Myotomys

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Myotomys
Otomys sloggetti.png
Myotomys sloggetti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Otomyinae
Genere Myotomys
Thomas, 1918
Specie

Vedi testo

Myotomys (Thomas, 1918) è un genere di roditori della famiglia dei Muridi.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Al genere Myotomys appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 93 e 205 mm, la lunghezza della coda tra 41 e 115 mm e un peso fino a 156 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è robusto con le arcate zigomatiche ispessite e parallele tra loro, le bolle timpaniche non sono particolarmente ingrandite. Gli incisivi superiori sono attraversato da un solco longitudinale mentre quelli inferiori sono lisci o leggermente solcati. I denti masticatori sono caratteristici, con la superficie occlusiva formata da lamine trasversali, di solito quattro nel terzo molare superiore, il quale è grande quanto gli altri due combinati.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

AspettoModifica

L'aspetto è simile a quello delle arvicole, con un corpo compatto e gli arti brevi. La pelliccia è soffice fine, densa e arruffata. Le parti dorsali variano dal giallo-grigiastro chiaro al marrone scuro, le parti ventrali sono bianco-giallastre. La testa è grande, il muso è corto. Le orecchie sono piccole e rotonde. La coda è lunga circa la metà della testa e del corpo, è scura sopra e più chiara sotto. Le femmine hanno due paia di mammelle inguinali.

DistribuzioneModifica

Sono roditori terricoli ed erbivori diffusi nell'Africa meridionale.

TassonomiaModifica

Il genere comprende 2 specie.[2]

Alcuni autori considerano queste due specie come membri appartenenti al genere Otomys.

NoteModifica

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Myotomys, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

BibliografiaModifica

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898
  • David C.D.Happold, Mammals of Africa. Volume III-Rodents, Hares and Rabbits, Bloomsbury, 2013. ISBN 9781408122532

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi