Myles Amine

lottattore sammarinese e statunitense
Myles Amine
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
San Marino San Marino
Altezza 178 cm
Lotta Wrestling pictogram.svg
Specialità libera, greco-romana
Categoria 86 kg
Palmarès
San Marino San Marino
Giochi olimpici 0 0 1
Europei 1 1 1
Giochi europei 0 0 1
Giochi del Mediterraneo 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Stati Uniti Stati Uniti
Campionati panamericani cadetti 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 28 giugno 2022

Myles Nazem Amine Mularoni (Dearborn, 14 dicembre 1996) è un lottatore statunitense con cittadinanza sammarinese, specializzato nella lotta libera e in quella greco-romana.

BiografiaModifica

Nato in Michigan, è figlio della sammarinese Marcy Mularoni e dello statunitense Mike Amine.[1][2] Il nonno paterno Nazem Amine gareggiò per il Libano ai Giochi olimpici estivi di Roma 1960 nella categoria pesi leggeri.[2][3] Anche il fratello minore Malik Amine è lottatore di livello internazionale.[4]

Ha partecipato, vestendo i colori degli Stati Uniti d'America, ai campionati panamericani cadetti di Medellin 2013, dove ha conquistato la medaglia d'argento, perdendo la finale contro il messicano Arturo Martinez.[5]

In seguito ha gareggiato per la Repubblica di San Marino per via delle origini materne.[4]

Ai Giochi europei di Minsk 2019 ha vinto la medaglia di bronzo nella categoria 86 chilogrammi. Nell'occasione è stato anche portabandiera della sua nazione.[6][4]

Ai mondiali di Nur-Sultan 2019 è stato eliminiato in semifinale dall'iraniano Hassan Yazdani (vincitore del torneo) e poi ha perso la finale per il bronzo contro il russo Artur Najfonov. Il risultato gli ha consentito di qualificarsi all'Olimpiade di Tokyo 2020.[7]

Ai campionati europei di Roma 2020 ha vinto la medaglia d'argento nel torneo degli 86 chilogrammi, perdendo in finale contro Artur Najfonov.

Ha rappresentato la San Marino ai Giochi olimpici estivi di Tokyo 2020 in cui ha sfilato come alfiere durante la cerimonia d'apertura assieme alla nuotatrice Arianna Valloni. Ha gareggiato nel torneo degli 86 chilogrammi, dove ha vinto la medaglia di bronzo, superando nella finale per il terzo posto l'indiano Deepak Punia; la sua è stata la terza medaglia in assoluto per la Repubblica del Titano.

Si è laureato campione continentale agli europei di Budapest 2022, sconfiggendo l'azero Abubakr Abakarov nella finale del torneo degli 86 chilogrammi.

PalmarèsModifica

Tokyo 2020: bronzo negli 86 kg.
Roma 2020: argento negli 86 kg.
Varsavia 2021: bronzo negli 86 kg.
Budapest 2022: oro negli 86 kg.
Minsk 2019: bronzo negli 86 kg.
Orano 2022: oro negli 86 kg.
  • Campionati panamericani cadetti
Medellin 2013: argento nei 63 kg.

NoteModifica

  1. ^ Europei: Chamizo lotta per l’oro, c’è anche il... nipote d’arte, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 25 febbraio 2020.
  2. ^ a b webit.it, Libertas, San Marino. Impresa Storica dei fratelli Amine Mularoni ai Campionati Mondiali di Lotta di Astana, su Libertas. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  3. ^ (EN) Nazem Amine Bio, Stats, and Results, su Olympics at Sports-Reference.com. URL consultato il 25 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2019).
  4. ^ a b c (EN) Bill Khan, Brighton's Amine brothers wrestling internationally for San Marino, su Daily Press & Argus, livingstondaily.com. URL consultato il 26 ottobre 2019.
  5. ^ International Wrestling Database, su iat.uni-leipzig.de. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  6. ^ Mr APPs s.r.l, Minsk 2019 - Lotta: Myles Nazem Amine ai ripescaggi per la corsa al bronzo, su CONS San Marino, 25 giugno 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  7. ^ Lotta libera: Myles Amine conquista il pass per le Olimpiadi di Tokyo • newsrimini.it, su newsrimini.it, 21 settembre 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.

Collegamenti esterniModifica