Nathaniel Lammons

tennista statunitense

Nathaniel Lammons (Arlington, 12 agosto 1993) è un tennista statunitense. Specialista del doppio, ha vinto sei tornei nel circuito maggiore e si è spinto fino ai quarti di finale al torneo di Wimbledon 2023 e agli US Open 2023. Vanta inoltre diversi altri titoli nei circuiti minori e ha raggiunto il 22º posto del ranking ATP nel gennaio 2024. Dal 2021 gioca esclusivamente in doppio.

Nathaniel Lammons
Nathaniel Lammons nel 2022
Nazionalità Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180[1] cm
Peso 84[1] kg
Tennis
Specialità Doppio
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 0 - 0
Titoli vinti 0
Miglior ranking 591º (14 gennaio 2019)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 94 - 84 (52.81%)
Titoli vinti 6
Miglior ranking 22º (29 gennaio 2024)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 3T (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros 1T (2022, 2023)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon QF (2023)
Bandiera degli Stati Uniti US Open QF (2023)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open QF (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros SF (2023)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2023)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 1T (2021, 2023)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 20 maggio 2024

Carriera modifica

Nei tornei di College statunitensi modifica

Dopo aver giocato con profitto in doppio nel campionato delle scuole superiori del Texas, nel 2012 entra nella Southern Methodist University (SMU) di Dallas e inizia a giocare con la squadra dell'ateneo, impegnata nei tornei di College statunitensi. Resta con la SMU fino alla laurea conseguita nel 2016 e ottiene alcuni buoni risultati.[2][3] Fa le sue prime sporadiche apparizioni tra i professionisti a partire dal 2015.

2016-2017, inizi da professionista, 9 titoli ITF in doppio, prima semifinale Challenger e top 200 modifica

Passa al professionismo nell'estate del 2016, a quasi 23 anni, e subito dimostra di essere più competitivo in doppio vincendo il primo torneo disputato all'ITF U.S.A. F21. Nel prosieguo della stagione disputa altre 4 finali ITF di doppio e ne vince una, mentre in singolare non ottiene risultati di rilievo. Continua a raccogliere successi in doppio nei tornei ITF nel 2017 e a ottobre, al suo esordio in un torneo dell'ATP Challenger Tour, raggiunge la semifinale a Charlottesville in coppia con Alex Lawson. Entra per la prima volta nella top 200 del ranking, a fine stagione disputa e vince il suo ultimo torneo ITF e abbandona la categoria dopo aver vinto 9 titoli in un anno e mezzo.

2018, primo titolo Challenger, secondo turno agli US Open e 120º nel ranking modifica

Nella prima metà della stagione 2018 raggiunge alcune semifinali Challenger, mentre continua a deludere in singolare e inizia a diradare i suoi impegni in questa specialità. A luglio raggiunge al The Hague Open la prima finale Challenger e conquista il titolo in coppia con Ruben Gonzales superando in finale Luis David Martínez / Gonçalo Oliveira con il punteggio di 6-3, 6-7, [10-5]. Dopo aver perso la finale al Sopot Open Challenger, ad agosto debutta nel circuito maggiore accedendo al tabellone principale degli US Open come alternate in coppia con Robert Galloway, eliminano al primo turno Kevin King / Reilly Opelka e al secondo cedono in due set agli specialisti Ivan Dodig / Marcel Granollers. Con questo risultato Lammons sale al 120º posto mondiale e riprende a giocare esclusivamente nei Challenger.

2019-2020, 7 titoli Challenger e top 100 modifica

Nei primi 5 tornei Challenger stagionali raggiunge con Galloway 4 finali e vince quella al prestigioso torneo di Newport Beach, dotato di un montepremi da 162.480 dollari, e quella di Cherbourg; a febbraio fa il suo ingresso nella top 100. In quel periodo affronta anche il suo secondo impegno nel circuito maggiore ed esce al primo turno al Sofia Open. A luglio vince con Fernando Romboli il Ludwigshafen Challenger e porta il best ranking alla 91ª posizione. A settembre compensa i punti persi non giocando gli US Open vincendo con Galloway il Challenger Series - New Haven, altro torneo da 162.480 dollari. Il mese successivo vince il suo secondo incontro nel circuito maggiore allo Stockholm Open. Nonostante la brevità della stagione 2020, con la pausa di 5 mesi dovuta al COVID-19, Lammons disputa 6 finali Challenger e vince in coppia con Treat Conrad Huey quelle di Cleveland, Columbus e Spalato.

2021, prime semifinali ATP, vittoria sui numeri 1 al mondo, 4 titoli Challenger modifica

Nel 2021 inizia a giocare con maggiore continuità nel circuito ATP, tra febbraio e marzo disputa le sue prime semifinali a Montpellier e a Marsiglia in coppia con Jackson Withrow e a maggio porta il best ranking all'84ª posizione. Sconfitto al primo turno nel suo esordio a Wimbledon, negli altri tornei stagionali disputati nel circuito maggiore supera il primo turno solo agli US Open, dove ancora con Withrow sconfigge clamorosamente in due set i numeri 1 e 2 del mondo Nikola Mektic / Mate Pavic e vengono eliminati al secondo turno. Continua a raccogliere successi nei Challenger vincendo 4 delle 5 finali raggiunte, tre con Withrow a Nur-Sultan, Heilbronn e Champaign, e una con André Göransson a Biella. A fine anno gioca i suoi ultimi incontri in singolare, dopo che in carriera ne ha vinti solo alcuni nei tornei ITF e non ha mai superato il primo turno nei rari tornei Challenger a cui si è qualificato.

2022, primi due titoli ATP e top 50 modifica

Gioca con Withrow al suo esordio assoluto agli Australian Open, eliminano le teste di serie nº 11 Sander Gillé / Joran Vliegen ed escono di scena al secondo turno. A febbraio disputa a Santiago del Cile la sua prima finale ATP assieme a Goransson e cedono dopo due tie-break a Rafael Matos / Felipe Meligeni Alves. Ad aprile riprende l'ascesa nel ranking raggiungendo due finali Challenger e vince con Albano Olivetti quella di Spalato. Eliminato al primo turno al suo debutto sia al Roland Garros che a Wimbledon, a luglio trionfa con Withrow al Challenger 125 di Salisburgo e, dopo l'uscita al primo turno agli US Open, vincono anche il Cary Challenger.

Si impone definitivamente all'attenzione del grande pubblico a inizio autunno raggiungendo nei successivi tornei tre finali ATP consecutive e si aggiudica il primo titolo ATP vincendo con Withrow la prima a San Diego con il successo su Jason Kubler / Luke Saville per 7-6, 6-2. La settimana successiva trionfa in quella di Seul con Raven Klaasen sconfiggendo Nicolás Barrientos / Miguel Ángel Reyes Varela con il punteggio di 6-1, 7-5. Due settimane più tardi perde al terzo set con Withrow quella del Gijón Open contro Máximo González / Andrés Molteni e a novembre porta il best ranking alla 45ª posizione mondiale.

2023, 4 titoli ATP, quarti di finale a Wimbledon e US Open, semifinale a Miami e 27º al mondo modifica

Disputa con Withrow anche i tornei nella prima parte del 2023, a gennaio vengono sconfitti al terzo set in finale all'ATP di Auckland da Nikola Mektić / Mate Pavić. Tra febbraio e marzo perdono due finali ATP contro Lucas Miedler / Alexander Erler a Dallas e soprattutto ad Acapulco, nella loro prima finale in un torneo ATP 500. Vengono eliminati all'esordio a Indian Wells nel suo primo torneo disputato in un Masters 1000 e la settimana successiva si impongono nel primo torneo della neonata categoria Challenger 175 a Phoenix. Subito dopo consegue con Withrow il risultato più prestigioso da inizio carriera raggiungendo la semifinale al Masters 1000 di Miami, eliminano i quotati Jamie Murray / Michael Venus e nei quarti le teste di serie nº 5 Lloyd Glasspool / Harri Heliövaara, e vengono sconfitti per 10-12 nel set decisivo da Santiago González / Édouard Roger-Vasselin che vinceranno il torneo.

A maggio sale al 30º posto del ranking e quello stesso mese perde la finale assieme a John Peers al Challenger 175 di Torino. Eliminato con Withrow al primo turno al Roland Garros, conseguono buoni risultati nei successivi tornei sull'erba in preparazione a Wimbledon, tra cui la semifinale raggiunta a Maiorca. Nello Slam londinese si spingono fino ai quarti di finale, ed è la prima volta per Lammons in una prova del Grande Slam; eliminano tra gli altri le teste di serie nº 7 Marcelo Arévalo / Jean-Julien Rojer e vengono sconfitti da Marcel Granollers / Horacio Zeballos al terzo set dopo aver vinto il primo. A luglio vincono il titolo sull'erba di Newport superando in finale in 3 set William Blumberg / Max Purcell.

Si ripetono la settimana successiva all'Atlanta Open, nel match che assegna il titolo sconfiggono dopo due tie-break di nuovo Purcell, che questa volta gioca con Jordan Thompson. Ad agosto si impongono anche al Winston-Salem Open superando in finale Lloyd Glasspool / Neal Skupski. Continuano l'ascesa agli US Open, dove per la prima volta Lammons si spinge fino ai quarti di finale grazie al successo in due set sui numeri 1 e 2 del mondo Neal Skupski / Wesley Koolhof. Vengono eliminati da Rohan Bopanna / Matthew Ebden e a fine torneo sale al 27º posto mondiale. Perdono la finale ai successivi Zhuhai Championships contro Jamie Murray / Michael Venus e la settimana dopo vincono quella dell'Astana Open contro Mate Pavić / John Peers.. Chiudono la stagione con le sconfitte subite contro Rajeev Ram / Joe Salisbury in finale al Vienna Open e nei quarti al Paris Masters.

2024, 22º posto mondiale modifica

Nel gennaio 2024 disputa con Withrow una semifinale in un ATP 250 e per la prima volta raggiunge il terzo turno agli Australian Open, a fine torneo porta il miglior ranking ATP al 22º posto. Escono in semifinale al Rotterdam Open e nei quarti a Miami.

Statistiche modifica

Aggiornate al 22 aprile 2024.

Doppio modifica

Vittorie (6) modifica

Legenda
Grand Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (6)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 25 settembre 2022   San Diego Open, San Diego Cemento   Jackson Withrow   Jason Kubler
  Luke Saville
7-6(5), 6-2
2. 2 ottobre 2022   Korea Open Tennis Championships, Seul Cemento   Raven Klaasen   Nicolás Barrientos
  Miguel Ángel Reyes Varela
6-1, 7-5
3. 23 luglio 2023   Hall of Fame Open, Newport Erba   Jackson Withrow   William Blumberg
  Max Purcell
6-3, 5-7, [10-5]
4. 30 luglio 2023   Atlanta Open, Atlanta Cemento   Jackson Withrow   Max Purcell
  Jordan Thompson
7–6(3), 7–6(4)
5. 26 agosto 2023   Winston-Salem Open, Winston-Salem Cemento   Jackson Withrow   Lloyd Glasspool
  Neal Skupski
6–3, 6–4
6. 3 ottobre 2023   Astana Open, Astana Cemento   Jackson Withrow   Mate Pavić
  John Peers
7–6(4), 7–6(7)

Finali perse (7) modifica

Legenda
Grand Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (2)
ATP Tour 250 (5)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 26 febbraio 2022   Chile Open, Santiago del Cile Terra battuta   André Göransson   Felipe Meligeni Alves
  Rafael Matos
6(8)-7, 6(3)-7
2. 16 ottobre 2022   Gijón Open, Gijón Cemento (i)   Jackson Withrow   Máximo González
  Andrés Molteni
7-6(6), 6(4)-7, [5-10]
3. 14 gennaio 2023   Auckland Open, Auckland Cemento   Jackson Withrow   Nikola Mektić
  Mate Pavić
4-6, 7-6(5), [6-10]
4. 12 febbraio 2023   Dallas Open, Dallas Cemento (i)   Jackson Withrow   Jamie Murray
  Michael Venus
6-1, 6(4)-7, [7-10]
5. 4 marzo 2023   Open del Messico, Acapulco Cemento   Jackson Withrow   Lucas Miedler
  Alexander Erler
6(9)–7, 6(3)–7
6. 26 settembre 2023   Zhuhai Championships, Zhuhai Cemento   Jackson Withrow   Jamie Murray
  Michael Venus
4-6, 4-6
7. 29 ottobre 2023   Vienna Open, Vienna Cemento (i)   Jackson Withrow   Rajeev Ram
  Joe Salisbury
4-6, 7-5, [10-12]

Tornei minori modifica

Doppio modifica

Vittorie (25) modifica
Legenda
Challenger (16)
Futures (9)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 21 luglio 2018   The Hague Open, Scheveningen Terra rossa   Ruben Gonzales   Luis David Martínez
  Gonçalo Oliveira
6-3, 6(8)–7, [10-5]
2. 26 gennaio 2019   Challenger Series - Newport Beach, Newport Beach Cemento   Robert Galloway   Romain Arneodo
  Andrėj Vasileŭski
7-5, 7–6(1)
3. 17 febbraio 2019   Challenger La Manche, Cherbourg Cemento (i)   Robert Galloway   Raul Brancaccio
  Javier Barranco Cosano
4-6, 7–6(4), [10-8]
4. 6 luglio 2019   Ludwigshafen Challenger, Ludwigshafen Terra rossa   Fernando Romboli   Pedro Sousa
  João Domingues
7–6(4), 6-1
5. 7 settembre 2019   Challenger Series - New Haven, New Haven Cemento   Robert Galloway   Sander Gillé
  Joran Vliegen
7-5, 6-4
6. 15 febbraio 2020   Cleveland Open, Cleveland Cemento   Treat Conrad Huey   Luke Saville
  John-Patrick Smith
7-5, 6-2
7. 29 febbraio 2020   Columbus Challenger, Columbus Cemento   Treat Conrad Huey   Lloyd Glasspool
  Alex Lawson
7–6(3), 7–6(4)
8. 3 ottobre 2020   Split Open, Spalato Terra rossa   Treat Conrad Huey   André Göransson
  Hunter Reese
6-4, 7–6(3)
9. 7 marzo 2021   Nur-Sultan Challenger II, Nur-Sultan Cemento (i)   Jackson Withrow   Nathan Pasha
  Max Schnur
6-4, 6-2
10. 7 maggio 2021   Biella Challenger V, Biella Terra rossa   André Göransson   Rafael Matos
  Felipe Meligeni Alves
7–6(3), 6-3
11. 15 maggio 2021   Heilbronner Neckarcup, Heilbronn Terra rossa   Jackson Withrow   André Göransson
  Sem Verbeek
6(4)–7, 6-4, [10-8]
12. 20 novembre 2021   Champaign-Urbana Challenger, Champaign Cemento (i)   Jackson Withrow   Treat Conrad Huey
  Max Schnur
6-4, 3-6, [10-6]
13. 23 aprile 2022   Split Open, Spalato Terra rossa   Albano Olivetti   Sadio Doumbia
  Fabien Reboul
4-6, 7–6(6), [10-7]
14. 9 luglio 2022   Salzburg Open, Salisburgo Terra rossa   Jackson Withrow   Alexander Erler
  Lucas Miedler
7-5, 5-7, [11-9]
15. 17 settembre 2022   Cary Challenger, Cary Cemento   Jackson Withrow   Treat Conrad Huey
  John-Patrick Smith
7-5, 2-6, [10-5]
16. 19 marzo 2023   Arizona Tennis Classic, Phoenix Cemento   Jackson Withrow   Hugo Nys
  Jan Zieliński
6(1)–7, 6-4, [10-8]
Finali perse (20) modifica
Legenda
Challenger (10)
Futures (10)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 4 agosto 2018   Sopot Open, Sopot Terra rossa   Ruben Gonzales   Mateusz Kowalczyk
  Szymon Walków
6(6)–7, 3-6
2. 12 gennaio 2019   Columbus Challenger, Columbus Cemento (i)   Robert Galloway   Maxime Cressy
  Bernardo Saraiva
5-7, 6(3)–7
3. 2 febbraio 2019   Cleveland Open, Cleveland Cemento   Robert Galloway   Romain Arneodo
  Andrėj Vasileŭski
4-6, 6(4)–7
4. 12 luglio 2019   Braunschweig Open, Braunschweig Terra rossa   Antonio Šančić   Guillermo Durán
  Simone Bolelli
3-6, 2-6
5. 19 settembre 2020   Iași Open, Iași Terra rossa   Treat Conrad Huey   Rafael Matos
  João Menezes
2-6, 2-6
6. 24 ottobre 2020   Istanbul Challenger, Istanbul Cemento   Robert Galloway   Ariel Behar
  Gonzalo Escobar
6-4, 3-6, [7-10]
7. 14 novembre 2020   Cary Challenger, Cary Cemento   Luke Bambridge   Tejmuraz Gabašvili
  Dennis Novikov
5-7, 6-4, [8-10]
8. 18 settembre 2021   Pekao Open, Stettino Terra rossa   André Göransson   Santiago González
  Andrés Molteni
6-2, 2-6, [13-15]
9. 16 aprile 2022   Sarasota Open, Sarasota Terra verde   André Göransson   Robert Galloway
  Jackson Withrow
3-6, 6(3)–7
10. 20 maggio 2023   Torino Challenger, Torino Terra rossa   John Peers   Andrej Golubev
  Denys Molčanov
6(4)–7, 7–6(6), [5-10]

Risultati in progressione modifica

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Doppio modifica

Torneo 2018 2019 2020 2021 2022 2023 V-S
Tornei Grande Slam
  Australian Open, Melbourne A A A A 2T 1T 1-2
  Roland Garros, Parigi A A A A 1T 1T 0-2
  Wimbledon, Londra A A ND 1T 1T QF 3-3
  US Open, New York 2T 1T 1T 2T 2T QF 6-6
Vittorie-Sconfitte 1-1 0-1 0-1 1-2 2-4 6-4 10-13
Giochi Olimpici
  Giochi Olimpici Non disputati A ND 0-0
Vittorie-Sconfitte Non disputati 0-0 ND 0-0

Note modifica

  1. ^ a b (EN) Nathaniel Lammons - Overview, su atptour.com.
  2. ^ (EN) Nathaniel Lammons - Player bio, su atptour.com.
  3. ^ (EN) Nate Lammons, su smumustangs.com (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2023).

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica