Nathan Sharpe

rugbista a 15 australiano
Nathan Sharpe
Nathan Sharpe 2011 (cropped).jpg
Dati biografici
Paese Australia Australia
Altezza 200 cm
Peso 115 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Ritirato 2012
Carriera
Attività di club¹
1998-2005 Reds 70 (30)
2006-2012 Western Force 92 (13)
Attività da giocatore internazionale
2002-2012 Australia Australia 116 (40)
Palmarès internazionale
Finalista RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2003
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2011

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 13 marzo 2013

Nathan Charles Sharpe (Wagga Wagga, 26 febbraio 1978) è un ex rugbista a 15 e conduttore televisivo australiano, già seconda linea di Reds e Western Force e detentore al 2013, con 162 partite, del record di presenze in Super Rugby[1].

Cenni biograficiModifica

Qualificato a giocare anche per il Galles grazie a una sua nonna proveniente da tale Paese[2], Sharpe crebbe nei Queensland Reds di Brisbane, club con cui esordì nel Super 12 1998; all'epoca aveva già militato nell'Australia U-19 (1996) e U-21 (1997).

Nel 2002 debuttò negli Wallabies in un test match a Melbourne contro la Francia; l'anno seguente fu in campo alla Coppa del Mondo di rugby 2003 che si tenne proprio in Australia, e fu in campo in tutti gli incontri, raggiungendo la finale del torneo, poi persa contro l'Inghilterra.

Giocatore dall'alto rendimento, l'Australian Rugby Union lo incluse nella lista dei dieci migliori Nazionali del decennio nel 2005[3]; nel 2006 passò ai Western Force di Perth, franchise di nuova formazione.

Un anno più tardi fu parte della squadra australiana alla Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia, in cui disputò 4 incontri; nel 2008 superò le 100 partite in Super Rugby, nono giocatore a raggiungere tale traguardo.

Prese, inoltre, parte alla Coppa del Mondo di rugby 2011 in Nuova Zelanda, classificandosi al terzo posto finale. Ritiratosi dall'attività agonistica alla fine del Super Rugby 2012 dopo un record di 162 incontri disputati in tale torneo (70 con i Reds e 92 con il Western Force), Sharpe rinviò il ritiro definitivo per rispondere alla chiamata degli Wallabies in tour in Europa a fine anno[4]; il suo ultimo incontro, internazionale e assoluto, fu il 1º dicembre a Cardiff in occasione della vittoria per 14-12 sul Galles[5].

Dal febbraio 2013 fa parte dello staff di Fox Sports Australia come conduttore e commentatore di rugby[6].

NoteModifica

  1. ^ Super Rugby - Individual Records, Super Sport. URL consultato il 14 marzo 2013.
  2. ^ (EN) Australia's Nathan Sharpe braced for Test swansong, in BBC, 30 novembre 2012. URL consultato il 14 marzo 2013.
  3. ^ (EN) Wallaby Team of the Decade, in rugby.com.au, 2005. URL consultato il 23 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2007).
  4. ^ (EN) Russell Jackson, Wallaby Nathan Sharpe has delayed retirement plans until after European tour, in The Herald Sun, 11 ottobre 2012. URL consultato il 14 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Bryn Palmer, Wales 12-14 Australia, in BBC, 1º dicembre 2012. URL consultato il 14 marzo 2013.
  6. ^ (EN) Former Wallabies captain Nathan Sharpe joins Fox Sports' commentary team for 2013, in Fox Sports, 12 febbraio 2013. URL consultato il 14 marzo 2013.

Collegamenti esterniModifica