Nazionale di calcio di Malta

Rappresentativa calcistica di Malta
Malta Malta
MFA logo.svg
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione MFA[1]
inglese: Malta Football Association
maltese: Federazzjoni tal-futbol ta' Malta
Confederazione UEFA
Codice FIFA MLT
Soprannome Knights of St John (Cavalieri di San Giovanni)
Selezionatore Italia Devis Mangia
Record presenze Michael Mifsud (142)
Capocannoniere Michael Mifsud (41)
Stadio Stadio di Ta'Qali
(17 797 posti)
Ranking FIFA 175° (7 aprile 2021)[2]
Esordio internazionale
Malta Malta 2 - 3 Austria Austria
Gżira, Malta; 24 febbraio 1957
Migliore vittoria
Malta Malta 7 - 1 Liechtenstein Liechtenstein
Ta' Qali, Malta; 26 marzo 2008
Peggiore sconfitta
Spagna Spagna 12 - 1 Malta Malta
Siviglia, Spagna; 21 dicembre 1983
Nations League
Partecipazioni 2 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 3º posto nella Lega D 2020-2021

La nazionale di calcio di Malta (Tim nazzjonali tal-futbol ta' Malta in lingua maltese, Malta national football team in lingua inglese) è la rappresentativa calcistica nazionale di Malta ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica maltese.

Nel corso della sua storia non è mai riuscita a qualificarsi alla fase finale di un Europeo o di un Mondiale.

Nel classifica mondiale della FIFA, il migliore posizionamento di Malta è il 66º posto raggiunto nel settembre 1994 e nel settembre 1995, mentre il peggiore posizionamento è il 191º posto, occupato per la prima volta nel luglio 2017. Attualmente occupa invece il 175º posto.[2]

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Incontri ufficiali della Nazionale di calcio di Malta.

La nazionale maltese di calcio giocò la propria prima partita internazionale il 24 febbraio 1957 all'Empire Stadium di Gezira, perdendo per 2-3 contro l'Austria. La Federazione calcistica di Malta, fondata nel 1900, ottenne l'affiliazione alla FIFA nel 1959 ed alla UEFA l'anno dopo. Nel 1962 la nazionale maltese esordì nelle qualificazioni ai campionati europei, mentre nel 1971 esordì nelle qualificazioni ai campionati mondiali[3].

Il primo pareggio in competizioni ufficiali fu un 1-1 contro la Grecia del 1970, in una gara valida per le qualificazioni all'Europeo del 1972, mentre le prime due vittorie in competizioni ufficiali furono il 2-0 e il 2-1 casalinghi contro la Grecia e contro l'Islanda, rispettivamente durante le qualificazioni all'Europeo del 1976 e del 1984[4]. Nel 1979 Malta pareggiò per 0-0 contro la Germania Ovest in una gara di qualificazione all'Europeo del 1980; le due nazionali si incontrarono di nuovo il 16 dicembre 1984 allo stadio di Ta'Qali per le qualificazioni al Mondiale del 1986 ed in tale occasione i tedeschi riuscirono a vincere soltanto per 2-3. L'anno precedente i maltesi furono protagonisti di una presunta combine allorché persero per 12-1 contro una Spagna che - grazie a tale risultato - superò per differenza reti i Paesi Bassi, qualificandosi alla fase finale dell'Europeo.[5] Un altro risultato di prestigio fu raggiunto nel marzo 1987, quando Malta pareggiò per 2-2 in Portogallo, in una partita di qualificazione all'Europeo del 1988. Nel 1988 i Cavalieri di St. John batterono la Finlandia (2-0) e la Tunisia (2-1) nel corso del Torneo di Malta.

Durante le qualificazioni al Mondiale del 1990 Malta riuscì a pareggiare per due volte contro l'Ungheria. Tra il 1991 e il 1992 ottenne quattro vittorie in partite amichevoli: in particolare, nel 1992, grazie alle vittorie contro l'Islanda e la Lettonia, vinse il Torneo di Malta, che tornerà ad aggiudicarsi nel 2002[6].

Conseguì la terza vittoria in competizioni ufficiali nel 1993, nella partita vinta per 1-0 in trasferta contro l'Estonia valida per le qualificazione al Mondiale del 1994, grazie ad un gol di Kristian Laferla. Nell'ottobre 1994 pareggiò per 0-0 una partita di qualificazione all'Europeo del 1996 contro la Repubblica Ceca, futura vicecampione d'Europa. Nel 1995 ottenne quella che fu per dodici anni la vittoria più larga della propria storia, in amichevole contro l'Azerbaigian, sconfitto per 5-0.

Nell'ottobre del 2000 riuscì di nuovo a pareggiare per 0-0 contro la Repubblica Ceca in una partita di qualificazione al Mondiale del 2002. Tra novembre 2001 e maggio 2002 Malta rimase imbattuta per sei partite internazionali consecutive. Nel corso del 2005 ottenne due pareggi per 1-1, contro la Croazia e la Bulgaria. Un altro risultato positivo fu l'1-1 casalingo in una partita amichevole contro l'Irlanda del Nord, nel corso della quale George Mallia sbagliò nei minuti di recupero il rigore che avrebbe potuto consegnare a Malta la vittoria[7]. L'11 ottobre 2006 la nazionale maltese tornò a vincere in competizioni ufficiali, grazie al 2-1 sull'Ungheria durante le qualificazioni all'Europeo del 2008, con doppietta di André Schembri. Il 7 febbraio 2007 pareggiò 1-1 contro l'Austria la partita amichevole organizzata per commemorare il cinquantesimo anniversario della prima partita internazionale giocata dalla nazionale maltese. L'8 settembre 2007 ottenne un pareggio (2-2) contro la Turchia in una partita di qualificazione all'Europeo 2008. Il 26 marzo 2008 Malta ottenne la vittoria più ampia della propria storia, un 7-1 in amichevole contro il Liechtenstein allo stadio di Ta'Qali, con una cinquina di Michael Mifsud[8]. Nel 2009 vinse per 2-0 una partita amichevole contro la Georgia.

 
Azerbaigian-Malta del 2013

Durante le qualificazioni al campionato del mondo del 2010 Malta conseguì un solo punto, grazie al pareggio casalingo per 0-0 contro l'Albania. L'11 agosto 2010 pareggiò in casa per 1-1 in amichevole contro la Macedonia, con gol di Michael Mifsud[9].

Nel febbraio 2011 pareggiò per 0-0 una partita amichevole contro la Svizzera, nel corso della quale il portiere maltese Justin Haber parò due rigori. Il 10 agosto 2011 batté la Repubblica Centrafricana in casa per 2-1 in amichevole, con una doppietta di Mifsud. Il 6 settembre 2011 Malta ottenne l'unico punto nelle qualificazioni all'Europeo del 2012, grazie al pareggio casalingo per 1-1 contro la Georgia.

Nelle qualificazioni al Mondiale del 2014 tornò dopo vent'anni a vincere una partita valida per le qualificazioni al campionato del mondo, vincendo per 1-0, nel giugno 2013, sul campo dell'Armenia, con gol di Mifsud. Nelle qualificazioni all'Europeo del 2016 conseguì 2 punti, in occasione del 2-2 casalingo contro l'Azerbaigian e dell'1-1 esterno contro la Bulgaria. Nelle qualificazioni al campionato europeo del 2020 la nazionale maltese ottenne 3 punti battendo le Isole Faer Øer[10]. Una nuova vittoria in gare ufficiali fu ottenuta il 13 ottobre 2020, in trasferta contro la Lettonia, la prima ottenuta dalla squadra isolana, allenata dall'italiano Devis Mangia, in Nations League[11]. Per la seconda volta in 61 anni di competizioni ufficiali, inoltre, la rappresentativa maltese ha inanellato quattro risultati utili consecutivi,[12] portati a sette grazie alle vittorie conseguite l'11 novembre seguente in amichevole contro il Liechtenstein (3-0) e il 14 novembre in Nations League contro Andorra (3-1) ed il pareggio contro le Isole Faer Øer del 17 novembre. La striscia di 7 risultati utili consecutivi, interrotta il 24 marzo 2021 con la sconfitta per 3-1 contro la Russia rappresenta a tutt'oggi il periodo di imbattibilità più lungo della storia della selezione[13].

StadioModifica

 
Lo stadio di Ta'Qali, impianto utilizzato dalla nazionale per le partite interne

La nazionale maltese di calcio gioca le proprie partite casalinghe allo stadio di Ta' Qali o, come è anche soprannominato, National Stadium; è un campo multiuso situato nell'altipiano del Ta' Qali, al centro dell'isola di Malta. Con 17 797 posti a sedere è il più grande stadio maltese.

Commissari tecniciModifica

Partecipazioni ai tornei internazionaliModifica

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1962 Non partecipante
1966 Non partecipante
1970 Non partecipante
1974 Non qualificata
1978 Non qualificata
1982 Non qualificata
1986 Non qualificata
1990 Non qualificata
1994 Non qualificata
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1964 Non qualificata
1968 Non partecipante
1972 Non qualificata
1976 Non qualificata
1980 Non qualificata
1984 Non qualificata
1988 Non qualificata
1992 Non qualificata
1996 Non qualificata
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
Giochi olimpici[14]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
1992 Non invitata
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionaliModifica

Nations LeagueModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
2018-2019   Portogallo 15° in Lega D 0 3 3 5:14
2020-2021   Italia 3° in Lega D 2 3 1 8:6

Rosa attualeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale maltese.

Lista dei convocati per le partite contro Russia, Slovacchia e Croazia del 24, 27 e 30 marzo 2021, valevoli per le qualificazioni ai mondiali 2022.

Presenze e reti aggiornate al 30 marzo 2021.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
- P Henry Bonello 13 ottobre 1988 (32 anni) 26 0   Valletta
- P Matthew Calleja Cremona 14 settembre 1994 (26 anni) 0 0   Hibernians
- P Jake Galea 15 aprile 1996 (25 anni) 2 0   Sliema Wanderers
- D Andrei Agius 12 agosto 1986 (34 anni) 98 6   Hibernians
- D Steve Borg 8 gennaio 1998 (23 anni) 59 3   Gżira United
- D Karl Micallef 1º aprile 1999 (22 anni) 5 0   Sliema Wanderers
- D Zach Muscat 22 agosto 1993 (27 anni) 44 1   Casa Pia
- D Enrico Pepe 12 novembre 1989 (31 anni) 3 0   Birkirkara
- D Kurt Shaw 1º aprile 1999 (22 anni) 9 0   Sliema Wanderers
- C Bjorn Kristensen 5 aprile 1993 (28 anni) 28 0   Hibernians
- C Joseph Mbong 15 luglio 1997 (23 anni) 27 1   Ħamrun Spartans
- C Steve Pisani 07 agosto 1992 (28 anni) 28 0   Balzan
- C Ryan Camenzuli 08 settembre 1994 (26 anni) 14 0   Floriana
- C Matthew Guillaumier 09 aprile 1998 (23 anni) 11 1   Birkirkara
- C Tristan Caruana 15 settembre 1991 (29 anni) 4 0   Valletta
- C Teddy Teuma 30 settembre 1993 (27 anni) 9 0   Union SG
- C Juan Carlos Corbalan 03 marzo 1997 (24 anni) 14 1   Ħamrun Spartans
- C Myles Beerman 17 marzo 1999 (22 anni) 7 0   Sliema Wandererss
- C Dexter Xuereb 21 settembre 1997 (23 anni) 0 0   Mosta
- C Nikolai Muscat 13 luglio 1996 (24 anni) 1 0   Gżira United
- C Nevin Portelli 16 settembre 1999 (21 anni) 0 0   Gżira United
- A Luke Gambin 16 marzo 1993 (28 anni) 30 1   Colchester United
- C Jake Grech 18 novembre 1997 (23 anni) 17 0   Hibernians
- A Jurgen Degabriele 10 ottobre 1996 (24 anni) 9 2   Hibernians
- A Kyrian Nwoko 04 luglio 1997 (23 anni) 20 3   Valletta
- A Jan Busuttil 21 marzo 1992 (29 anni) 1 0   Floriana
- A Shaun Dimech 08 agosto 2001 (19 anni) 4 1   Valletta
- A Luke Montebello 13 agosto 1995 (25 anni) 9 0   Birkirkara
- A Alexander Satariano 25 ottobre 2001 (19 anni) 6 1   Sliema Wanderers
- A Paul Mbong 2 settembre 2001 (19 anni) 6 0   Birkirkara

Record individualiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale maltese.

Tabella aggiornata al 27 marzo 2021.

  • Il grassetto indica i giocatori ancora in attività in Nazionale.

Record di presenzeModifica

Pos. Nome[15] Presenze Periodo Reti
1 Michael Mifsud 143 2000-2020 41
2 David Carabott 122 1987-2005 13
3 Gilbert Agius 120 1993-2008 8
4 Carmel Busuttil 113 1982-2001 23
5 Joe Brincat 103 1988-2004 6
6 Roderick Briffa 100 2003-2018 1
7 Andrei Agius 98 2006- 6
8 John Buttigieg 97 1984-2000 1
9 André Schembri 94 2006-2018 3
10 Brian Said 91 1996-2009 5

Record di retiModifica

Pos. Nome[16] Reti Periodo Presenze
1 Michael Mifsud 42 2000-2020 143
2 Carmel Busuttil 23 1982-2001 113
3 David Carabott 11 1987-2005 122
4 Hubert Suda 8 1988-2003 71
Gilbert Agius 1993-2008 120
6 Andrei Agius 6 2006- 98
Kristian Laferla 1986-1998 65
Raymond Xuereb 1971-1985 44
Joe Brincat 1988-2004 103
10 George Mallia 5 1999-2008 64
Brian Said 1996-2009 91

Confronti con le altre NazionaliModifica

Questi sono i saldi di Malta nei confronti delle Nazionali con cui sono stati disputati almeno 10 incontri.[17]

Saldo positivoModifica

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti fatte Reti subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
  Tunisia 10 4 3 3 9 11 −2 10 febbraio 1988 8 febbraio 1994 1º febbraio 1983

Saldo negativoModifica

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti fatte Reti subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
  Islanda 15 3 1 11 10 33 −23 4 febbraio 2008 9 ottobre 2004 15 novembre 2016
  Bulgaria 13 0 3 10 5 38 −33 16 novembre 2014 12 giugno 2015
  Ungheria 12 1 2 9 6 28 −22 11 ottobre 2006 12 aprile 1989 1º aprile 2009
  Svezia 11 0 0 11 2 42 −40 9 settembre 2009
  Grecia 10 1 2 7 5 22 −17 23 febbraio 1975 22 dicembre 1991 4 giugno 2011
  Norvegia 10 0 3 7 3 24 −21 8 febbraio 1992 10 ottobre 2014
  Portogallo 10 0 1 9 5 28 −23 29 marzo 1987 14 ottobre 2009

NoteModifica

  1. ^ L'acronimo della federazione (MFA) è in inglese, in maltese non c'è un acronimo ufficiale.
  2. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 7 aprile 2021.
  3. ^ "History of the Malta Football Association". Malta Football Association., su mfa.com.mt. URL consultato il 29 novembre 2016.
  4. ^ Lista degli incontri ufficiali di Malta, su rsssf.com.
  5. ^ Mattia Chiusano, E la Spagna rifilò 12 reti a Malta, in la Repubblica, 20 giugno 2004, p. 48.
  6. ^ "Malta's International 'A' Matches". Malta Football Association., su mfa.com.mt. URL consultato il 28 novembre 2016.
  7. ^ "Malta 1–1 Northern Ireland". BBC. 17 August 2005., su news.bbc.co.uk. URL consultato il 28 novembre 2016.
  8. ^ "Five-goal Mifsud inspires Malta to massive win". The Times of Malta. 27 March 2008., su timesofmalta.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  9. ^ "Malta-Maceddonia draw 1–1". The Times of Malta. 11 August 2010., su timesofmalta.com. URL consultato il 28 novembre 2016.
  10. ^ (EN) Malta 2 - 1 Faroe Islands, su uefa.com.
  11. ^ (EN) V. Camilleri, Watch: Steve Borg’s last-gasp goal hands Malta first-ever win in Nations League, in Times of Malta, 13 ottobre 2020. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  12. ^ C. Venturini, Impresa Malta: la Nazionale conquista la prima storica vittoria in Nations League al 96′ contro la Lettonia, in Corriere di Malta, 14 ottobre 2020. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  13. ^ (EN) Malta national football team records and stats, su eu-football.info. URL consultato il 7 aprile 2021.
  14. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  15. ^ (EN) National 'A' players apparences, mfa.com.mt. URL consultato il 18 giugno 2019.
  16. ^ (EN) National 'A' Team All Time Scorers, mfa.com.mt. URL consultato il 18 giugno 2019.
  17. ^ Malta national team matches by opponent, eu-football.info. URL consultato l'8 settembre 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio