Apri il menu principale

Nespresso

società e marchio del gruppo Nestlé
Nespresso
Nespresso.png
Logo dell'azienda
Categoria bevanda
Tipo caffè in capsule
Marca Nespresso
Anno di creazione 1986
Nazione Svizzera Svizzera
Slogan Nespresso, what else?
Sito http://www.nespresso.it

Nestlé Nespresso S.A., che opera con il marchio Nespresso, è una società del gruppo multinazionale Nestlé che commercializza una linea di capsule di caffè e di relative macchine.[1]

Un quarto delle vendite totali globali di Nespresso deriva dalla Francia.[2]

Le capsule contengono 5 grammi di caffè (7 grammi le capsule della varietà "lungo"): sono presenti con vari aromi e rivestite da un foglio di alluminio trattato con pellicola alimentare. Una volta inserite in una macchina, vengono forate e l'acqua viene quindi forzata contro un elemento riscaldante ad alta pressione, dopodiché viene erogato nella quantità richiesta.

Un negozio Nespresso

StoriaModifica

Avviato dalla multinazionale Nestlé all'inizio degli anni '70, il progetto "caffè in capsula" è stato sottoposto ad un lungo periodo di maturazione. Nel 1976, Eric Favre, un dipendente di Nestlé, inventò, brevettò e introdusse il sistema Nespresso. Tuttavia, le prime sperimentazioni, tentate negli anni 80 sul mercato giapponese, non hanno dato i frutti sperati, probabilmente per un'errata scelta del Paese asiatico.[3] La Nestlé comunque, dopo aver firmato un accordo con il produttore di macchine per caffè Turmix e dopo aver creato la società Nespresso nel 1986, ha iniziato a proporsi sul mercato svizzero e italiano. Anche qui, le capsule di alluminio, più care del caffè in chicchi o in polvere, hanno stentato inizialmente ad incontrare i favori del pubblico. L'idea di base era di offrire un caffè incapsulato con macchine studiate appositamente per la sua produzione.[4]

La multinazionale svizzera ha quindi sostenuto il prodotto con campagne pubblicitarie e alleanze strategiche. Nel giro di pochi anni, Nespresso ha concluso una serie di contratti con i maggiori produttori di macchine di caffè quali Krups, Alessi, Siemens e De'Longhi per la fabbricazione di apparecchi adatti ai propri imballaggi. La concorrenza tra i produttori ha permesso di far abbassare i prezzi delle macchine e di stimolare le vendite del caffè.

Nel 1995 è stata prodotta la prima macchina firmata Nespresso; nel 1996 è nato ufficialmente il sito internet in grado di offrire una nuova piattaforma destinata alla promozione di offerte, competenze e prodotti Nespresso. Nel 1997 nasce il caffè ristretto, mentre nel 1998 viene avviato il servizio internet avanzato in grado di permettere ordini, trasporti e promozioni direttamente tramite web.[4]

 
Stabilimento di produzione Nespresso ad Avenches

Negli anni 2000 l'azienda cresce di fatturato e apre vari negozi monomarca in cui si vendono solo le capsule, le macchine e gli accessori Nespresso. Il tipo di relazione che il marchio instaura con il consumatore è di tipo elitario, poiché si sviluppa all'interno di un mondo ristretto e sofisticato, il vero e proprio "Club Nespresso".

Sistema VertuoLineModifica

Per rispondere alla domanda da parte del mercato nordamericano di un caffè più abbondante rispetto alla macchina Nespresso originale, nel febbraio 2014 Nespresso ha lanciato un nuovo sistema di macchine e capsule Vertuoline negli Stati Uniti e in Canada.[5] Il sistema produce tazze espresso (40 ml), doppio espresso (80 ml), tazze Gran Lungo (150 ml), tazza grande (230 ml) e Tazza XL (414 ml). Nespresso utilizza delle miscele in capsule VertuoLine appositamente progettate. Le capsule VertuoLine non possono essere utilizzate nella linea originale delle macchine Nespresso che continuano ad essere vendute rivolgendosi a diversi segmenti di mercato con i due sistemi.

Al momento dell'introduzione del sistema VertuoLine nel 2014, non era previsto il lancio nei mercati al di fuori del Canada e degli Stati Uniti, tuttavia, le vendite sono state successivamente ampliate oltre il Nord America nel 2016, prima con il lancio del sistema in Francia e poi in altri paesi come il Regno Unito, la Germania, la Svizzera e l'Australia.

FunzionamentoModifica

 
Capsula Nespresso usata. Si vedono le rotture nella lamina attraverso cui scorre il caffè.

Le capsule ermeticamente sigillate di Nespresso sono realizzate in alluminio. A seconda del sistema utilizzato, la parte superiore piatta o l'estremità appuntita della capsula viene forata quando viene inserita nella macchina e la leva del compartimento viene abbassata. Alcune macchine creano un unico foro grande, mentre altre fanno 3 fori più piccoli. Quando la macchina è attivata, pompa l'acqua calda sotto alta pressione in fori iniettori infilati nell'estremità più stretta della capsula al momento dell'inserimento. Questo fa sì che il fondo piatto della capsula si rompa, poiché questo è fatto di un foglio più sottile rispetto al resto della capsula.

La base del portacapsule (su cui poggia la capsula) ha un numero di quadrati rialzati che causano la rottura della lamina in questi punti. Il caffè erogato esce dalla capsula attraverso questi fori di rottura e scorre attraverso un ugello ad imbuto nella tazza di caffè. Come nelle pentole a pressione, una valvola di rilascio della pressione di sicurezza all'interno della camera di infusione evita che si verifichi un'esplosione se il normale percorso di scarico del caffè si blocca.

Le capsule Nespresso sono vendute esclusivamente dala Nestlé, nei negozi monomarca oppure online, mentre le macchine sono costruite sotto brevetto e si possono acquistare anche nei negozi di elettrodomestici.

I brevetti di Nespresso hanno iniziato a scadere nel 2012,[6] consentendo gradualmente ai concorrenti di offrire capsule e macchine compatibili con il sistema della Nestlé. Esemplare in tal senso è la causa che ha visto contrapposte la Nestlé e l'azienda Caffè Vergnano, che aveva proposto delle capsule "compatibili", causa vinta da quest'ultima. Oggi sempre più capsule di terze parti sono disponibili sul mercato e possono essere acquistate nei supermercati o nei negozi specializzati nella vendita di capsule e cialde. La differenza sostanziale di queste rispetto alle originali, oltre al differente aroma del caffè, è che, anziché essere costruito in alluminio, l'involucro è realizzato in plastica.

Campagne pubblicitarieModifica

 
Capsule di caffè Nespresso: si noti il differente colore che caratterizza ogni gusto.

Nel 2006 George Clooney diventa il testimonial del marchio e viene trasmessa la prima di una lunga serie di campagne pubblicitarie che puntano a costruire intorno a sé una esperienza sensoriale di prima qualità, rendendo la degustazione di un prodotto semplice come il caffè un momento in cui si cerca di ricreare l'atmosfera di un espresso degustato al bar. I valori che si attribuiscono a questo marchio sono la semplicità e la perfezione, proprio in merito all'esperienza di consumo ("What else"); l'estetica ed il gusto per ogni dettaglio associato al prodotto.[7]

Nespresso è stato il primo marchio a sperimentare forma e funzionalità delle capsule dal design esclusivo ed identificativo: si pensi, in particolare, al colore e alla sua importanza simbolica dal punto di vista del prodotto. Ad ogni varietà di caffè è associata una colorazione affinché le tipologie di aroma divengano facilmente riconoscibili. È tramite il colore (quindi la gradazione, quindi il gusto) che il cliente si affeziona al proprio caffè, e non in base al nome del singolo aroma.[7]

Varietà offerteModifica

[8]

Nespresso cialde originali “OriginalLine“Modifica

Le varietà della gamma Espresso sono le seguenti:

Livanto – Intensità: 6 Capriccio – Intensità: 5 Volluto – Intensità: 4 Così – Intensità: 3

Le varietà della gamma Intensi sono le seguenti:

Kazaar – Intensità: 12 Dharkan – Intensità: 11 Ristretto – Intensità: 10 Arpeggio – Intensità: 9 Roma – Intensità: 8

La gamma Lungo comprende:

Vivalto Lungo – Intensità: 4 Fortissio Lungo – Intensità: 8 Linizio Lungo – Intensità: 4 Envivo Lungo – Intensità: 9

La gamma Pure Origin è invece formata da:

Indriya from India – Intensità: 10 Rosabaya de Colombia – Intensità: 6 Dulsão do Brasil – Intensità: 4 Bukeela ka Ethiopia – Intensità: 3

La gamma Decaffeinato comprende:

Decaffeinato Intenso – Intensità: 7 Arpeggio Decaffeinato – Intensità: 9 Vivalto Lungo Decaffeinato – Intensità: 4 Volluto Decaffeinato – Intensità: 4

La gamma Variations (a base Livanto) comprende:

Ciocattino – Gusto cioccolato – Intensità: 6 Vanilio – Gusto vaniglia – Intensità: 6 Caramelito – Gusto caramello – Intensità: 6. Tutte le Variations sono a base Livanto, cui viene aggiunto un aroma

Special Club e Limited EditionModifica

Ogni anno sono rilasciate una o più edizioni limitate, legate ad una campagna che mira a promuovere alcune aree geografiche o varietà di caffè.

2002: Mysore (India) e Sidamo (Etiopia) 2003: Tarrazu (Costarica) e Korgua (Papua Nuova Guinea) 2004: Ixhuatlan (Messico) e Yunnan (Cina) 2005: Senang (Giava) e Sandona (Colombia - Intensità: 3/4) 2006: Bourbon Amarelho (Brasile - Intensità: 6) e Ensibuko (Uganda - Intensità: 7/8) 2007: Oâ (Kenya - Intensità: 3) e Jalayatra (India - Intensità: 8) 2008: Goroka (Papua Nuova Guinea - Intensità: 6) e Jinogalpa (Nicaragua - Intensità: 6) 2009: Singatoba (Sumatra - Intensità: 8) 2010: Tanzarù (Tanzania e Perù - Intensità: 4) e Kazaar (Brasile e Guatemala - Intensità: 12) 2011: Onirio (Etiopia - Intensità: 5) - Dhjana (Brasile, Colombia, Costa Rica e India - Intensità: 8) 2012: Kazaar (Brasile e Guatemala - Intensità: 12) - Naora (Colombia - Intensità: 5) - Crealto (Sud America ed Indonesia - Intensità: 8) 2013: Trieste (Intensità: 9) - Napoli (Intensità: 11) 2014: Cauca (Colombia - Intensità: 6) - Santander (Colombia - Intensità: 7) - Cubanìa (Colombia, Etiopia, India, Brasile) 2015: Monsoon Malabar (India) – Perù Secreto (Perù) – Tribute to Milano – Tribute to Palermo – Suluja ti South Sudan (Sudan del Sud) 2016: Umutima wa Lake Kivu (Ruanda) – Tanim de Chiapas – Cafecito de Cuba (Cuba) – Cafezinho do Brasil (Brasile)

Le Variations (tutte a base di Livanto) Ciocattino - Gusto cioccolato Intensità: 6; Vanilio - Gusto vaniglia Intensità:6 Caramelito - Gusto caramello Intensità: 6. sono caratterizzate da 3 aromi (uno dolce, uno speziato e uno fruttato): 2006: Vaniglia, Anice, Mela e Cannella 2007: Mandorla, Cardamomo, Cioccolato e Arancio 2008: Caramello, Zenzero candito, Mandarino 2009: Crema di Marroni, Pan di Zenzero, Albicocca 2010: Mandorla, Caramello, Vaniglia 2011: Cherry, Dark Chocolate, Fiori di Vaniglia 2012: Noce di Cocco, Noce di Macadamia, Nocciola 2013: Cioccorosso (miscela con aroma di cioccolato e frutti rossi scelta dagli iscritti al Club Italia. Le alternative nel resto del mondo sono Masala Chai e Liminto) 2014: Ciocattino, Vanilio, Caramelito 2015: Ciocco Ginger, Vanilla Amaretti, Vanilla Cardamom 2016: Apfelstrudel, Linzer Torte, Sachertorte

NoteModifica

  1. ^ (EN) Nestlé Nespresso: Our History, su nestle-nespresso.com. URL consultato il 6 giugno 2014.
  2. ^ (EN) Someone is finally forcing Nespresso to open-source its coffee pods — Quartz, su qz.com. URL consultato il 15 novembre 2018.
  3. ^ Armando Mombelli, Nespresso: 20 anni dopo la rivoluzione del caffè, su SWI swissinfo.ch. URL consultato il 12 marzo 2019.
  4. ^ a b Caffè Nespresso: Le Origini del Mito, su www.eurocali.it. URL consultato il 12 marzo 2019.
  5. ^ What’s the Difference Between Nespresso OriginalLine and VertuoLine?, su whichnespresso.com. URL consultato il 10 aprile 2019.
  6. ^ Nespresso a toujours du grain à moudre, su FIGARO, 11 aprile 2009. URL consultato il 10 aprile 2019.
  7. ^ a b Un’azienda di successo: il caso Nespresso, su www.socialacademy.com. URL consultato il 12 marzo 2019.
  8. ^ https://www.albanesi.it/cucina/nespresso.htm

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica