National Trust for Places of Historic Interest or Natural Beauty

National Trust for Places of Historic Interest or Natural Beauty
LogoNT.JPG
Logo National Trust
National Trust headquarters, Swindon.jpg
La sede di Swindon
AbbreviazioneNational Trust
Fondazione1895
FondatoreOctavia Hill, Robert Hunter e Hardwick Rawnsley
ScopoSi occupa permanentemente di luoghi di interesse storico o di bellezze naturali a beneficio della nazione in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord
Sede centraleRegno Unito Swindon
Area di azioneInghilterra, Galles e Irlanda del Nord
PresidenteRegno Unito S.A.R. Carlo, principe del Galles
DirettoreHelen Ghosh
Membri5.100.000 (2017)
Impiegati5.899
Volontari62.000
MottoFor ever, for everyone
Sito web

Il National Trust for Places of Historic Interest or Natural Beauty è un'organizzazione che lavora per conservare e proteggere l'eredità storica e naturale di Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord. Il Trust non è attivo in Scozia, dove c'è un indipendente National Trust for Scotland.

Secondo il sito web ufficiale:

«Il National Trust lavora per preservare e proteggere le coste, campagne e costruzioni di Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord.

Facciamo questo in vari modi, attraverso la cura e la conservazione, attraverso l'educazione e l'informazione, e incoraggiando milioni di persone a godere del loro patrimonio nazionale[1]»

Fu fondato nel 1895 da Octavia Hill, Robert Hunter e Hardwick Rawnsley. Il primo edificio acquisito dal National Trust fu, nel 1896, la Clergy House di Alfriston (East Sussex).[2]

Nel 2009-2010 le proprietà del National Trust più visitate sono state (ordinate per maggior numero di visitatori):

  1. Wakehurst Place Garden — 439.627 (amministrato e finanziato da Royal Botanic Gardens di Kew)
  2. Stourhead — 351.358
  3. Waddesdon Manor — 348.308
  4. Abbazia di Fountains — 339.326
  5. Attingham Park - 257.340
  6. Polesden Lacey — 256.493
  7. Belton House — 249.785
  8. Ponte di corda di Carrick-a-Rede — 248.609
  9. Calke Abbey - 244.767
  10. St Michael's Mount — 240.557

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152285425 · ISNI (EN0000 0001 2353 7415 · LCCN (ENn80085261 · GND (DE17978-4 · BNF (FRcb12317140c (data) · ULAN (EN500205356 · WorldCat Identities (ENlccn-n80085261
  Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Regno Unito