National Professional Soccer League (Sudafrica)

La National Professional Soccer League (NPSL) è stato il nome di una lega sudafricana di calcio, esistita dal 1971 al 1995. Nell'arco di questo periodo ha avuto tre organizzazioni completamente diverse.

National Professional Soccer League
Sport
PaeseBandiera del Sudafrica Sudafrica
Cadenzaannuale
Storia
Fondazione1971
Soppressione1995
Record vittorieKaizer Chiefs (3)

Albo d'oro

modifica

1971-1977

modifica

Nei primi 7 anni venivano ammesse soltanto squadre di origine sudafricana, con giocatori di colore (NPSL Castle League "for blacks")

Stagione Vincitore[1] 2º classificato 3º classificato
1971 Orlando Pirates Kaizer Chiefs Moroka Swallows
1972 Zulu Royals
1973 Orlando Pirates
1974 Kaizer Chiefs Moroka Swallows AmaZulu
1975 Orlando Pirates Orlando Pirates Hellenic
1976 Orlando Pirates Kaizer Chiefs Moroka Swallows
1977 Kaizer Chiefs

1978-1984

modifica

Nel 1978, la NPSL si fuse con la National Football League (NFL), che in precedenza accettava solo giocatori bianchi sudafricani. Le due leghe formarono insieme un nuovo campionato di calcio "non razziale" fino al 1984, dove alle "squadre bianche" fu permesso di schierare un massimo di tre giocatori di colore. (NPSL Castle League)

Stagione Vincitore[1] 2º classificato 3º classificato
1978 Lusitano Club Wits University Arcadia Pepsi
1979 Kaizer Chiefs Arcadia Pepsi Highlands Park
1980 Highlands Park Kaizer Chiefs Wits University
1981 Kaizer Chiefs Dion Highlands Arcadia Fluoride
1982 Durban City Wits University Kaizer Chiefs
1983 Durban City Arcadia Fluoride Kaizer Chiefs
1984 Kaizer Chiefs Moroka Swallows Durban City

1985-1995

modifica

Nel gennaio 1985, il proprietario dei Kaizer Chiefs Kaizer Motaung presentò una denuncia secondo cui era ingiusto che il 10% delle entrate da un match in onore di Ace Ntsoelengoe e Jomo Sono sarebbe dovuto andare a vari organi amministrativi tra cui SANFA. Diversi club misero in dubbio George Thabe per essere il presidente sia della NPLS che della SANFA. Quindici dei sedici club chiesero a Thabe di dimettersi da presidente della NPSL e proposero una modifica della costituzione eliminando i diritti di veto della SANFA su NPSL. Il 29 gennaio, Thabe decise che i club che lo contestavano avrebbero dovuto lasciare la NPSL. Nel febbraio 1985, questi club lasciarono la NPSL e crearono una nuova lega principale: la National Soccer League (NSL). Si accordarono anche con lo sponsor della NPSL, i birrifici sudafricani, per iniziare la nuova stagione il 23 febbraio i principi dell'anti-apartheid.

La NPSL continuò a coesistere come lega indipendente, fino a quando non fallì nel dicembre 1995. A quel punto le poche squadre rimaste giocarono la stagione successiva 1996-1997 nella "2ª divisione della NSL", che a quel punto fu rinominata National First Division.

Stagione Vincitore[1] 2º classificato 3º classificato
1985 Bush Bucks
1986 Vaal Professionals
1987 Vaal Professionals
1988 Vaal Professionals
1989 Real Sweepers
1990 De Beers
1991 Oriental Spurs
1992 Arcadia Shepherds
1993
1994
1995 Witbank All Stars

Vittorie per squadra

modifica
Squadra Vittorie Stagione
Kaizer Chiefs 5 1974, 1977, 1979, 1981, 1984
Orlando Pirates 4 1971, 1973, 1975, 1976
Vaal Professionals 3 1986, 1987, 1988
Durban City 2 1982, 1983
AmaZulu 1 1972
Lusitano Club 1 1978
Highlands Park 1 1980
Bush Bucks 1 1985
De Beers 1 1990
Oriental Spurs 1 1991
Arcadia Shepherds 1 1992
Witbank All Stars 1 1995
  1. ^ a b c South Africa Cup History, su rsssf.com. URL consultato il 3 maggio 2010.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio