Neri Pozza Editore

casa editrice italiana
Neri Pozza Editore
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1946 a Venezia
Sede principaleVia Enrico Fermi, n 205
36100 Vicenza[1]
GruppoGruppo editoriale Athesis
Persone chiaveNeri Pozza
SettoreEditoria
Sito webwww.neripozza.it
Stand di Neri Pozza Editore al Salone internazionale del libro ed. 2017

Neri Pozza Editore, nota anche semplicemente come Neri Pozza, è una casa editrice italiana, fondata nel 1946 dall'omonimo scrittore.[2] Fino alla morte del fondatore, la casa editrice ha pubblicato opere ispirate a una politica editoriale innovatrice e attenta a individuare temi e autori di particolare significato nella cultura italiana[3]. A partire dagli anni Sessanta, a causa dell'evoluzione del mercato editoriale, la casa editrice ridusse drasticamente la produzione di romanzi e poesia e si dedicò principalmente alla produzione d’arte e cultura veneta [4]. Fra gli autori pubblicati, Goffredo Parise, Eugenio Montale, Dino Buzzati, Carlo Emilio Gadda, Massimo Bontempelli e Mario Luzi.

StoriaModifica

Viene fondata a Venezia nel 1946[2] sulle ceneri delle Edizioni dell’Asino Volante fondate da Neri Pozza insieme con altri amici nel 1938, con lo scopo di pubblicare il primo libro di poesie di Antonio Barolini.

Il primo titolo pubblicato nel 1946 è stato Paludi di André Gide.

Nel 1950 pubblicò la silloge In quel preciso momento di Dino Buzzati. Nel 1951 editò il primo romanzo di Goffredo Parise Il ragazzo morto e le comete. Il percorso di crescita della casa editrice continuò con le collaborazioni con Vincenzo Cardarelli, Eugenio Montale, Carlo Emilio Gadda e Mario Luzi.

Dal 2000 è direttore editoriale della casa editrice Giuseppe Russo e il marchio diventa parte del Gruppo editoriale Athesis, di cui costituisce la divisione libri.[2]

CollaneModifica

Le principali collane sono:

  • I narratori delle tavole, narrativa nazionale e internazionale
  • Le tavole d'oro, narrativa internazionale, soprattutto orientale
  • Bloom, narrativa e saggistica nazionale e internazionale
  • Biblioteca Neri Pozza, novità e riscoperte in edizione tascabile
  • Piccola Biblioteca Neri Pozza, saggistica e narrativa sui grandi temi della storia, del pensiero e del mondo contemporaneo
  • Il cammello battriano, collana di letteratura di viaggio diretta da Stefano Malatesta
  • La quarta prosa, collana di saggistica diretta da Giorgio Agamben
  • I colibrì, saggistica
  • Le grandi scrittrici, classici della narrativa scritti dalle donne
  • I Neri, gialli e noir nazionali e internazionali
  • Spleen, narrazioni illustrate

Le collane non più in corso sono:

  • Neri Pozza tascabili
  • La rosa azzurra, raccolta di romanzi, precedentemente separati, pubblicati in volume unico
  • Biblioteca d'arte, libri d'arte
  • Poesia e verità, poesia

Premio nazionale di letteratura Neri PozzaModifica

Il Premio nazionale di letteratura Neri Pozza è un riconoscimento letterario per opere inedite di narrativa letteraria in lingua italiana.[5]

Vincitori del premio
  • 2013 – Marco Montemarano, La ricchezza
  • 2015 – Roberto Plevano, Marca gioiosa
  • 2017 – Eleonora Marangoni, Lux
  • 2019 – Ilaria Rossetti, Le cose da salvare

NoteModifica

  1. ^ Contatti – Neri Pozza Editore, su neripozza.it. URL consultato il 2 ottobre 2019.
    «Sede legale - redazione Via E. Fermi, 205 36100 Vicenza».
  2. ^ a b c La storia, su neripozza.it. URL consultato il 2 ottobre 2019.
  3. ^ Pozza, Neri, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  4. ^ Pozza, Neri, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  5. ^ La storia del premio, su premioneripozza.it. URL consultato il 30 settembre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica