Apri il menu principale

Nastri d'argento 2005

60ª edizione della cerimonia di premiazione dei Nastri d'argento

La cerimonia di premiazione della 60ª edizione dei Nastri d'argento, a eccezione di quelli per i cortometraggi[1], si è svolta il 4 febbraio 2005 presso l'Auditorium di Roma[2] ed è stata presentata da Sabrina Impacciatore[3]. I premi per i cortometraggi sono stati invece consegnati il 16 dicembre 2005.[1]

Le candidature sono state rese note il 22 gennaio 2005 presso l'Hotel de Russie. Sono stati selezionati 36 degli 80 film italiani distribuiti nel corso del 2004.[4] Il maggior numero di candidature (otto) è stato ottenuto da Le chiavi di casa di Gianni Amelio e Le conseguenze dell'amore di Paolo Sorrentino.

I film che hanno ricevuto più premi (quattro) sono Non ti muovere di Sergio Castellitto e Le conseguenze dell'amore.

Indice

Vincitori e candidatiModifica

I vincitori sono indicati in grassetto, a seguire gli altri candidati.

Regista del miglior film italianoModifica

Miglior regista italiano esordienteModifica

Miglior produttoreModifica

Migliore soggettoModifica

Migliore sceneggiaturaModifica

Migliore attrice protagonistaModifica

Migliore attore protagonistaModifica

Migliore attrice non protagonistaModifica

Migliore attore non protagonistaModifica

Migliore fotografiaModifica

Migliore sonoro in presa direttaModifica

Migliore scenografiaModifica

Migliori costumiModifica

Migliore montaggioModifica

Migliore musicaModifica

Migliore canzoneModifica

Regista del miglior film stranieroModifica

Nastro d'argento europeoModifica

Nastro d'argento specialeModifica

Nastro d'argento speciale per il doppiaggioModifica

Miglior cortometraggioModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d Nastri d'argento 2005: Il miglior corto è “Trevirgolaottantasette” di Valerio Mastandrea, su nonsolocinema.com, 16 dicembre 2005. URL consultato il 7 novembre 2018.
  2. ^ Cinema, a Gianni Amelio il Nastro d'Argento 2005, la Repubblica, 4 febbraio 2005. URL consultato il 7 novembre 2018.
  3. ^ Nastri, gli impacci dell'Impacciatore, la Repubblica, 5 febbraio 2005. URL consultato il 7 novembre 2018.
  4. ^ Fabio Fusco, Annunciate le nominations per i Nastri d'Argento 2005, su Movieplayer.it, 24 gennaio 2005. URL consultato il 1º giugno 2013.
  5. ^ a b 'Trevirgolaottantasette' di Mastandrea è il miglior corto del 2005, la Repubblica, 12 dicembre 2005. URL consultato il 7 novembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema