NBA G League Ignite

NBA G League Ignite
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body unknown.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body unknown.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Nero, arancione, rosso, bianco[1]
                   
Dati societari
Città Walnut Creek
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Campionato NBA G League
Fondazione 2020
Denominazione NBA G League Ignite
2020–presente
Allenatore Jason Hart
Impianto Ultimate Fieldhouse
Sito web ignite.gleague.nba.com

La NBA G League Ignite è una squadra di pallacanestro di Walnut Creek, in California che milita nella NBA G League, il campionato professionistico di sviluppo della National Basketball Association. La squadra non è affiliata con una delle franchigie NBA come le altre partecipanti al campionato G League, in quanto era stata originariamente progettata per giocare partite di esibizione al di fuori della programmazione tradizionale della lega, come parte di un programma di sviluppo di un anno indirizzato a potenziali prospetti d'elite per la NBA. Il suo roster è composto da potenziali promesse e veterani. L'Ignite è stato creato il 16 aprile 2020 ed è pubblicizzato come un'alternativa al basket NCAA, offrendo ai potenziali prospetti stipendi fino a $ 500.000.

StoriaModifica

La NBA G League è una possibile soluzione per cestisti di scuole superiori, collegiali o prospetti internazionali per essere arruolati nella NBA a partire dal 2008.[2] Il 18 ottobre 2018, la G League ha introdotto contratti selezionati del valore di fino a $ 125.000 per prospetti d'élite, comprese opportunità per lo sviluppo delle qualità cestistiche, consigli pratici per lo sviluppo personale e borsa di studio accademica, a partire dalla stagione 2019-20.[3] Tuttavia, nessun giocatore eleggibile nel 2019 ha firmato un contratto.[4]

Il 16 aprile 2020, la G League annunciarono un aumento dei possibili stipendi per i prospetti e un programma di sviluppo di un anno al di fuori della sua tradizionale struttura di squadra.[5] I potenziali prospetti avrebbero giocato al fianco di giocatori veterani, in una squadra selezionata che avrebbe preso parte ad allenamenti e da 10 a 12 partite di esibizione contro altre squadre della G League, squadre nazionali straniere e accademie NBA.[6][7] I giocatori avrebbero guadagnato il proprio stipendio giocando, partecipando a eventi della comunità e prendendo parte a programmi per lo sviluppo personale coordinati dalla G League. Avrebbero ricevuto anche una borsa di studio completa per l'Arizona State University, che ha collaborato con l'NBA.[8]

Lo stesso giorno in cui è stato annunciato il nuovo programma di sviluppo della G League, Jalen Green, il giocatore con il punteggio più alto nella classe delle scuole superiori del 2020 secondo ESPN, è diventato il primo giocatore a unirsi agli NBA G League Ignite, firmando un contratto di $ 500.000.[5][9] La G League ha successivamente attirato su di sé l'attenzione come alternativa al basket NCAA, con alcuni media che ipotizzano che la decisione di Green avrebbe minacciato la National Collegiate Athletic Association.[10][11][12] Green è stato presto raggiunto nella squadra dalle altre reclute a cinque stelle Isaiah Todd e Daishen Nix, nonostante entrambi avessero già predisposto un loro ingresso al college, e dal prospetto filippino Kai Sotto.[13] Il 9 giugno 2020, l'ex giocatore e allenatore NBA Brian Shaw è stato nominato capo allenatore dell'Ignite.[14] Il 16 luglio, Jonathan Kuminga, il giocatore con il punteggio più alto nella classe del liceo 2021, è stato riclassificato nella classe del 2020 e ha firmato un contratto con l'Ignite.[15][16] Il 2 settembre viene modificato il nome della squadra: precedentemente indicato come G League Select Team, è stato annunciato essere NBA G League Ignite.[17] Il 12 novembre, gli Ignite hanno ingaggiato giocatori veterani Brandon Ashley, Bobby Brown, Cody Demps, Reggie Hearn e Amir Johnson per giocare al fianco e guidare i giovani prospetti della squadra.[18] Il 14 gennaio 2021, l'Ignite ha firmato Jarrett Jack.

L'Ignite si è unito alla stagione 2020-21 della G League, partecipando al programma di 15 partite del torneo nella bolla creata ad Orlando, in Florida, con 11 squadre che hanno deciso di non partecipare.[19][20] Al termine della sua prima stagione regolare in G League riesce a qualificarsi ai playoff ma viene sconfitta al primo turno dai Raptors 905.

Cestisti draftatiModifica

Lista dei giocatori G League Ignite scelti nel Draft NBA
Draft Giocatore Nazionalità no. scelta Squadra
2021 Jalen Green   Stati Uniti 2 Houston Rockets
Jonathan Kuminga   RD del Congo 7 Golden State Warriors
Isaiah Todd   Stati Uniti 31 Milwaukee Bucks

StagioniModifica

Stagione Lega Division Piazzamento Vittorie Sconfitte % Play-off
NBA G League Ignite
2020-2021 G League - 8 7 53,3 perdono quarti di finale (Raptors 905) 102-127
Regular season 8 7 53,3 2021
Play-off 0 1 0,0 2021

CestistiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestisti degli NBA G League Ignite

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori degli NBA G League Ignite

NoteModifica

  1. ^ (EN) NBA G League Ignite Reproduction and Usage Guideline Sheet (JPG), su mediacentral.nba.com. URL consultato il 16 febbraio 2021.
  2. ^ (EN) NBA Draft History, su gleague.nba.com. URL consultato il 18 luglio 2020.
  3. ^ (EN) NBA G League Introduces Professional Path For Elite Basketball Prospects, su gleague.nba.com, 18 ottobre 2018. URL consultato il 13 aprile 2021.
  4. ^ Ray Glier, High School Stars Have Rejected G League’s Select Contract, su forbes.com, 29 ottobre 2019. URL consultato il 13 aprile 2021.
  5. ^ a b (EN) Top high school player Jalen Green enters NBA/G League pathway, su espn.com, 16 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  6. ^ (EN) Chris Haynes, Why the nation’s top prep player is opting for the G League, su sports.yahoo.com, 16 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  7. ^ (EN) Report: NBA G League to Launch LA-Based G League Team Headlined by Jalen Green, su Sports Illustrated, 16 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  8. ^ (EN) Jabari Young, A top high school basketball player could net up to $1 million by skipping college and playing for the NBA’s G League, su cnbc.com, 17 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  9. ^ (EN) Ricky O'Donnell, Jalen Green is the perfect G League prospect to take down the NCAA, su sbnation.com, 16 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  10. ^ (EN) Jalen Green Picking G League Over NCAA Could Start Trend That Sees College Hoops Facing Shaky Future, su forbes.com, 17 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  11. ^ (EN) Michael McCann, Jalen Green's Decision to Join G League Shows NBA, NCAA Are Now Competitors, su si.com, 16 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  12. ^ (EN) Jeff Borzello, Answering the big college basketball questions after Jalen Green's decision, su espn.com, 16 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  13. ^ (EN) Top International Prospect Kai Sotto Signs With NBA G League, su gleague.nba.com, 13 maggio 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  14. ^ (EN) Keith Schlosser, 5x NBA Champion Brian Shaw Takes On Challenge As Head Coach of New G League Team, su gleague.nba.com, 9 giugno 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  15. ^ (EN) Five-Star Recruit Jonathan Kuminga Signs With NBA G League, su gleague.nba.com, 16 luglio 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  16. ^ (EN) Kyle Boone, College basketball recruiting: No. 1 overall 2021 prospect Jonathan Kuminga spurns college for G League, su cbssports.com, 15 luglio 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  17. ^ (EN) NBA G League Announces Ignite As Name For Team Of Elite Prospects, su gleague.nba.com, 2 settembre 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  18. ^ (EN) NBA Veterans Join NBA G League Ignite To Play Alongside Elite Prospects, su gleague.nba.com, 12 novembre 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  19. ^ (EN) Adam Zagoria, Ignite Team Featuring Jalen Green, Jonathan Kuminga Among 18 Teams Expected To Participate In G League Bubble, su forbes.com, 24 dicembre 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.
  20. ^ (EN) Jack Maloney, NBA G League to begin 2020-21 season in February at Disney World bubble, per report, su cbssports.com, 29 dicembre 2020. URL consultato il 13 aprile 2021.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro