Apri il menu principale

Nazionale di calcio di Andorra

Rappresentativa calcistica dell'Andorra
Andorra Andorra
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FAF
Federació Andorrana de Futbol
Confederazione UEFA
Codice FIFA AND
Soprannome Tricolors
Selezionatore Andorra Koldo
Record presenze Ildefons Lima (119)
Capocannoniere Ildefons Lima (11)
Stadio Estadi Nacional
(3 306 posti)
Ranking FIFA 133° (20 dicembre 2018)[1]
Esordio internazionale
Andorra Andorra 1 - 6 Estonia Estonia
Andorra la Vella, Andorra; 13 novembre 1996
Migliore vittoria
Andorra Andorra 2 - 0 Bielorussia Bielorussia
Andorra la Vella, Andorra; 26 aprile 2000
Andorra Andorra 2 - 0 Albania Albania
Andorra la Vella, Andorra; 17 aprile 2002
San Marino San Marino 0 - 2 Andorra Andorra
Serravalle, San Marino; 22 febbraio 2017
Peggiore sconfitta
Rep. Ceca Repubblica Ceca 8 - 1 Andorra Andorra
Liberec, Repubblica Ceca; 4 giugno 2005
Croazia Croazia 7 - 0 Andorra Andorra
Zagabria, Croazia; 7 ottobre 2006
Nations League
Partecipazioni 1 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 14º posto nella Lega D 2018-2019

La nazionale di calcio andorrana (in catalano: Selecció de futbol d'Andorra) è la rappresentativa calcistica nazionale di Andorra ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica andorrana. Rappresentando uno degli Stati più piccoli e meno popolosi d'Europa e del mondo, essa può contare quasi esclusivamente su giocatori di club non professionistici.

Non è mai riuscita a qualificarsi alla fase finale di un Europeo o di un Mondiale. Nel corso della sua storia ha vinto sei partite: quattro amichevoli, contro la Bielorussia, l'Albania, il San Marino e il Liechtenstein, e due partite di qualificazione ai campionati mondiali, contro la Macedonia e l'Ungheria.

Il commissario tecnico è dal 2010 l'ex portiere della nazionale Koldo. Il capitano, oltre che il primatista di presenze e di reti, è il difensore Ildefons Lima, che ha militato in Serie B con la maglia della Triestina.

Nel Ranking FIFA, il miglior posizionamento è il 125º posto raggiunto nel settembre 2005, mentre il peggior posizionamento è il 206º posto raggiunto nel dicembre 2011. Occupa attualmente la 133ª posizione della graduatoria[1].

Indice

StoriaModifica

Benché la Federazione calcistica andorrana sia stata fondata nel 1994, la Nazionale non ha potuto disputare incontri ufficiali fino al 1996, anno in cui ha ottenuto l'affiliazione alla FIFA e alla UEFA. L'esordio internazionale è avvenuto il 13 novembre 1996 ad Andorra la Vella: i Tricolors furono sconfitti dall'Estonia per 1-6[2].

La prima partita valida per le qualificazioni ad un torneo internazionale fu disputata dalla Nazionale andorrana il 5 settembre 1998, e si concluse con una sconfitta per 1-3 contro l'Armenia nelle qualificazioni al Campionato europeo del 2000, durante le quali Andorra perse tutte le dieci partite giocate, segnò 3 gol (di cui 2 su rigore) e ne subì 28; i migliori risultati furono le sconfitte casalinghe contro la Francia campione del mondo (0-1, con gol su rigore di Frank Lebœuf a cinque minuti dal termine) e contro la Russia (1-2), mentre la peggior sconfitta fu per 1-6 in trasferta contro la Russia[3]. Il 26 aprile 2000, in un'amichevole contro la Bielorussia, arrivò la prima vittoria della storia della Nazionale, per 2-0.

Nelle qualificazioni al Campionato mondiale del 2002 perse di nuovo tutte le dieci partite del proprio girone, in cui segnò 5 reti (record per la Nazionale nelle qualificazioni ad un torneo internazionale) e ne subì 36. I migliori risultati furono due sconfitte contro l'Estonia per 0-1 e 1-2 e una sconfitta contro Cipro per 2-3. La peggior sconfitta fu per 1-7 sul campo neutro di Lleida (Spagna) contro il Portogallo[4]. Il 17 aprile 2002, in un'amichevole contro l'Albania, ottenne la sua seconda vittoria, con il risultato di 2-0.

Nelle qualificazioni al Campionato europeo del 2004 perse tutte le otto partite del proprio raggruppamento, segnando una sola rete nella sconfitta esterna per 1-2 contro la Bulgaria e subendone 18[5].

 
Partita contro l'Ucraina nel 2009

Nelle qualificazioni al Campionato mondiale del 2006 ottenne la sua prima vittoria in competizioni ufficiali: il 13 ottobre 2004 sconfisse 1-0 in casa la Macedonia, grazie ad un gol al 60º minuto di gioco del terzino dell'Elche (Seconda Divisione spagnola) Marc Bernaus, che girò in rete di destro un pallone recapitatogli al limite dell'area di rigore[6]. Andorra riuscì a pareggiare altre due partite del girone per 0-0, contro la Macedonia e la Finlandia, concludendo con un totale di 4 reti fatte e 34 subite. Si tratta della campagna di qualificazione ad un torneo internazionale in cui Andorra ha raccolto più punti (5)[7]. Nelle qualificazioni al Campionato europeo del 2008 perse tutte le dodici partite del proprio raggruppamento, segnando due gol e subendone 42. Il risultato migliore fu la sconfitta casalinga per 0-1 contro la Russia, il peggiore la sconfitta esterna per 0-7 contro la Croazia[8].

 
Israele-Andorra del 2015

Nelle qualificazioni al Campionato mondiale del 2010 Andorra perse nuovamente tutte le partite del girone, nel quale segnò 3 gol, contro Bielorussia e Kazakistan, e ne subì 39, di cui sei nella sconfitta esterna per 0-6 contro l'Inghilterra[9].

Anche nelle qualificazioni al Campionato europeo del 2012 perse tutte le partite del raggruppamento, segnando una rete e subendone 25. I migliori risultati furono le due sconfitte per 1-0 contro la Slovacchia e quella, sempre per 1-0, in Macedonia[10].

Nelle qualificazioni al Campionato mondiale del 2014 Andorra non segnò alcun gol e ne subì 30, perdendo tutte le partite in cui fu impegnata, di cui due per 0-5 contro Ungheria e Turchia. Il miglior risultato fu la sconfitta interna per 0-1 contro l'Estonia.

Nelle qualificazioni al Campionato europeo del 2016 perse nuovamente tutte le partite del proprio girone, con 4 reti segnate (record per la Nazionale nelle qualificazioni ad un Campionato europeo) e 36 subite. Il miglior risultato fu la sconfitta interna per 1-2 contro il Galles, il peggiore fu la sconfitta esterna per 0-6 contro il Belgio.

Il 22 febbraio 2017, dopo oltre 12 anni e 86 partite senza vittorie, Andorra tornò a vincere una partita battendo San Marino per 2-0 in amichevole a Serravalle[11]. Nelle qualificazioni al Campionato mondiale del 2018 tornò a conquistare punti in competizioni ufficiali, come non succedeva dalle qualificazioni al Campionato mondiale del 2006, grazie al pareggio casalingo per 0-0 contro le Fær Øer del 25 marzo 2017[12]. Il 9 giugno 2017, nella sesta giornata del girone di qualificazione, sconfisse ad Andorra La Vella l'Ungheria per 1-0, grazie alla rete di testa di Marc Rebés al 26º minuto di gioco: fu questa la seconda vittoria in competizioni ufficiali nella storia della nazionale, a più di 12 anni di distanza dalla prima[13]. Concluse così il girone di qualificazione con 4 punti. Il 21 marzo 2018 sconfisse in amichevole il Liechtenstein per 1-0 con rete di Marc Rebés, cogliendo la sesta vittoria della sua storia, la terza nell'arco di tredici mesi.[14]

Nel 2018 Andorra ha partecipato alla Lega D della neonata UEFA Nations League. Inserita nel girone con Georgia, Kazakistan e Lettonia, ha terminato all'ultimo posto con quattro pareggi e due sconfitte, a pari punti con i lettoni, ma con una differenza reti peggiore, conservando comunque l'imbattibilità interna.

StadioModifica

Dal 1996 al 2014 la nazionale di Andorra ha giocato le partite casalinghe all'Estadi Comunal d'Andorra la Vella, impianto che ha una capienza di circa 1.300 posti a sedere ed ospita le partite dell'FC Andorra e del campionato andorrano[15]. A partire dal 9 settembre 2014 la selezione gioca le proprie partite all'Estadi Nacional, situato anch'esso nella capitale e avente una capienza di 3.306 posti a sedere.

La nazionale di Andorra ha occasionalmente giocato alcune partite casalinghe fuori dai confini nazionali: per esempio, ha ospitato la Francia durante le qualificazioni al Campionato europeo del 2000 e l'Inghilterra nelle qualificazioni al Campionato europeo del 2008 e al Campionato mondiale del 2010 all'Estadio Olimpico Lluis Companys di Barcellona, che è stato la casa del RCD Espanyol dal 1997 al 2009[16][17].

Commissari tecniciModifica

Modifica

Sponsor Periodo
  Reusch 1996-2000
  Reebok 2000-2004
  Diadora 2004-2006
  Joma 2006-2008
  Adidas 2008-oggi

Confronti con le altre nazionaliModifica

Partite ufficialiModifica

Statistiche aggiornate al 19 novembre 2018.

Avversario Giocate Vinte Pari Perse Gol Fatti Gol Subiti Dif. Reti % Vitt.
  Albania 3 1 0 2 2 4 −2 33%
  Armenia 8 0 1 7 2 21 −19 0%
  Azerbaigian 5 0 4 1 1 2 −1 0%
  Belgio 4 0 0 4 1 14 −13 0%
  Bielorussia 4 1 0 3 4 11 −7 25%
  Bosnia ed Erzegovina 2 0 0 2 0 6 -6 0%
  Brasile 1 0 0 1 0 3 −3 0%
  Bulgaria 2 0 0 2 1 5 −4 0%
  Capo Verde 1 0 1 0 0 0 0 0%
  Cina 1 0 1 0 0 0 0 0%
  Cipro 5 0 0 5 3 17 −14 0%
  Croazia 6 0 0 6 0 24 −24 0%
  Emirati Arabi Uniti 1 0 1 0 0 0 0 0%
  Estonia 12 0 0 12 5 28 -23 0%
  Fær Øer 3 0 2 1 0 1 −1 0%
  Finlandia 2 0 1 1 0 3 −3 0%
  Francia 3 0 0 3 0 7 −7 0%
  Gabon 1 0 0 1 0 2 −2 0%
  Galles 2 0 0 2 1 4 -3 0%
  Georgia 2 0 1 1 1 4 −3 0%
  Indonesia 1 0 0 1 0 1 -1 0%
  Inghilterra 4 0 0 4 0 16 −16 0%
  Irlanda 4 0 0 4 2 11 −9 0%
  Islanda 5 0 0 5 0 14 −14 0%
  Israele 4 0 0 4 2 14 −12 0%
  Kazakistan 2 0 1 2 2 7 −5 0%
  Lettonia 7 0 2 5 1 14 −13 0%
  Liechtenstein 1 1 0 1 1 1 0 50%
  Lituania 2 0 0 2 1 7 −6 0%
  Macedonia del Nord 6 1 1 4 1 9 −8 17%
  Malta 2 0 2 0 2 2 0 0%
  Moldavia 4 0 1 3 2 7 −5 0%
  Paesi Bassi 6 0 0 6 0 21 −21 0%
  Portogallo 5 0 0 5 1 22 −21 0%
  Qatar 1 0 0 1 0 1 -1 0%
  Rep. Ceca 2 0 0 2 1 12 −11 0%
  Romania 4 0 0 4 1 15 −14 0%
  Russia 6 0 0 6 2 21 −19 0%
  Saint Kitts e Nevis 1 0 0 1 0 1 -1 0%
  San Marino 1 1 0 0 2 0 +2 100%
  Slovacchia 2 0 0 2 0 2 −2 0%
  Spagna 1 0 0 1 0 4 −4 0%
 Svizzera 2 0 0 2 1 5 -4 0%
  Turchia 2 0 0 2 0 7 -7 0%
  Ucraina 4 0 0 4 0 17 −17 0%
  Ungheria 4 1 0 3 1 11 -10 25%
Totale 153 6 18 129 42 397 −355 3.92%

Partecipazioni ai tornei internazionaliModifica

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1998 Non partecipante
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1996 Non partecipante
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
Giochi olimpici[18]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionaliModifica

MondialiModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1998   Francia Non partecipante - - - -
2002   Corea del Sud /   Giappone Non qualificata - - - -
2006   Germania Non qualificata - - - -
2010   Sudafrica Non qualificata - - - -
2014   Brasile Non qualificata - - - -
2018   Russia Non qualificata - - -

EuropeiModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1996   Inghilterra Non partecipante - - - -
2000   Belgio /   Paesi Bassi Non qualificata - - - -
2004   Portogallo Non qualificata - - - -
2008   Austria /   Svizzera Non qualificata - - - -
2012   Polonia /   Ucraina Non qualificata - - - -
2016   Francia Non qualificata - - - -

Confederations CupModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1997   Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999   Messico Non qualificata - - - -
2001   Corea del Sud /   Giappone Non qualificata - - - -
2003   Francia Non qualificata - - - -
2005   Germania Non qualificata - - - -
2009   Sudafrica Non qualificata - - - -
2013   Brasile Non qualificata - - - -
2017   Russia Non qualificata - - - -

Rosa attualeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale andorrana.

Lista dei giocatori convocati dal CT Koldo per la sfida contro l'Islanda, valevole per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020.

Presenze, reti e numerazione aggiornate al 25 marzo 2019.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Josep Gómes 3 dicembre 1985 (33 anni) 55 0
13 P Ferran Pol 28 febbraio 1983 (36 anni) 26 0
4 D Marc Rebés 3 luglio 1994 (24 anni) 23 2
5 D Emili García 11 gennaio 1989 (30 anni) 44 1
6 D Ildefons Lima 10 dicembre 1979 (39 anni) 121 11
15 D Moisés San Nicolás 17 settembre 1993 (25 anni) 40 0
17 D Joan Cervós 24 febbraio 1998 (21 anni) 8 0
18 D Txus Rubio 9 settembre 1994 (24 anni) 19 0
20 D Max Llovera 8 gennaio 1997 (22 anni) 28 0
2 C Cristian Martínez 16 ottobre 1989 (29 anni) 54 3
3 C Marc Vales 4 aprile 1990 (29 anni) 57 0
8 C Márcio Vieira 10 ottobre 1984 (34 anni) 86 0
11 C Sergi Moreno 25 novembre 1987 (31 anni) 63 0
14 C Jordi Aláez 23 gennaio 1998 (21 anni) 19 1
22 C Víctor Rodríguez 7 settembre 1987 (31 anni) 24 0
9 A Aarón Sánchez 5 giugno 1996 (23 anni) 11 0
10 A Juli Sánchez 20 giugno 1978 (41 anni) 72 2
19 A Sebas Gómez 1º novembre 1983 (35 anni) 31 0
21 A Ludovic Clemente 9 maggio 1986 (33 anni) 30 0
23 A Àlex Martínez 10 ottobre 1998 (20 anni) 18 1

Record presenze e golModifica

 
Ildefons Lima, capitano e primatista di presenze e di reti della nazionale

Aggiornato al 25 marzo 2019.

  • In (grassetto) i giocatori ancora in attività in nazionale.

Record di presenzeModifica

Pos. Nome Periodo Presenze Reti
1. Ildefons Lima 1997- 121 11
2. Oscar Sonejee 1997-2015 106 4
3. Márcio Vieira 2005- 86 0
4. Josep Ayala 2002- 84 0
4. Marc Pujol 2000- 84 2
6. Manolo Jiménez 1998-2012 79 1
7. Koldo 1998-2009 78 0
8. Juli Sánchez 1996- 72 2
9. Txema 1997-2009 71 0
10. Justo Ruiz 1998-2008 67 2

Record di retiModifica

Pos. Nome Periodo Reti Pres.
1. Ildefons Lima 1997- 11 121
2. Oscar Sonejee 1997-2015 4 106
3. Jesús Lucendo 1996-2003 3 29
3. Emiliano González 1998-2003 3 37
3. Cristian Martínez 2009- 3 54
6. Marc Rebés 2015- 2 23
6. Fernando Silva 2002-2013 2 51
6. Justo Ruiz 1998-2008 2 67
6. Juli Sánchez 1996- 2 72
6. Marc Pujol 2000- 2 84

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com.
  2. ^ "Andorra – List of International Matches". RSSSF, su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2011).
  3. ^ "European Championship 2000". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  4. ^ "World Cup 2002 qualifications". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  5. ^ "European Championship 2004". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  6. ^ "Soccer: Andorra scores its first World Cup victory". The New York Times. 14 October 2004., su nytimes.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  7. ^ "World Cup 2006 qualifications". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  8. ^ "European Championship 2008". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  9. ^ "World Cup 2010 qualifications". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  10. ^ "Euro 2012 qualifying tables". BBC., su news.bbc.co.uk. URL consultato il 28 novembre 2016.
  11. ^ San Marino-Andorra 0-2, la sfida degli ultimi, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 28 marzo 2017.
  12. ^ Storica Andorra: 0-0 con Far Oer, primo punto conquistato dal 2005 - Goal.com, in Goal.com, 25 marzo 2017. URL consultato il 29 marzo 2017.
  13. ^ Urlo Andorra: tre punti dopo tredici anni d'attesa | Goal.com. URL consultato il 10 giugno 2017.
  14. ^ (CA) Tercera victòria d’Andorra en un any [Andorra's third victory in a year], Cadena SER, 22 marzo 2018. URL consultato il 31 agosto 2018.
  15. ^ "Andorra venue and ticket allocation confirmed". whufc.com., whufc.com., su whufc.com. URL consultato il 3 dicembre 2016.
  16. ^ "European Championship 2008 detailed information". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  17. ^ "World Cup 2010 qualifications detailed information". RSSSF., su rsssf.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  18. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio