Apri il menu principale

Never Can Say Goodbye

singolo di Gloria Gaynor del 1974

Never Can Say Goodbye è una canzone scritta da Clifton Davis, ed originariamente registrata dal gruppo musicale statunitense Jackson 5. Pubblicata come singolo nel 1971, la canzone è stata uno dei maggiori successi del gruppo, di cui sono state registrate negli anni successivi numerose cover, fra cui la più celebre rimane senz'altro quella del 1974 della cantante statunitense Gloria Gaynor.

Versione dei Jackson 5Modifica

Never Can Say Goodbye
ArtistaThe Jackson 5
Tipo albumSingolo
Pubblicazione16 marzo 1971
Durata3:00
Album di provenienzaMaybe Tomorrow
GenereSoul
Rhythm and blues
Disco
EtichettaMotown
ProduttoreHal Davis
Registrazione1970
FormatiVinile
The Jackson 5 - cronologia
Singolo precedente
(1970)
Singolo successivo
(1971)

Never Can Say Goodbye fu pubblicata dai Jackson 5 il 16 marzo 1971 in occasione dell'uscita, il mese successivo, dell'album Maybe Tomorrow. Nel brano un appena dodicenne Michael Jackson cantava un serioso brano d'amore con i cori dei fratelli. Il singolo ebbe un notevole successo, raggiungendo la seconda posizione della classifica di Billboard e la prima della classifica dei singoli rhythm and blues.

TracceModifica

Lato A
  1. Never Can Say Goodbye - 3:00
Lato B
  1. She's Good - 2:59

Versione di Gloria GaynorModifica

Never Can Say Goodbye
ArtistaGloria Gaynor
Tipo albumSingolo
Pubblicazione13 novembre 1974
Durata3:00
Album di provenienzaNever Can Say Goodbye
GenereDisco
Soul
EtichettaMGM Records
ProduttoreJay Ellis, Meco Monardo, Tony Bongiovi, Harold Wheeler
Registrazione1974
FormatiVinile
Gloria Gaynor - cronologia
Singolo precedente
Honey Bee
(1974)
Singolo successivo
(1975)

Never Can Say Goodbye fu registrato tre anni dopo la versione dei Jackson 5 da Gloria Gaynor, a cui fu fornito un arrangiamento disco più consono al suo stile. Anche in questa occasione il singolo ebbe un notevole successo, riuscendo a raggiungere la quarta posizione della classifica di Billboard e la sesta posizione nei Paesi Bassi.

La versione del brano della Gaynor ebbe inoltre l'onore di essere il primo brano a conquistare il primo posto nella classifica disco di Billboard, nata proprio in quel periodo. Il brano diede anche il nome all'album della Gaynor.

TracceModifica

Lato A
  1. Never Can Say Goodbye - 3:00
Lato B
  1. We Just Can't Make It - 3:15

Altre versioniModifica

Della canzone furono in seguito incise numerose cover da artisti come Isaac Hayes, Cal Tjader, The Sandpipers, Rahsaan Roland Kirk, Yazz, Herbie Mann, Sheena Easton, Vanessa Williams e Gerald Albright.

Nel 1987 il brano fu registrato dal gruppo britannico The Communards ed incluso nell'album Red. La versione del gruppo ottenne un ottimo riscontro di pubblico, arrivando al quarto posto della classifica ufficiale dei singoli e al secondo di quella disco di Billboard.

Nel corso della trasmissione televisiva italiana Non è la Rai la presentatrice Ambra Angiolini cantò il brano molte volte e, significativamente, anche nell'ultima puntata.

Anche i Musica Nuda hanno realizzato nel 2006 una versione di questo brano per l'album Musica nuda 2.

Nel 2012 la serie televisiva Glee, in un episodio tributo a Michael Jackson, ha riproposto una versione della canzone cantata da Quinn (Dianna Agron).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica