Apri il menu principale

Naturalismo (arte)

movimento artistico

Il naturalismo nell'arte è un atteggiamento caratterizzato dalla rappresentazione realistica di soggetti, umani e non. Questo atteggiamento è sempre esistito (basti pensare a certa scultura egizia della V dinastia, o al naturalismo dell'arte flavia, come lo definisce Giovanni Becatti in L'arte dell'Età classica).

Come movimento letterario, è nato in Francia intorno al 1870 sviluppandosi con un nesso di continuità con il realismo, si è esteso rapidamente in altri Stati e si è imposto grazie alle opere di artisti come Adolph von Menzel.[1]

In Italia il vero protagonista del naturalismo è il lombardo Francesco Filippini, attivo a Roma con l'amico Monet poi si sono spostati a Parigi, il naturalismo influenzerà la scuola pittorica dei Macchiaioli.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b Naturalismo, su babelearte.it.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Naturalismo, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
Controllo di autoritàLCCN (ENsh85090270 · BNF (FRcb11982173g (data)
  Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte