Never Never Land

Never Never Land
ArtistaPink Fairies
Tipo albumStudio
Pubblicazionemaggio 1971
pubblicato nel Regno Unito
Durata46:21 (LP)
68:57 (CD del 2002)
Dischi1
Tracce10
GenereRock
Hard rock
EtichettaPolydor Records (2383 045)
ProduttorePink Fairies e Neil Slaven
ArrangiamentiPink Fairies
RegistrazioneLondra al Command Studios 2 e 3, 1971
FormatiLP / CD
Pink Fairies - cronologia
Album precedente
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4/5 stelle[1]
Sputnikmusic 3.8 (Excellent)[2]
Piero Scaruffi 7/10 stelle[3]
Debaser 3/5 stelle[4]
24.000 dischi 4/5 stelle[5]

Never Never Land (alcune volte il titolo è riportato come Never-Neverland) è il primo album discografico del gruppo musical di hard rock inglese dei Pink Fairies, pubblicato dalla casa discografica Polydor Records nel maggio del 1971[6].

TracceModifica

LPModifica

Lato A

Testi e musiche di Pink Fairies, eccetto dove indicato.

  1. Do It – 4:15
  2. Heavenly Man – 3:41 (John Alder)
  3. Say You Love Me – 3:48
  4. Wargirl – 4:34 (John Alder)
  5. Never-Neverland – 6:55
Lato B

Testi e musiche di Pink Fairies, eccetto dove indicato.

  1. Track One, Side Two – 4:41
  2. Thor – 0:58 (John Alder)
  3. Teenage Rebel – 5:20
  4. Uncle Harry's Last Freak-Out – 10:51
  5. The Dream Is Just Beginning – 1:18 (John Alder)

[7][8]

CDModifica

Edizione CD del 2002, pubblicato dalla Polydor Records (589 550-2)

Testi e musiche di Pink Fairies, eccetto dove indicato.

  1. Do It – 4:04 (Duncan Sanderson, Russell Hunter, Paul Rudolph, John Alder)
  2. Heavenly Man – 3:32 (John Alder)
  3. Say You Love Me – 3:49
  4. War Girl – 4:12 (John Alder)
  5. Never Never Land – 6:42
  6. Track One, Side Two – 4:39
  7. Thor – 0:58 (John Alder)
  8. Teenage Rebel – 5:19
  9. Uncle Harry's Last Freakout – 10:40
  10. The Dream Is Just Beginning – 1:10
  11. The Snake – 3:55 – Bonus Track
  12. Do It – 3:00 (Duncan Sanderson, Russell Hunter, Paul Rudolph, John Alder) – Bonus Track - Single Edit
  13. War Girl – 4:32 (John Alder) – Bonus Track - Alternate Extended Mix - Previously Unreleased
  14. Uncle Harry's Last Freakout (First Version) – 12:25 – Bonus Track - Previously Unreleased

[8]

  • Brano bonus: The Snake, lato A del singolo pubblicato dalla Polydor Records (2058 089)
  • Brano bonus: Do It, lato B del singolo pubblicato dalla Polydor Records (2058 089)
  • Brano bonus: War Girl, registrato il 14 marzo 1971 al Command Studios
  • Brano bonus: Uncle Harry's Last Freakout (First Version), registrato il 2 marzo 1971 al Command Studios

FormazioneModifica

Note aggiuntive

  • Pink Fairies e Neil Slaven - produttori (album originale)
  • Mark Powell - produttore riedizione su CD
  • Registrazioni effettuati al Command Studios 2 e 3 di Londra (Inghilterra)
  • Andy Hendriksen e Gary Lyons - ingegneri delle registrazioni
  • Pennie Smith e Tony Vesely - design[7]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Never Never Land, su AllMusic, All Media Network.  
  2. ^ (EN) Pink Fairies - Never Never Land, su sputnikmusic.com.
  3. ^ (EN) Best Albums of the Seventies, su scaruffi.com.
  4. ^ Never Never Land - The Pink Fairies, su debaser.it.
  5. ^ Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, 24.000 dischi, Zelig, 2005, p. 762.
  6. ^ Never Never Land by Pink Fairies, su rateyourmusic.com. URL consultato il 20 marzo 2018.
  7. ^ a b Note di copertina di Never Neverland, Pink Fairies, Polydor Records, 2383-045, 1971.
  8. ^ a b Note di copertina di Never Neverland, Pink Fairies, Polydor Records, 589 550-2, 2002.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock