Nadežda Patrakeeva-Andreeva

sciatrice alpina sovietica
Nadežda Patrakeeva-Andreeva
Nazionalità Unione Sovietica Unione Sovietica
Altezza 169[senza fonte] cm
Peso 65[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra Trud Mosca[senza fonte]
Termine carriera 1984
 

Nadežda Nikolaevna Patrakeeva-Andreeva (cirillico Надежда Николаевна Патракеева-Андреева; Kirovsk, 11 aprile 195911 agosto 2014) è stata una sciatrice alpina sovietica.

È moglie di Vladimir Andreev, a sua volta sciatore alpino di alto livello; in seguito alla dissoluzione dell'Unione Sovietica, nel 1991 ha assunto la nazionalità russa[senza fonte].

BiografiaModifica

Stagioni 1979-1980Modifica

Specialista delle prove tecniche, Nadežda Patrakeeva-Andreeva ottenne il suo primo risultato di rilievo in Coppa del Mondo il 26 gennaio 1979 sulle nevi di Schruns, in Austria, giungendo 10ª in combinata.

Il 29 febbraio 1980 conquistò il primo podio di carriera piazzandosi seconda in slalom speciale a Waterville Valley, negli Stati Uniti, dietro alla francese Perrine Pelen. Pochi giorni dopo partecipò ai XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980, dove concluse 12ª nello slalom gigante e 6ª nello slalom speciale.

Stagioni 1981-1984Modifica

Il 21 dicembre 1980 salì per la seconda e ultima volta sul podio in Coppa del Mondo, ancora con un secondo posto alle spalle della Pelen, sulle nevi italiane di Bormio. Nel 1982 venne convocata per i Mondiali disputati a Schladming (Austria), classificandosi 11ª nello slalom gigante.

Concluse l'attività agonistica ai XIV Giochi olimpici invernali di Sarajevo 1984, in Jugoslavia (ora Bosnia ed Erzegovina), classificandosi 29ª nello slalom gigante e 14ª nello slalom speciale.

PalmarèsModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 20ª nel 1980
  • 2 podi (entrambi in slalom speciale):
    • 2 secondi posti

Collegamenti esterniModifica