotterranea furono avviati nel 2010[5].

Nel 2014, il passaggio della talpa fresatrice a 16 metri di profondità rispetto al piano stradale, ma a 6,3 metri sotto il letto del fiume Sprea, ha reso necessario il consolidamento del fondale del fiume e mantenerlo in pressione a circa 2,1 bar con 233 tonnellate di sacchi di sabbia[4]. Come misura aggiuntiva, si è dovuto congelare il terreno per impedire eventuali infiltrazioni d'acqua dal fiume soprastante[6]. Tali soluzioni tecniche hanno però aumentato i costi totali del prolungamento di 2,2 chilometri della linea U5 fino alla stazione centrale, di cui Museumsinsel è una delle tre nuove stazioni metropolitane intermedie, dai 433 milioni di euro preventivati a 525 milioni[7].

L'entrata in esercizio della nuova stazione, inizialmente per la fine del 2020[6], è stata posticipata al 9 luglio 2021[8][9], portando a termine il prolungamento della linea U5, di cui fu in funzione per diverso tempo in un breve tratto, la linea U55.

Servizi

modifica

La stazione disporrà di:

  •   Biglietteria
  •   Scale mobili
  •   Ascensori
  1. ^ Location, su projekt-u5.de, Projektrealisierungs GmbH U5. URL consultato il 7 maggio 2018.
  2. ^ Frank Eritt, Berlin, Erweiterung U-Bahn U5, su Baustellen Doku, 4 agosto 2011. (mappa della stazione nella galleria immagini in fondo pagina)
  3. ^ UBahnstation Museumsinsel, su maxdudler.de. URL consultato il 5 marzo 2017.
  4. ^ a b Lorenz Vossen, Sandsäcke schützen Berliner Spree vor Bohrer "Bärlinde", in Morgenpost, 29 marzo 2014.
  5. ^ Hinter den Kulissen des U5-Weiterbaus, su bvg.de. URL consultato l'8 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2010).
  6. ^ a b Klaus Kurpjuweit, Die Bohrarbeiten für die U5 kommen voran, in Der Tagesspiegel, 21 novembre 2017.
  7. ^ Imanuel Marcus, Berlin’s New ‘U5’ Metro Line: When the Construction Manager is a Photographer, in Berlin spectator, 7 ottobre 2020.
  8. ^ Peter Neumann, Ausbau der U5 Bahnhof Museumsinsel wird nicht rechtzeitig fertig, 11 settembre 2018E.
  9. ^ (DE) U-Bahnhof Museumsinsel nimmt am 9. Juli Betrieb auf, su rbb24.de. URL consultato il 22 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2021).

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica