Nazionale Under-19 di calcio dell'Italia

rappresentativa calcistica giovanile italiana

La nazionale di calcio dell'Italia Under-19 è la rappresentativa calcistica Under-19 nazionale dell'Italia ed è posta sotto l'egida della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Nella gerarchia delle nazionali giovanili italiane è posta dopo la nazionale Under-20 e prima della nazionale Under-18.

Bandiera dell'Italia Italia Under-19
Campione d'Europa in carica Campione d'Europa in carica
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Calcio
Federazione FIGC
Federazione Italiana Giuoco Calcio
Confederazione UEFA
Soprannome Azzurrini
Selezionatore Bandiera dell'Italia Bernardo Corradi
Record presenze Filippo Melegoni (28)[1]
Capocannoniere Mattia Destro (15)[2]
Esordio internazionale
Bandiera della Russia Russia 0 - 0 Italia Bandiera dell'Italia
Bačka Topola, Serbia; 4 settembre 2001
Migliore vittoria
Bandiera dell'Italia Italia 6 - 0 San Marino Bandiera di San Marino
Novi Sad, Serbia; 12 ottobre 2014
Peggiore sconfitta
Bandiera della Turchia Turchia 5 - 1 Italia Bandiera dell'Italia
Smirne, Turchia; 12 aprile 2006
Bandiera della Turchia Turchia 5 - 1 Italia Bandiera dell'Italia
Krasnodar, Russia; 24 maggio 2013
Bandiera della Francia Francia 4 - 0 Italia Bandiera dell'Italia
Sinsheim, Germania; 24 luglio 2016
Bandiera del Portogallo Portogallo 5 - 1 Italia Bandiera dell'Italia
Ta' Qali, Malta; 6 luglio 2023
Campionato d'Europa Under-19
Partecipazioni 9 (esordio: 2003)
Miglior risultato Oro Campioni nel 2003, 2023

La rappresentativa è sorta all'inizio della stagione 2001-2002: a partire dal 2002, infatti, il campionato europeo di calcio Under-18 è stato sostituito dal campionato europeo di calcio Under-19.

Ha vinto due campionati europei di categoria, nel 2003 e nel 2023.

Struttura modifica

Ogni stagione l'obiettivo di questa nazionale è di partecipare, attraverso il superamento di due fasi di qualificazione, al campionato europeo Under-19, manifestazione a cadenza annuale tenuta di solito a luglio, che negli anni pari qualifica le migliori nazionali europee al campionato mondiale Under-20 dell'anno successivo.

Storia modifica

La nazionale Under-19 italiana di calcio esordì nel 2001.

Al campionato europeo del 2003 la squadra, guidata dal commissario tecnico Paolo Berrettini, batté in finale il Portogallo per 2-0, vincendo per la seconda volta il titolo europeo di categoria, dopo quello ottenuto nel 1958. Di quella squadra, tra gli altri, facevano parte Giorgio Chiellini, Alberto Aquilani, Raffaele Palladino e Giampaolo Pazzini.

Nel 2004 vinse la Coppa Sendai.

Dopo qualche anno di mancate qualificazioni alla fase finale, nel 2008 l'Under-19 si qualificò al campionato europeo in Repubblica Ceca, dove giunse in finale, persa per 3-1 contro la Germania. In questa edizione si misero in luce il portiere Fiorillo, i centrocampisti Raggio Garibaldi e Poli e l'attaccante Okaka.

Nel 2011 vinse il Valentin Granatkin Memorial.

Nel 2016 si qualificò per la finale del campionato europeo in Germania, dove fu battuta per 4-0 dalla Francia.

Nel 2018 raggiunse nuovamente la finale del campionato europeo in Finlandia, dove fu sconfitta per 4-3 dal Portogallo, che l’Italia aveva battuto qualche giorno prima per 3-2 nella fase a gironi.

 
Portogallo e Italia nella finale dell'Europeo Under 19 nel 2023.

Semifinalista del campionato europeo del 2022, nel campionato europeo 2023, a Malta, l'Italia, sotto la guida di Alberto Bollini, vinse nuovamente il titolo, sconfiggendo in finale per 1-0 il Portogallo, con cui aveva perso per 5-1 nella fase a gironi[3].

Palmarès modifica

  2003, 2023
  2008, 2016, 2018
  (Semifinale) 2022

Piazzamenti al campionato europeo Under-19 modifica

Commissari tecnici modifica

Rosa attuale modifica

Lista dei 20 giocatori convocati dal CT Alberto Bollini per il campionato europeo Under-19 del 2023 a Malta.[4]

Presenze e reti aggiornate al 16 luglio 2023, dopo la partita contro il Portogallo.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Davide Mastrantonio 16 gennaio 2004 (20 anni) 13 -16
12 P Lorenzo Palmisani 12 giugno 2004 (19 anni) 2 -1
2 D Filippo Missori 24 marzo 2004 (19 anni) 13 1
3 D Jacopo Regonesi 28 marzo 2004 (19 anni) 11 0
4 D Fabio Chiarodia 5 giugno 2005 (18 anni) 8 0
5 D Lorenzo Dellavalle 4 aprile 2004 (19 anni) 13 0
6 D Alessandro Dellavalle 11 maggio 2004 (19 anni) 3 0
13 D Michael Kayode 10 luglio 2004 (19 anni) 12 1
14 D Andrea Bozzolan 23 febbraio 2004 (20 anni) 1 0
8 C Cher Ndour 27 luglio 2004 (19 anni) 4 1
15 C Luca Lipani 18 maggio 2005 (18 anni) 11 2
16 C Giacomo Faticanti   31 luglio 2004 (19 anni) 22 0
17 C Lorenzo Amatucci 5 febbraio 2004 (20 anni) 11 0
19 C Niccolò Pisilli 23 settembre 2004 (19 anni) 10 3
7 A Luis Hasa 6 gennaio 2004 (20 anni) 15 4
9 A Francesco Pio Esposito 28 giugno 2005 (18 anni) 8 2
10 A Samuele Vignato 24 febbraio 2004 (19 anni) 16 7
11 A Luca D'Andrea 6 settembre 2004 (19 anni) 10 4
18 A Nicolò Turco 15 gennaio 2004 (20 anni) 7 0
20 A Luca Koleosho 15 settembre 2004 (19 anni) 7 0

Staff tecnico modifica

Note modifica

  1. ^ (EN) figc.it, https://www.figc.it/it/nazionali/nazionali-in-cifre/classifica-marcatori/?squadraId=24&p=2.
  2. ^ (EN) figc.it, https://www.figc.it/it/nazionali/nazionali-in-cifre/classifica-marcatori/?squadraId=24.
  3. ^ P. Scognamiglio, Gli azzurrini trionfano: campioni d'Europa Under 19. Battuto il Portogallo, in Gazzetta dello Sport, 16 luglio 2023. URL consultato il 17 luglio 2023.
  4. ^ Bollini sceglie i 20 Azzurrini per l’Europeo. Domani mattina partenza per Malta, su FIGC, 29 giugno 2023. URL consultato il 29 giugno 2023.
  5. ^ Staff, su figc.it. URL consultato il 20 aprile 2023.

Voci correlate modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio