Apri il menu principale

Nazionale di calcio del Niger

Niger Niger
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FENIFOOT
Fédération Nigerienne de Football
Confederazione CAF
Codice FIFA NIG
Soprannome Mena
(Gazzelle)
Selezionatore Costa d'Avorio François Zahoui
Stadio Stade Général Seyni Kountché
(Niamey)
Ranking FIFA 104º (25 luglio 2019)[1]
Esordio internazionale
Ciad Ciad 2 - 2 Niger Niger
Abidjan, Costa d'Avorio; 25 dicembre 1961
Migliore vittoria
Niger Niger 7 - 1 Mauritania Mauritania
Niamey, Niger; 12 ottobre 1990
Peggiore sconfitta
Rep. del Congo Rep. del Congo 10 - 0 Niger Niger
Abidjan, Costa d'Avorio; 27 dicembre 1961
Coppa d'Africa
Partecipazioni 2 (esordio: 2012)
Miglior risultato Primo turno, 2012 e 2013

La nazionale di calcio del Niger, i cui giocatori sono soprannominati i Mena (dall'hausa Meyna o Ménas, cioè gazzella dama, rara antilope della zona), è la rappresentativa calcistica nazionale del Niger ed è controllata dalla Fédération Nigerienne de Football.

È membro della CAF ed è una delle sue rappresentative più deboli, non avendo mai ottenuto nessun risultato rilevante in nessuna competizione. Giocatori di valore che hanno vestito la maglia del Niger sono stati Ibrahim Tankary e Ouwo Moussa Maâzou. Entrambi hanno giocato in campionati europei.

Nella graduatoria FIFA in vigore da agosto 1993 il miglior posizionamento raggiunto è stato il 68º posto nel novembre 1994, mentre il peggiore è stato il 196º posto di agosto 2002; occupa il 104º posto della graduatoria.[1]

StoriaModifica

Nelle eliminatorie del campionato del mondo 1982 il Niger eliminò Somalia e Togo per la regola dei gol in trasferta, ma fu eliminato dall'Algeria nel terzo turno, dove erano rimaste in corsa solo otto nazionali. Facevano parte di quella squadra Jacques Komlan, Hassane Adamou e Moussa Kanfideni.

Nel 1990 la squadra ottenne la vittoria più larga della propria storia battendo per 7-1 la Mauritania a Niamey.

Nel 2004 il Niger vinse tutte le partite casalinghe del girone eliminatorio (anche quella contro la Guinea) e ottenne nove punti, tre in meno della quota utile per qualificarsi alla Coppa d'Africa.

Nel giugno 2008 assunse l'incarico di commissario tecnico il rumeno Dan Anghelescu, che rimpiazzò il dimissionario Hamey Amadou. Dopo sei mesi molto negativi, il 19 dicembre di quell'anno Anghelescu fu esonerato e sostituito con il CT dell'Under-17 Frederic Costa. Nel 2009 gli subentrò Harouna Doula Gabde, ex nazionale nigerino.

Il 10 ottobre 2010 il Niger ottenne una vittoria clamorosa (1-0) contro l'Egitto nel girone di qualificazione alla Coppa d'Africa 2012.

Nel febbraio 2011 si qualificò per la prima volta per il Campionato delle Nazioni Africane.

L'8 ottobre 2011 si qualificò per la prima volta alla Coppa d'Africa vincendo il girone davanti a Sudafrica, Sierra Leone ed Egitto.[2]

Il 23 gennaio 2012 il Niger esordì nella Coppa d'Africa 2012 perdendo con il Gabon padrone di casa per 2-0. Quattro giorni più tardi, il 27 gennaio, William N'Gounou entrò nella storia dei Mena, segnando il primo gol in Coppa d'Africa della sua nazionale nel match (poi perso per 2-1) contro la Tunisia. La marcatura valse il temporaneo 1-1.

Si qualificò nuovamente in Coppa d'Africa per l'edizione 2013, avendo la meglio nel doppio confronto con la Guinea: la sconfitta all'andata per 1-0 fu ribalta dalla vittoria in casa per 2-0. Perso di misura (1-0) l'incontro di esordio contro il Mali, il 24 gennaio 2013 il Niger ottenne il primo punto della sua storia in una fase finale di Coppa d'Africa pareggiando per 0-0 contro la Repubblica Democratica del Congo. Nel terzo incontro perse per 3-0 contro il Ghana e terminò dunque il girone all'ultimo posto.

Il 22 maggio 2014 il Niger affrontò per la prima volta una nazionale affiliata alla UEFA, giocando un'amichevole contro l'Ucraina allo Stadio Dynamo Lobanovs'kyj di Kiev. Il gol di Oumarou Bale al 56º minuto rispose a quello segnato al 20° da Ivan Ordets, ma una rete di Taras Stepanenko diede la vittoria per 2-1 agli ucraini[3].

Statistiche dettagliate sui tornei internazionaliModifica

MondialiModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930   Uruguay Non partecipante - - - -
1934   Italia Non partecipante - - - -
1938   Francia Non partecipante - - - -
1950   Brasile Non partecipante - - - -
1954   Svizzera Non partecipante - - - -
1958   Svezia Non partecipante - - - -
1962   Cile Non partecipante - - - -
1966   Inghilterra Non partecipante - - - -
1970   Messico Non partecipante - - - -
1974   Germania Ovest Non partecipante - - - -
1978   Argentina Non qualificata - - - -
1982   Spagna Non qualificata - - - -
1986   Messico Ritirata - - - -
1990   Italia Non partecipante - - - -
1994   Stati Uniti Non qualificata - - - -
1998   Francia Ritirata - - - -
2002   Corea del Sud /   Giappone Non partecipante - - - -
2006   Germania Non qualificata - - - -
2010   Sudafrica Non qualificata - - - -
2014   Brasile Non qualificata - - - -
2018   Russia Non qualificata
2022   Qatar

Coppa d'AfricaModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1957   Sudan Non partecipante - - - -
1959   Egitto Non partecipante - - - -
1962   Etiopia Non partecipante - - - -
1963   Ghana Non partecipante - - - -
1965   Tunisia Non partecipante - - - -
1968   Etiopia Non partecipante - - - -
1970   Sudan Non qualificata - - - -
1972   Camerun Non qualificata - - - -
1974   Egitto Ritirata - - - -
1976   Etiopia Non qualificata - - - -
1978   Ghana Ritirata - - - -
1980   Nigeria Ritirata - - - -
1982   Libia Non partecipante - - - -
1984   Costa d'Avorio Non qualificata - - - -
1986   Egitto Non partecipante - - - -
1988   Marocco Non partecipante - - - -
1990   Algeria Non partecipante - - - -
1992   Senegal Non qualificata - - - -
1994   Tunisia Non qualificata - - - -
1996   Sudafrica Ritirata durante le qualificazioni - - - -
1998   Burkina Faso Squalificata per ritiro nel 1996 - - - -
2000   Ghana /   Nigeria Non qualificata - - - -
2002   Mali Non qualificata - - - -
2004   Tunisia Non qualificata - - - -
2006   Egitto Non qualificata - - - -
2008   Ghana Non qualificata - - - -
2010   Angola Non qualificata - - - -
2012   Gabon /   Guinea Equatoriale Primo turno 0 0 3 1:5
2013   Sudafrica Primo turno 0 1 2 0:4
2015   Guinea Equatoriale Non qualificata
2017   Gabon Non qualificata
2019   Egitto Non qualificata
La prima storica formazione del Niger al debutto in Coppa d'Africa (23/1/2012 contro il Gabon)[4]

CAN 2012Modifica

Legenda colori
Le prime due avanzano al turno successivo
Team G V N P GF GS DR Pt
  Gabon 3 3 0 0 6 2 +4 9
  Tunisia 3 2 0 1 4 3 +1 6
  Marocco 3 1 0 2 4 5 −1 3
  Niger 3 0 0 3 1 5 −4 0

Tutte le roseModifica

Coppa d'AfricaModifica

Coppa d'Africa 2012
Saminou, 2 Maâzou, 3 Konaté, 4 Kader, 5 Bulus, 6 Laouali, 7 Idrissa, 8 Bonnes, 9 Kamilou, 10 Talatou, 11 Issoufou, 12 Moussa, 13 Chikoto, 14 Boubacar, 15 Mazadou, 16 Daouda, 17 N'Gounou, 18 Dan Kowa, 19 Koudize, 20 Amadou, 21 Ali, 22 Doumbia, 23 Soumaïla, CT: Gabde
Coppa d'Africa 2013
Alzouma, 2 Maâzou, 3 Konaté, 4 Kader, 5 James, 6 Laouali, 7 Sidibé, 8 Fatoukouma, 9 Kamilou, 10 Talatou, 11 Issoufou, 12 Sacko, 13 Chikoto, 14 Boubacar, 15 Alassane, 16 Daouda, 17 N'Gounou, 18 Dan Kowa, 19 Koudize, 20 Amadou, 21 Bachar, 22 Saminou, 23 Soumaïla, CT: Rohr

Rosa attualeModifica

Di seguito, i giocatori convocati per la partita valida per le qualificazioni alla Coppa delle Nazioni Africane 2019 contro l'Egitto del 23 marzo 2019.[5]

Presenze e reti aggiornate al 23 marzo 2019 dopo la partita contro l'Egitto.[6]

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Moussa Alzouma 30 settembre 1982 (37 anni) 7 -?
16 P Daouda Kassaly 19 agosto 1983 (36 anni) 70 -?
21 P Mainassara Babari 22 settembre 1993 (26 anni) 0 0
2 D Abdoul Hourba 1º gennaio 1995 (24 anni) 0 0
3 D Ismaël Inoussa 9 maggio 1994 (25 anni) 10 0
4 D Mahamadou Souley 18 febbraio 1995 (24 anni) 14 0
5 D Abdoul Garba 23 dicembre 1991 (27 anni) 7 0
15 D Boureima Katakoré 26 marzo 1993 (26 anni) 27 0
19 D Abdoul Razak Seyni 1º gennaio 1990 (29 anni) 3 0
D Koffi Dan Kowa 19 settembre 1989 (30 anni) 64 3
D Abdoulmoumouni Adamou 14 settembre 1985 (34 anni) 1 0 Free agent
D Moustapha Mohamed 14 giugno 1993 (26 anni) 0 0
6 C Souleymane Lawali 3 ottobre 1996 (23 anni) 1 0
8 C Ibrahim Mansour 1º gennaio 1994 (25 anni) 2 0
11 C Djibo Wonkoye 19 maggio 1994 (25 anni) 21 1
12 C Souleymane Sacko 1º agosto 1987 (32 anni) 49 3
14 C Ali Mohamed 7 ottobre 1996 (23 anni) 29 0
17 C Mahamane Cissé 27 dicembre 1993 (25 anni) 27 4
20 C Moutari Amadou 19 gennaio 1994 (25 anni) 23 1
7 A Modibo Sidibé 3 giugno 1992 (27 anni) 23 4
10 A Victorien Adebayor 12 novembre 1996 (23 anni) 22 7
23 A Seybou Koita 15 aprile 1994 (25 anni) 1 0
A Daouda Kamilou 29 dicembre 1987 (31 anni) 35 10
A Issoufou Hinsa 14 settembre 1991 (28 anni) 3 0
A Ahmeye Zeidine 9 giugno 1994 (25 anni) 1 0
A Moussa Soumana 2 marzo 1989 (30 anni) 0 0

Galleria d'immaginiModifica

Lista dei commissari tecniciModifica

 
Rolland Courbis

Modifica

2012: Erreà (Coppa d'Africa 2012)

NoteModifica

  1. ^ a b Men's Ranking, su fifa.com.
  2. ^ Niger in historic qualification despite Cairo loss, in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 8 ottobre 2011. URL consultato l'8 ottobre 2011.
  3. ^ https://www.eurosport.com/football/international-friendlies/2014/live-ukraine-niger_mtc696250/live.shtml
  4. ^ Gabon-Niger 2-0, 23 gennaio 2012, in Diretta.it: Risultati calcio in tempo reale, calcio in diretta, 23 gennaio 2012.
  5. ^ http://www.afrik-foot.com/can-2019-la-liste-du-niger-contre-l-egypte-sans-maazou
  6. ^ Niger team of 2019, su national-football-teams.com, National Football Teams.
  7. ^ Martial named Niger coach, in BBC Sport, 26 novembre 2002.
  8. ^ CAN 2012 : Rolland Courbis remplace Harouna Doula à la tête du Mena, in Le Sahel, 26 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2012).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio