Apri il menu principale

Natalya

wrestler canadese
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio femminile, vedi Natalia.
Natalya
Natalya WrestleMania 32 Axxess.jpg
Natalya nell'aprile 2016
NomeNatalie Katherine Neidhart Wilson
Ring nameNadia Hart
Natalie Neidhart
Natalya
Natalya Neidhart
Nattie Neidhart
NazionalitàCanada Canada
NascitaCalgary
27 maggio 1982 (37 anni)
Altezza dichiarata165 cm
Peso dichiarato64 kg
AllenatoreBruce Hart
Clive Llewellen
Deep South Wrestling
Ross Hart
Tokyo Joe
Tyson Kidd
Debutto2000
FederazioneWWE - Raw
Progetto Wrestling

Natalie Katherine Neidhart, meglio conosciuta con il ring name Natalya (Calgary, 27 maggio 1982), è una wrestler canadese[1] sotto contratto con la World Wrestling Entertainment (WWE), dove lotta nel roster di Raw.

È la wrestler femminile attualmente più longeva in WWE, essendo sotto contratto con la federazione di Stamford dall'aprile del 2008. In WWE ha detenuto una volta il Divas Championship e una volta lo SmackDown Women's Championship.

È figlia del defunto wrestler Jim "The Anvil" Neidhart, genero di Stu Hart. In qualità di membro della famiglia Hart è quindi cugina di Harry Smith e di Teddy Hart.

CarrieraModifica

Gli inizi (2000–2007)Modifica

Neidhart inizia ad allenarsi nel 2000, nel famoso Dungeon della famiglia Hart sotto la guida Ross Hart e Bruce Hart, suoi zii: è la prima wrestler di sesso femminile di terza generazione al mondo. Nel 2001, fa da ring announcer per la promotion di Eric Bischoff, la MatRats.

Nel 2003 debutta nella Stampede Wrestling, federazione di famiglia, dove ha un feud con Belle Lovitz. Combatte anche dei match per la Prarie Wrestling Alliance in coppia con suo padre Jim Neidhart e fuori dal Canada.

Nel 2004 firma un contratto per un tour in Inghilterra e nel 2005 per un tour in Giappone durante il quale si farà chiamare Nadia Hart. Tornata in Canada, effettua un turn heel e il 17 giugno 2005 sconfigge Anna Marie, Lovitz e Ma Myers in un Fatal 4-Way match diventando la prima Stampede Women's Pacific Champion, titolo che in seguito renderà vacante per un infortunio al legamento del crociato.

L'8 ottobre 2006 sconfigge Lisa Moretti conquistando il SuperGirls Championship ad uno show della Big Time Wrestling. Tiene il titolo per 19 giorni per poi perderlo contro Nikki Matthews. Combatte il suo ultimo match nella Stampede Wrestling il 26 gennaio 2007 vincendo contro Veronika Vice. Firma quindi un contratto con la WWE e si trasferisce negli Stati Uniti.

World Wrestling Entertainment (2008–presente)Modifica

Hart Dynasty (2008–2010)Modifica

Debutta in ECW come membro della Next Generation Hart Foundation, accompagnando Teddy Hart e DH Smith per dei tag team match. Nel 2008 si allea con Victoria Crawford: ingaggiano un feud con le Gemelle Bella. Il 30 ottobre 2008 accompagna Tyson Kidd e David Hart Smith durante il loro match per l'FCW Florida Tag Team Championship che i due riescono a vincere. Poco dopo, Neidhart viene chiamata nel main roster.

 
La Hart Dynasty.

Neidhart fa il suo debutto a SmackDown del 4 aprile 2008 con il nome di Natalya, aiutando Victoria contro Michelle McCool e Cherry, stabilendosi come heel. Sul ring, debutta la settimana successiva, sconfiggendo Cherry. Quando Vickie Guerrero introduce la nuova cintura WWE Divas Championship, Natalya si qualifica il match per WWE The Great American Bash 2008, dove viene sconfitta da Michelle McCool. Per tutto il resto del 2008, combatte vari match singoli e in coppia. Mentre faceva parte del roster di SmackDown!, Natalya inizia a lottare in ECW accompagnando Tyson Kidd. Il suo debutto in ECW avviene il 3 marzo 2009, sconfiggendo Alicia Fox.

Natalya compie un turn face a WrestleMania XXVI aiutando, insieme a Tyson Kidd e DH Smith, suo zio Bret Hart a vincere contro Vince McMahon. Il 24 maggio, la Hart Dynasty viene attaccata dagli Usos. Ciò fa scaturire una faida fra le due fazioni che si conclude a WWE Fatal 4-Way 2010 dove la Hart Dynasty sconfigge Gli Usos (Jey Uso, Jimmy Uso e Tamina) grazie allo schienamento di Natalya su Tamina. A settembre la Hart Dynasty perde i titoli in favore di Cody Rhodes & Drew McIntyre.

Campionessa delle Divas (2010–2012)Modifica

 
Natalya nel 2012

Il 27 settembre, a Raw, Natalya vince una battle royal e si laurea prima sfidante al WWE Divas Championship. A WWE Hell in a Cell 2010 non conquista il Divas Championship perché vince solo per squalifica. A WWE Bragging Rights 2010 perde contro Layla e non riesce a conquistare il titolo. Si laurea di nuovo prima sfidante sconfiggendo Michelle McCool in un match non titolato. A WWE Survivor Series 2010, Natalya sconfigge Michelle McCool & Layla in un 2 on 1 handicap match e conquista il WWE Divas Championship mentre a WWE TLC affronta, in coppia con Beth Phoenix, Layla & Michelle McCool nel primo Divas Table Tag Team Match della storia, vincendo. Natalya perde il titolo a WWE Royal Rumble 2011 in un Fatal 4-Way match in favore di Eve Torres. Nel match, Natalya perse il titolo anche se non venne schienata: la Torres, infatti, schienò Layla per vincere il titolo.

Nella supplemental Draft del 2011 Natalya passa da Raw a SmackDown. Il 5 agosto a SmackDown sconfigge AJ Lee e dopo il match l'attacca effettuando un turn heel. Si allea con Beth Phoenix formando le Divas of Doom. Nel mese di settembre le Divas of Doom continuano il loro feud con le Chickbusters a SmackDown. Alla Royal Rumble Natalya, Beth Phoenix e le Bella Twins sconfiggono Kelly Kelly, Eve Torres, Alicia Fox e Tamina Snuka, dopo il match della Rumble le Divas of Doom si sciolgono.

A Money in the Bank in coppia con Beth Phoenix ed Eve Torres viene sconfitta da Layla, Kaytlin e Tamina Snuka. Nella puntata di SmackDown del 31 agosto perde contro Kaytlin. A novembre, turna face quando comincia a fare da manager a The Great Khali.

A WWE TLC partecipa al "Santa's Helper" No.1 Contender's Diva Battle Royal, venendo eliminata da Naomi.

Total Divas (2013–2016)Modifica

Nel 2013 Natalya inizia un feud con Brie Bella dove la canadese la batterà a SummerSlam. A Night of Champions partecipa ad un fatal 4-way match per il Divas Championship il quale presero parte anche Brie Bella, Naomi e AJ Lee, dove a vincere è quest'ultima. Inizia una rivalità con AJ Lee che culmina in un match titolato a TLC: Tables, Ladders & Chairs vinto da AJ. Finita la faida con la campionessa femminile, ne inizia una con Summer Rae che le porta a scontrarsi in vari match a Superstars e Raw con vittorie alterne. A marzo, Natalya ha una nuova opportunità per il titolo delle Divas schienando AJ Lee in un tag team match. Il match si svolge a Main Event con la vittoria finale di AJ, con l'intervento fatale di Tamina Snuka che costa il match a Natalya. Dopo poche apparizioni, avvenute per la maggioranza dei casi ad NXT dove perde un match titolato contro Charlotte, Natalya riesce per ben due volte a battere la Divas Champion Paige sia a Raw che a SmackDown, ma non riesce a guadagnarsi una chance titolata perdendo contro la stessa Paige. Nel mese di settembre, comincia una strana alleanza con Rosa Mendes e riprende la faida con Summer Rae e la sua nuova alleata Layla, portandole a sfidarsi in match singoli e tag team match. Alle Survivor Series, prende parte al 4-on-4 Divas Elimination Tah Team Match facendo parte del team di Alicia Fox insieme ad Emma e Natalya battendo il team di Paige, Cameron, Layla e Summer Rae. Inizia ad ottenere svariate vittorie contro la Divas Champion Nikki Bella.

Alla Royal Rumble, Natalya e Paige vengono sconfitte dalle The Bella Twins. Dal mese di febbraio, diventa la manager del team formato da suo marito Tyson Kidd e Cesaro, iniziando così una faida con Naomi e gli Usos, dove si verificano vittorie alterne, turnando heel. Nella puntata di Raw del 13 aprile, prende parte alla Divas Number 1 Contender Battle Royal vinta da Paige. Nella puntata di Smackdown del 16 aprile, perde un Triple Threat Match contro Alicia Fox e Cameron, vinto da quest'ultima. Nella puntata di Smackdown del 23 aprile, viene sconfitta da Naomi. Nella puntata di Main Event del 15 maggio, insieme ad Alicia Fox, vengono sconfitte da Tamina e Naomi. Ritorna nel mese di settembre, come face, confrontandosi con Paige nel backstage. Nella puntata di Raw del 21 settembre, viene sconfitta da Naomi, rappresentante il team B.A.D. Nella seguente puntata di Smackdown, interviene sul ring occupato da Becky Lynch, Charlotte e Paige; dopo aver difeso Becky e Charlotte, viene attaccata con uno schiaffo da Paige. Nella puntata di Raw del 5 ottobre vince un match contro Paige. Nella puntata di Raw del 9 novembre, vince un match contro Naomi, ma dopo il match viene attaccata dal team B.A.D.

 
Natalya esegue la Sharpshooter su Charlotte Flair

Nella puntata di Raw del 18 gennaio torna, accompagnata da Paige, in un match contro Brie Bella, dove successivamente vincerà. Nella puntata di Smackdown del 28 gennaio ha un match contro Charlotte, dove dopo a causa della distrazione del padre Ric Flair viene sconfitta. Dopo il match viene attaccata dalla stessa ma viene salvata da Becky Lynch. A Roadblock del 12 marzo ha affrontato Charlotte per il WWE Divas Championship ma è stata sconfitta. Nella puntata di Raw dell'11 aprile ha un'opportunità titolata per il WWE Women's Championship (il nuovo titolo femminile che ha sostituito il vecchio WWE Divas Championship) contro Charlotte, riuscendo a sconfiggerla ma solo per squalifica a causa dell'intervento del padre, Ric Flair; Charlotte mantiene dunque il titolo. Il 1º maggio a Payback Natalya, accompagnata da Bret Hart, è stata sconfitta da Charlotte, che ha così mantenuto il WWE Women's Championship. Il 22 maggio a Extreme Rules Natalya non è riuscita nuovamente a conquistare il WWE Women's Championship contro Charlotte in un Submission match, nonostante la stipulazione speciale che prevedeva che Ric Flair fosse bandito da bordo ring e, qualora fosse intervenuto, il titolo sarebbe immediatamente tolto a Charlotte. Questa ha vinto l'incontro grazie all'intervento di Dana Brooke.[2] Il 19 giugno a Money in the Bank, Natalya e Becky Lynch sono state sconfitte da Charlotte e Dana Brooke; nel post match Natalya ha effettuato un turn heel attaccando proprio la sua compagna Becky.[3]

Faida con Nikki Bella (2016–2017)Modifica

Con la Draft Lottery avvenuta nella puntata di SmackDown del 19 luglio, Natalya è stata trasferita nel roster di SmackDown. Il 24 luglio a Battleground, Natalya ha sconfitto Becky Lynch. Nella puntata di SmackDown del 26 luglio, Natalya è stata tuttavia sconfitta da Becky Lynch. Nella puntata di Smackdown del 9 agosto, Natalya è stata sconfitta da Carmella. Nella puntata di Smackdown del 16 agosto. Natalya e Alexa Bliss sono state sconfitte da Becky Lynch e Carmella. Il 21 agosto, a SummerSlam, Natalya in coppia con Alexa e la rientrante Nikki Bella, hanno sconfitto Becky Lynch, Carmella e Naomi. Nella puntata di Smackdown del 30 agosto, Natalya e Alexa hanno sconfitto Becky Lynch e Naomi. Nella puntata di Smackdown del 6 settembre Natalya, Alexa e Carmella hanno sconfitto Becky, Naomi e e Nikki Bella. L'11 settembre, a Backlash, Natalya ha partecipato ad un Six-Pack Challenge Elimination match per l'assegnazione del WWE SmackDown Women's Championship insieme a Nikki Bella, Naomi, Alexa Bliss, Carmella e Becky Lynch, ma il titolo è stato vinto da quest'ultima. Nella puntata di SmackDown del 13 settembre, ha partecipato ad un Fatal 5-Way match insieme a Naomi, Carmella, Nikki Bella e Alexa Bliss per determinare la contendente n°1 al WWE SmackDown Women's Championship di Becky Lynch, ma il match è stato vinto dalla Bliss. Nella puntata di Smackdown del 20 settembre, Natalya e Carmella vengono sconfitte da Naomi e Nikki Bella per squalifica. Nella puntata di Smackdown del 27 settembre, Natalya e Carmella hanno sconfitto Naomi e Nikki. Nella puntata di Main Event del 5 ottobre, Natalya è stata sconfitta da Naomi.

Nella puntata di SmackDown del 25 ottobre, Natalya è stata sconfitta da Nikki Bella in un match che avrebbe determinato il capitano del team femminile a Survivor Series. Nella puntata di SmackDown dell'8 novembre, Natalya è stata sconfitta da Naomi. Il 20 novembre, a Survivor Series, Natalya ha preso parte al 5-on-5 Traditional Survivor Series Women's Elimination match come parte del Team SmackDown contro il Team Raw (anche se originariamente era stata scelta come coach del team ma a seguito dell'infortunio di Nikki Bella ha preso il suo posto) ma è stata eliminata da Charlotte, mentre il Team Raw ha vinto l'incontro. Nella puntata di SmackDown del 22 novembre, Natalya è stata sconfitta da Becky Lynch. Nella puntata di SmackDown del 13 dicembre, cercando di dimostrare la sua non colpevolezza nei confronti di Nikki Bella, è stata sconfitta da Carmella tramite un roll-up. Il 29 gennaio, nel Kick-off della Royal Rumble, Natalya, Alexa Bliss e Mickie James sono state sconfitte da Becky Lynch, Naomi e Nikki Bella. Il 12 febbraio, ad Elimination Chamber, il match tra Natalya e Nikki Bella è terminato in doppio count-out. Nella puntata di SmackDown del 21 febbraio, Natalya ha sconfitto Nikki Bella in un Falls Count Anywhere match grazie anche all'intervento di Maryse.

Nella puntata di SmackDown del 7 marzo, Natalya e Becky Lynch sono state sconfitte da Alexa Bliss e Mickie James, soprattutto grazie alla canadese che ha attaccato Becky Lynch, permettendo ad Alexa Bliss di schienarla. Nella puntata di SmackDown del 14 marzo, Natalya è stata sconfitta da Becky Lynch. Il 2 aprile, a WrestleMania 33, Natalya ha partecipato ad un Six-Pack Challenge Elimination match per il WWE SmackDown Women's Championship che includeva anche la campionessa Alexa Bliss, Becky Lynch, Carmella, Mickie James e Naomi, ma è stata quest'ultima a vincere il match e il titolo. Nella puntata di SmackDown del 2 maggio, Natalya e Carmella hanno sconfitto Charlotte Flair e Naomi. Nella puntata di SmackDown del 9 maggio, Natalya ha sconfitto Becky Lynch. Il 21 maggio, a Backlash, Natalya, Carmella e Tamina hanno sconfitto Becky Lynch, Charlotte Flair e Naomi. Nella puntata di SmackDown del 23 maggio, Natalya e Carmella sono state sconfitte da Becky Lynch e Charlotte Flair. Nella puntata di SmackDown del 6 giugno Natalya, Carmella e Tamina hanno sconfitto Becky Lynch, Charlotte Flair e Naomi grazie all'intervento della rientrante Lana. Nella puntata di SmackDown del 13 giugno, Natalya è stata sconfitta da Charlotte. Il 18 giugno, a Money in the Bank, Natalya ha partecipato all'omonimo Ladder match (il primo nella storia disputato da lottatrici) assieme a Becky Lynch, Carmella, Charlotte Flair e Tamina ma il match è stato vinto da Carmella grazie all'intervento di James Ellsworth. Nella puntata di SmackDown del 27 giugno, Natalya ha partecipato nuovamente al Money in the Bank Ladder match (fatto ripartire dal General Manager Daniel Bryan a causa dell'interferenza di James Ellsworth) insieme a Becky Lynch, Carmella, Charlotte Flair e Tamina ma il match è stato vinto da Carmella, la quale è diventata l'indiscussa detentrice della valigetta. Nella puntata di SmackDown dell'11 luglio, Natalya e Tamina hanno sconfitto Becky Lynch e Charlotte Flair grazie all'intervento di Lana.

Campionessa femminile di SmackDown (2017–2018)Modifica

Il 23 luglio, a Battleground, Natalya ha sconfitto Becky Lynch, Charlotte Flair, Lana e Tamina in un Fatal 5-Way Elimination match, diventando la contendente n°1 al WWE SmackDown Women's Championship di Naomi per SummerSlam. Nella puntata di SmackDown del 1º agosto, Natalya e Carmella sono state sconfitte da Becky Lynch e Naomi. Nella puntata di SmackDown del 15 agosto, Natalya ha sconfitto Becky Lynch. Il 20 agosto, a SummerSlam, Natalya ha sconfitto Naomi conquistando così il WWE SmackDown Women's Championship per la prima volta. Nella puntata di SmackDown del 22 agosto, Natalya e Carmella sono state sconfitte da Becky Lynch e Naomi. Nella puntata di Smackdown del 5 settembre, Natalya ha sconfitto Carmella. Nella puntata di Sin City SmackDown del 12 settembre, Natalya ha difeso con successo il titolo contro Naomi. Nella puntata di SmackDown del 3 ottobre, Natalya e Carmella hanno sconfitto Becky Lynch e Charlotte Flair. L'8 ottobre, a Hell in a Cell, Natalya è stata sconfitta da Charlotte Flair per squalifica ma ha comunque mantenuto il titolo. Nella puntata di SmackDown del 17 ottobre Natalya, Lana e Tamina sono state sconfitte da Charlotte Flair, Becky Lynch e Naomi. Nella puntata di SmackDown del 14 novembre, Natalya ha perso il titolo contro Charlotte Flair dopo 86 giorni di regno.

Il 19 novembre, a Survivor Series, Natalya ha preso parte al 5-on-5 Traditional Survivor Series Women's Elimination match contro il Team Raw ma è stata eliminata da Asuka, mentre il suo team è stato sconfitto. Nella puntata di SmackDown del 21 novembre, Natalya ha affrontato Charlotte Flair per il WWE SmackDown Women's Championship ma l'ha sconfitta solo per squalifica a causa dell'intervento delle debuttanti Liv Morgan, Ruby Riott e Sarah Logan, le quali hanno attaccato entrambe le avversarie. Nella puntata di SmackDown del 28 novembre, Natalya (anche se quest'ultima ha abbandonato le sue compagne durante l'incontro), Charlotte Flair e Naomi sono state sconfitte dalla Riott Squad (Liv Morgan, Ruby Riott e Sarah Logan). Il 17 dicembre, a Clash of Champions, Natalya ha affrontato Charlotte Flair in un Lumberjack match per il WWE SmackDown Women's Championship ma è stata sconfitta. Nella puntata di SmackDown del 2 gennaio 2018 Natalya, Carmella e Tamina sono state sconfitte dalla Riott Squad (Liv Morgan, Ruby Riott e Sarah Logan). Il 28 gennaio, alla Royal Rumble, Natalya ha partecipato all' omonimo match femminile entrando col numero 18 ma è stata eliminata da Trish Stratus. Il 16 gennaio, Natalya prende parte alla prima edizione del Mixed Match Challenge cin coppia con Shinsuke Nakamura, ma sono stati sconfitti da Sasha Banks e Finn Bálor. L'11 marzo, a Fastlane, Natalya e Carmella hanno sconfitto Becky Lynch e Naomi. Nella puntata di SmackDown del 20 marzo, Natalya ha sconfitto la WWE SmackDown Women's Champion Charlotte Flair in un match non titolato grazie alla distrazione di Carmella. Nella puntata di SmackDown del 3 aprile, Natalya è stata sconfitta da Charlotte Flair. L'8 aprile, nel Kick-off di WrestleMania 34, Natalya ha partecipato alla prima edizione della WrestleMania Women's Battle Royal ma è stata eliminata da Bayley e Sasha Banks. Nella puntata di SmackDown del 10 aprile, Natalya è stata sconfitta da Naomi.

Faida con la Riott Squad (2018–2019)Modifica

Con lo Shake-up del 16 aprile 2018, Natalya è passata a Raw; quella stessa sera, Natalya (che aveva effettuato da poco un turn face) ha sconfitto Mandy Rose; a fine match viene attaccata dalla Rose e la sua partner Sonya Deville, ma a soccorrerla è stata Ronda Rousey, formando un'alleanza. Nella puntata di Raw del 23 aprile Natalya, Bayley, Ember Moon, Nia Jax e Sasha Banks sono state sconfitte da Alexa Bliss, Mickie James e la Riott Squad (Liv Morgan, Ruby Riott e Sarah Logan) per squalifica a causa dell'intervento di Ronda Rousey. Nella puntata di Raw del 30 aprile, Natalya ha sconfitto Mickie James. Nella puntata di Raw del 14 maggio Natalya, Ember Moon e Sasha Banks hanno sconfitto la Riott Squad. Nella puntata di Raw del 21 maggio, Natalya ha vinto un Fatal 4-Way match di qualificazione al Money in the Bank Ladder match sconfiggendo Dana Brooke, Liv Morgan e Sarah Logan. Nella puntata di Raw del 4 giugno, Natalya è stata sconfitta dalla WWE Raw Women's Champion Nia Jax in un match non titolato. Nella puntata di Raw dell'11 giugno, Natalya ha vinto un Fatal 4-Way match che includeva anche Alexa Bliss, Ember Moon e Sasha Banks. Il 17 giugno, a Money in the Bank, Natalya ha partecipato al match omonimo insieme a Alexa Bliss, Becky Lynch, Charlotte Flair, Ember Moon, Lana, Naomi e Sasha Banks, ma il match è stato vinto dalla Bliss. Nella puntata di Raw del 25 giugno, Natalya ha sconfitto la WWE Raw Women's Champion Alexa Bliss in un match non titolato. Nella puntata di Raw del 9 luglio, Natalya e Nia Jax hanno sconfitto Alexa Bliss e Mickie James. Nella puntata di Raw del 23 luglio, Natalya è stata sconfitta da Mickie James. Nella puntata di Raw del 30 luglio, Natalya è stata sconfitta da Alicia Fox. Nella puntata di Raw del 27 agosto, Natalya ha sconfitto Alicia Fox. Nella puntata di Raw del 3 settembre, Natalya è stata sconfitta da Alexa Bliss. Nella puntata di Raw del 10 settembre, Natalya e Ronda Rousey hanno sconfitto Alexa Bliss e Mickie James. Il 18 settembre, Natalya ha preso parte alla seconda edizione del Mixed Match Challenge in coppia con Kevin Owens, perdendo il primo match contro Ember Moon e Braun Strowman. Nella puntata di Raw del 24 settembre, Natalya e le Bella Twins (Brie Bella e Nikki Bella) sono state sconfitte dalla Riott Squad.

Nella puntata di Raw del 15 ottobre, Natalya ha sconfitto Ruby Riott per squalifica. Il 16 ottobre, al Mixed Match Challenge, Natalya e Bobby Roode (che sostituisce Kevin Owens per infortunio) sono stati sconfitti da Mickie James e Bobby Lashley. Il 23 ottobre, al Mixed Match Challenge, Natalya Roode sono stati sconfitti da Bayley e Finn Bálor. Il 28 ottobre, ad Evolution, Natalya insieme a Bayley e Sasha Banks hanno sconfitto la Riott Squad. Nella puntata di Raw del 29 ottobre Natalya, Bayley, Sasha Banks, e le Hall of Famer Lita e Trish Stratus hanno sconfitto Alicia Fox, Mickie James e la Riott Squad. Nella puntata di Raw del 5 novembre Natalya, Bayley e Sasha affrontano la Riott Squad, ma il match finisc in No-Contest quando Ruby rompe gli occhiali del padre defunto di Natalya, lasciandola in lacrime. Nella puntata di Raw del 12 novembre, Natalya viene annunciata come membro del Team Raw alle Survivor Series. Il 18 novembre, alle Survivor Series, Natalya e Ruby Riott litigano nel backstage prima del match, venendo poi sostituite da Bayley e Sasha Banks; il Team Raw conquista la vittoria. Nella puntata di Raw del 19 novembre, Natalya ha sconfitto Ruby Riott. Il 20 novembre, al Mixed Match Challenge, Natalya e Roode sono stati sconfitti da Alicia Fox e Jinder Mahal, non passando al girone dei play-off. Nella puntata di Raw del 26 novembre, Natalya cerca di aiutare la sua amica Ronda Rousey, ma viene attaccata dalla Riott Squad. Nella puntata di Raw del 3 dicembre, viene nuovamente attaccata dalla Riott Squad, prima del suo match in coppia con Ronda Rousey, venendo schiantata su un tavolo. Nella puntata di Raw del 10 dicembre, Natalya si presenta sul ring dicendo che a TLC: Tables, Ladders & Chairs si vendicherà di Ruby Riott battendola; viene poi interrotta da Ruby, la quale presenta sullo stage un tavolo che vede raffigurato il padre di Natalya, dicendole che sarà sconfitta quando la Riott la schianterà su di esso. Il 16 dicembre, a TLC: Tables, Ladders & Chairs, Natalya ha sconfitto Ruby Riott in un Tables match, effettuando una Powerbomb su un tavolo che raffigurava una foto di Ruby, dedicando la vittoria a suo padre indossando la sua giacca e occhiali; durante il match, Natalya ha attaccato gli altri due membri della Riott Squad, Liv Morgan e Sarah Logan, mettendo fuori gioco entrambe su un tavolo. Nella puntata di Raw del 17 dicembre, Natalya ha partecipato ad un 8-Women Gauntlet match per decretare la contendente n°1 al WWE Raw Women's Championship ed affrontare la campionessa femminile Ronda Rousey la settimana successiva, vincendo la contesa eliminando per ultima Sasha Banks e regalandosi un match titolato contro la sua amica Ronda. Il 20 dicembre, a Tribute to the Troops, Natalya e Ronda Rousey hanno preso parte ad un Triple threat tag team match che includeva Nia Jax e Tamina, e la Riott Squad (rappresentata da Liv Morgan e Sarah Logan), vincendo il match con la Rousey che sottomette Liv e Sarah contemporaneamente. Nella puntata di Raw del 24 dicembre, Natalya ha sfidato la campionessa Ronda Rousey per il WWE Raw Women's Championship, ma è stata sconfitta. Nella puntata di Raw del 31 dicembre, Natalya e Ronda Rousey hanno sconfitto Nia Jax e Tamina. Nella puntata di Raw del 14 gennaio, Natalya, Bayley e Nikki Cross hanno sconfitto la Riott Squad. Nella puntata di Raw del 21 gennaio, Natalya e Ronda Rousey sono state sconfitte da Bayley e Sasha Banks. Il 27 gennaio, alla Royal Rumble, Natalya entra con il numero 2; elimina Liv Morgan e Sarah Logan e dopo 56:01 minuti (stabilendo un nuovo record di maggior tempo) viene eliminata da Nia Jax. Nella puntata di Raw del 28 gennaio, Natalya in coppia con Dana Brooke (la quale sostituisce Ember Moon per infortunio) perde il match di coppia di qualificazione per i WWE Women's Tag Team Championship contro Liv Morgan e Sarah Logan. Nella puntata di Main Event dell'8 febbraio, Natalya ha sconfitto Lacey Evans. Nella puntata di Raw del 25 febbraio, Natalya e Ronda Rousey hanno sconfitto Ruby Riott e Sarah Logan per squalifica, quando arriva Becky Lynch e colpisce Natalya con una stampella. Nella puntata di Raw del 4 marzo, Natalya ha sconfitto Ruby Riott.

Varie faide (2019–presente)Modifica

Il 10 marzo, a Fastlane, Natlaya cerca di salvare la sua migliore amica Beth Phoenix all’attacco di Nia Jax e Tamina, ma viene attaccata anche lei. Nella puntata di Raw dell'11 marzo, Natlaya deve sfidare Nia Jax accompagnata da Tamina, prima dell'inizio del match scatta l’ingresso di Beth Phoenix che è tornata a Raw; iniziato il match, Natlaya viene stesa KO da Nia grazie anche all’aiuto di Tamina; subito dopo però Beth sale sul ring attaccando Nia e allo stesso tempo Tamina, dando vita alla reunion delle due dopo 8 anni di separazione. Nella puntata di Raw del 18 marzo, Natalya viene sconfitta da Sasha Banks per squalifica in seguito all'intervento di Tamina. Nella puntata di Raw del 25 marzo, Natalya è stata nuovamente sconfitta per squalifica da Sasha Banks, dopo che Nia Jax e Tamina interferiscono. Nella puntata di Raw del 1º aprile, Natalya, Beth Phoenix, Bayley e Sasha Banks hanno sconfitto Nia Jax, Tamina e le IIconics (Billie Kay e Peyton Royce). Il 7 aprile, a WrestleMania 35, Natalya e Beth Phoenix sono state sconfitte in un Fatal 4-Way Tag Team match per i WWE Women's Tag Team Championship che includeva le campionesse Boss 'n' Hug Connection (Bayley e Sasha Banks), Nia Jax e Tamina e le IIconics, vinto da queste ultime. Nella puntata di Raw del 15 aprile, Natalya è stata sconfitta da Lacey Evans, che diventa la nuova sfidante al WWE Raw Women's Championship detenuto da Becky Lynch. Nella puntata di Raw del 29 aprile, durante A Moment of Bliss, viene annunciato che Natalya prenderà parte al Money in the Bank Ladder match nell'omonimo pay-per-view. Nella puntata di Raw del 13 maggio, Natalya ha partecipato ad un Fatal 4-Way match che comprendeva anche Dana Brooke, Naomi e Nikki Cross, ma il match è stato vinto da quest'ultima. Il 19 maggio, a Money in the Bank, Natalya ha partecipato al Money in the Bank Ladder match che includeva anche Bayley, Carmella, Dana Brooke, Ember Moon, Mandy Rose, Naomi e Nikki Cross, ma il match è stato vinto dalla prima. Nella puntata di Main Event del 24 maggio, Natalya ha sconfitto Tamina. Nella puntata di Main Event del 7 giugno, Natalya e Dana Brooke hanno sconfitto Sarah Logan e Tamina. Nella puntata di Main Event del 14 giugno, Natalya ha sconfitto Sarah Logan. Nella puntata di Raw del 24 giugno, Natalya e Naomi si trovano nel backstage dove avvertono Nikki Cross che Alexa Bliss non è una persona di cui fidarsi, poco dopo interviene proprio la Bliss che ha uno scontro verbale con Naomi e successivamente la batte in un match; dopo la contesa, Alexa invita la Cross ad attccare Naomi, ma viene salvata da Natalya ed è annunciato un tag match, dove Nikki e Alexa hanno la meglio. Nella puntata di Raw del 1º luglio, Natalya è stata sconfitta da Lacey Evans. Nella puntata di Main Event del 10 luglio, Natalya ha sconfitto Tamina.

Nella puntata di Raw del 15 luglio, Natalya prende parte ad un Fatal-4-Way-Elimination match per decretare la nuova contendente al WWE Raw Women's Championship di Becky Lynch che include anche Alexa Bliss, Carmella e Naomi, vincendo la contesa eliminando per ultima la Bliss e conquistandosi una title shot per SummerSlam; a fine match, ha uno scontro verbale con Becky. Nella puntata speciale di Raw Reunion del 22 luglio, Natalya interrompe l'intervista di Becky Lynch durante il talk show A Moment of Bliss condotto da Alexa Bliss e Nikki Cross, e ha uno scontro fisico proprio contro la Lynch. Nella puntata di Raw del 29 luglio, viene mostrato un filmato dove Becky Lynch assalta Natalya con la Dis-arm-her durante una sessione di allenamento; la stessa sera, Natalya si vendica ai danni della Lynch effettuando una Sharpshooter e poi nel backstage cerca di invitarla a rendere il loro match per SummerSlam un Submission match. Nella puntata di Raw del 5 agosto, viene annunciato che a SummerSlam affronterà la Lynch in un Submission match; nella stessa sera, lei e Trish Stratus sono state sconfitte per squalifica da Becky Lynch e Charlotte Flair, quando Natalya continua a sottomettere Becky nella Sharpshooter dopo il conteggio dell'arbitro, e a fine match scaccia la Stratus. Nella puntata di SmackDown del 6 agosto, Natalya ha sfidato Ember Moon, ma il match si conclude in Double-Count Out, dove Natalya continua a sottomettere la Moon nella Sharpshooter fuori dal ring, fino al salvataggio della SmackDown Women's Champion Bayley. L'11 agosto, a SummerSlam, Natalya è stata sconfitta da Becky Lynch in un Submission match, non riuscendo a conquistare la cintura. Nella puntata di Raw del 12 agosto, Natalya tiene un promo sul ring contro Becky Lynch e ricordando l'anniversario della morte del padre, ma viene interrotta dalla rientrante Sasha Banks che la colpisce al gomito infortunato (storyline), e viene soccorsa dalla Lynch che subisce un attacco violento da parte della Banks. Nella puntata di Raw del 19 agosto, Natalya dice di essere amareggiata e delusa dal gesto di Sasha Banks poiché pensava fossero amiche, ma viene interrotta dalla stessa Banks che continua a colpirla al gomito. Nella puntata di Raw del 26 agosto, Natalya interrompe un promo di Sasha Banks e finiscono per attaccarsi l'un l'altra, fermate dall'intervento degli arbitri; più tardi, si affrontano in un match, vinto dalla Banks che continua ad attaccare la canadese nel post match.

Nella puntata di Raw del 2 settembre, Natalya è stata sconfitta da Lacey Evans. Nella puntata di Raw del 9 settembre, Natalya ha sconfitto Lacey Evans. Nella puntata di Raw del 30 settembre, Natalya è stata sconfitta da Lacey Evans. Il 6 ottobre, ad Hell in a Cell, durante il Pre-Show, Natalya ha sconfitto Lacey Evans. Nella puntata di Raw del 7 ottobre, Natalya ha sconfitto Lacey Evans in un Last Woman Standing match, ponendo fino alla loro rivalità. Nella puntata di Raw del 14 ottobre, Natalya sceflie di far coppia con la rivale Lacey Evans (adesso appartenente al roster di SmackDown) per sfidare le Women’s Tag Team Champions Kabuki Warriors (Asuka e Kairi Sane) in un match non titolato, uscendone sconfitte. Nella puntata di Main Event del 25 ottobre, Natalya ha sconfitto Sarah Logan. Nella puntata di Raw del 28 ottobre, Natalya e Charlotte Flair hanno sconfitto le IIconics (Billie Kay e Peyton Royce). Il 31 ottobre, in occasione di Crown Jewel, Natalya ha sconfitto Lacey Evans (appartenente al roster di SmackDown) per sottomissione, nel primo incontro femminile della storia in uno show in Arabia Saudita. Nella puntata di Raw del 4 novembre, Natalya e Charlotte Flair hanno sconfitto le Kabuki Warriors in un match non titolato.

Vita privataModifica

Neidhart è la figlia del wrestler Jim Neidhart e di Ellie Hart, nipote di Stu Hart (nonno della canadese) e nipote di Bret e Owen Hart, suoi zii. È la cugina di Teddy Hart e Harry Smith (David Hart Smith in WWE) e con quest'ultimo ha anche vissuto insieme quando Jim Neidhart e Davey Boy Smith combattevano in coppia. Ha sposato Theodore James Wilson (Tyson Kidd) nei primi mesi del 2013, celebrando la cerimonia il 26 giugno.

Nel wrestlingModifica

 
Natalya esegue una doppia Sharpshooter su Eve e Layla
 
Natalya esegue un abdominal stretch su Layla

Mosse finaliModifica

Mosse caratteristicheModifica

ManagerModifica

Wrestler di cui è stata managerModifica

Wrestler allenateModifica

SoprannomiModifica

  • "The Anvilette"
  • "The Hart Dungeon Diva"
  • "Natty by Nature"
  • "The Queen of (Black) Harts"

Musiche d'ingressoModifica

  • Cool Tweak dei Bryan New (11 aprile 2008–20 luglio 2008)
  • Yeah Baby di Jim Johnston (20 luglio 2008–5 maggio 2009)
  • New Foundation di Jim Johnston (12 maggio 2009–presente)
  • Swiss Made dei CFO$ (22 febbraio 2015–7 giugno 2015; usata come manager di Tyson Kidd e Cesaro)

Titoli e riconoscimentiModifica

 
Natalya con il WWE Divas Championship, titolo che ha detenuto una volta con 70 giorni di regno
 
Natalya con il WWE SmackDown Women's Championship, titolo che ha detenuto una volta con 86 giorni di regno
  • Canadian Wrestling Hall of Fame
    • Individualmente
    • Con la famiglia Hart
  • Pro Wrestling Illustrated
    • 19° nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2008)
    • 25° nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2009)
    • 29° nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2010)
    • nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2011)
    • 12° nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2012)
    • 13° nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2013)
    • nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2014)
    • 19° nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2015)
    • nella classifica delle 50 migliori wrestler femminili secondo PWI 50 Female (2016, 2017)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Nattie Neidhart Profile, Online World Of Wrestling. URL consultato il 2 luglio 2008.
  2. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE Women's Champion Charlotte vs. Natalya (Submission Match; Ric Flair banned from ringside), su WWE.com, WWE, 2 maggio 2016. URL consultato il 6 maggio 2016.
  3. ^ (EN) James Caldwell, 6/19 WWE MITB PPV Results – Caldwell's Complete Live Report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 19 giugno 2016. URL consultato il 20 giugno 2016.
  4. ^ Dave Meltzer, Jan 27 2014 Wrestling Observer Newsletter: 2013 Annual awards issue, best in the world in numerous categories, plus all the news in pro-wrestling and MMA over the past week and more, in Wrestling Observer Newsletter, Campbell (California), 27 gennaio 2014, p. 32, ISSN 1083-9593 (WC · ACNP).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1653152200817314400007 · LCCN (ENno2018035572 · GND (DE1164448536 · WorldCat Identities (ENno2018-035572