Natalija Obrenović

sovrana serba
Natalija Keşco
NataliaDeSerbiaEnTrajeTradicional--belgradewhitecit00amesrich.jpg
Principessa consorte di Serbia
In carica 17 ottobre 1875 –
6 marzo 1882
Predecessore Júlia Hunyady de Kéthely
Successore Se stessa come Regina consorte di Serbia
Regina consorte di Serbia
In carica 6 marzo 1882 –
24 ottobre 1888
Predecessore Se stessa come Principessa consorte di Serbia
Successore Draga Mašin
Nascita Firenze, Granducato di Toscana, 15 maggio 1859
Morte Saint-Denis, Francia, 8 maggio 1941 (81 anni)
Luogo di sepoltura Cimitero di Lardy
Casa reale Obrenović (per matrimonio)
Padre Colonnello Piotrj Ivanovich Keşco
Madre Principessa Pulcheria Sturdza
Consorte Milan I di Serbia
Figli Alessandro I di Serbia
Principe Sergio
Religione Chiesa ortodossa serba

Natalija Obrenović (serbo: Наталија Обреновић; Natalia Cheșco (Keșco, Keschko); Firenze, 15 maggio 1859Saint-Denis, 8 maggio 1941) fu la Principessa consorte di Serbia dal 1875 al 1882 e poi Regina consorte di Serbia dal 1882 al 1889. Fu la moglie di Re Milan Obrenović IV.

Infanzia e matrimonio realeModifica

 
La regina Natalija in un dipinto di Uroš Predić

Nacque nel 1859 a Firenze come primogenita del colonnello russo Piotrj Ivanovich Keşco (nato Petre Keşco, figlio di Ioniţă Keşco,[1] un maresciallo della nobiltà della Bessarabia) (1830–1865), e della Principessa Pulcheria Sturdza della Moldavia (1831–1874). Durante la sua infanzia, un indovino predisse che un giorno avrebbe indossato una corona e che l'avrebbe persa - una previsione che diventò realtà. [senza fonte]

Ebbe due sorelle e un fratello:

  • Maria (Mary) (1861–1935), che sposò il 13 aprile 1886 il Principe Grigore Ghica-Brigadier (1847–1913).
  • Ecaterina (Catherine), che sposò il 5 febbraio 1883 il loro parente il Principe Eugen Ghica-Comăneşti (1840–1912).
  • Ioniţă (John), unico fratello; fu il quarto e ultimogenito.

Natalija sposò il Principe Milan Obrenović IV di Serbia il 17 ottobre 1875 ed ebbe da lui due figli maschi, il futuro Re Alessandro, nato nel 1876, il cui padrino fu lo Zar Alessandro II di Russia, e suo fratello minore Sergio (Sergej), che morì pochi giorni dopo la sua nascita nel 1878.

Quando il principe Milan proclamò il Regno di Serbia nel 1882, dopo aver ottenuto il riconoscimento internazionale, la principessa Natalija assunse il titolo e il rango di una regina.

Albero genealogicoModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Ioniţă Keşco Petre Keşco  
 
Balaşa Vârnav  
Ioniţă Keşco, maresciallo della nobiltà della Bessarabia  
Tarsiţa Costache Manolache Costache, governatore di Moldavia  
 
Maria Pallady  
Colonnello Piotrj Ivanovich Keşco  
Boiardo Gheorghe Balş, grande tesoriere di Moldavia Boiardo Costache Balş  
 
Aniţa Caţargi  
Natalija Balş  
Principessa Ruxandra Sturdza Principe Grigore Sturdza  
 
Principessa Mărioara Callimachi  
Regina Natalija di Serbia  
Principe Ioniţă Sturdza Vodă Principe Alexandru Sturdza  
 
Maria Bogdan  
Principe Nicolae Sturdza  
Principessa Ecaterina Rosetti-Roznovanu Principe Nicolae Rosetti-Roznovanu  
 
Smaranda Hrisoscoleo  
Principessa Pulcheria Sturdza  
Principe Dimitrie Ghica-Comănesţi Principe Costache Ghica-Comănesţi  
 
Maria Cantacuzino-Deleanu  
Principessa Maria Ghica-Comănesţi  
Zoe Rosetti-Răducanu Răducanu Rosetti  
 
Ileana Balş  
 

OnorificenzeModifica

Onorificenze straniereModifica

  Dama di gran croce dell'ordine reale di Kapiolani
— 28 giugno 1883[2]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN20493169 · ISNI (EN0000 0001 1043 1507 · LCCN (ENn93014786 · GND (DE119537915 · BNF (FRcb136125282 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n93014786
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie