Apri il menu principale
Una quena, strumento tradizionale andino.

Il termine di Musica andina si applica a una gamma molto vasta di generi musicali originari della regione andina, approssimativamente coincidente con l'area dominata dagli incas prima del contatto europeo. La musica andina affonda le proprie origini in parte nella tradizione precolombiana (Huayno, Qashwa, Carnaval, Toril, ecc.), in parte in quella coloniale (valses, milonga, ecc.) e in parte in quella afro-americana (bambuco, zamba, ecc.)

Musica andina quechuaModifica

La musica andina di tradizione quechua è costituita da una grande varietà di generi associati a differenti contesti della vita sociale, come le feste popolari, i lavori domestici e momenti istituzionali o celebrazioni come, ad esempio, i matrimoni. Viene suonata in modo differente anche a seconda del luogo dove viene eseguita, al punto che esistono varietà regionali dei differenti sotto-generi musicali.[1]

Strumenti utilizzatiModifica

Viene eseguita con una grande varietà di strumenti autoctoni. In alcune regioni viene interpretata con strumenti quali la zampoña, la quena, il charango e il bombo, piccolo tambuto di legno suonato con le mani; in altre regioni gli strumenti di base sono il requinto (piccola chitarra di alto registro, utilizzata per le melodie), la chitarra, il tiple e la bandola.

La musica andina per paeseModifica

L'area in cui è diffusa la musica andina abbraccia l'ovest della Bolivia, il nord del Cile, il nord-ovest dell'Argentina, le montagne dell'Ecuador, il sud-ovest della Colombia, e la regione andina del Perù.

ArgentinaModifica

BoliviaModifica

e molti altri ancora.

CileModifica

ColombiaModifica

EcuadorModifica

PerùModifica

I generi più importanti sono[1]

  • Huayno: è il genere più importante di tutta la regione, caratterizzato dalla sua adattabilità a differenti contesti. Lo stile del Huayno varia a seconda della regione e del gruppo sociale che lo interpreta, assumendo differenti nomi, come ad esempio Chuscada nei dipartimenti di Ancash e Apurimac, Pampeña nel dipartimento di Arequipa, Cashua nel dipartimento di Cajamarca, Chimaycha nei dipartimenti di Amazonas e Huanuco e Wayllacha nella zona del Colca.
  • Qashwa: è una danza collettiva realizzata in forma circolare, come parte del corteggiamento tra i giovani della comunità. Viene associata anche al lavoro agricolo e ha origine preispanica.
  • Carnaval: è il genere musicale che accompagna la festa del Carnevale, una delle celebrazioni più importanti delle Ande. Ritmo e cadenza variano a seconda del luogo dove viene interpretato. Le parole delle canzoni sono allegre, picaresche e divertenti. E conosciuto anche come Wifala, Puqllay, Pumpin o Pasacalle.
  • Toril: è il genere di musica andina relazionata con il bestiame vaccino, in quanto ne accompagna la marchiatura a fuoco. Viene interpretato suonando il Waqrapuku (uno strumento fatto con corna di toro o vacca unite in modo da formare una cornetta a spirale) e la tinya (un tipo di tamburo) che tiene il ritmo.

Altri generi:

Esponenti della musica andinaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Takisun tususun, Cantando bailando - Ministerio de Educacion del Peru (2008)

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica