Apri il menu principale

Nevio Orlandi

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Nevio Orlandi
Nevio Orlandi 2.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1985 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1972-1976Vigevano9 (0)
1976-1982Akragas141+ (3+)
1982-1983Licata27 (0)
1983-1984Akragas1 (0)
1984-1985Vigor Lamezia? (?)
1985-1988Bianco e Azzurro.svg Audax Ravagnese? (?)
Carriera da allenatore
1988-1994RegginaAllievi Naz.
1994-1996RegginaPrimavera
1996-1997Potenza
1997-1998Toma Maglie
1998-2001RegginaVice
2001-2003RegginaPrimavera
2003-2004Vittoria
2005-2006RegginaGiovanissimi
2006-2007RegginaPrimavera
2008-2009Reggina
2013-2014Barletta
2016Chieti
2016-2017Grosseto
2017-2019Vibonese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 novembre 2017

Nevio Orlandi (Casalmaggiore, 30 gennaio 1954) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Oltre ad aver giocato nel vigevano 4 stagioni in C e una in D e nel licata una stagione in serie C2, ha giocato in Serie C2 nell'Akragas, squadra con la quale ha giocato in totale per sette stagioni[1], tra cui la stagione 1983-1984 in Serie C1.

AllenatoreModifica

Arriva alla Reggina nel 1988 lavorando nel settore giovanile fino al 1993-1994 e facendo l'allenatore in seconda di Nevio Scala nella stagione di serie B 1988-1989, allenando in quegli anni i vari Sergio Quinto Campolo; Francesco Cozza; Emilio Belmonte; Fabio Di Sole; Domenico Toscano; Francesco Marino e Alex Visentin che fece la spola con la prima squadra. Dal campionato 1994-1995 al campionato 1995-1996 guiderà la squadra primavera composta da calciatori come Bruno Cirillo; Emanuele Belardi; Salvatore Lanna; Simone Perrotta; Alessandro Monticciolo. Nel 1996 gli viene assegnata la panchina della prima squadra del Potenza militante in Serie D, con la quale ottiene un quarto posto.

L'anno successivo si accorda con il Toma Maglie sempre in Serie D finendo il campionato all'11º posto.

La stagione successiva farà ritorno alla Reggina dove dal 1998 al 2001 sarà il vice prima di Elio Gustinetti poi di Bruno Bolchi (ottenendo la prima storica promozione in A della squadra amaranto) e successivamente di Franco Colomba in serie A.

Nel 2000-2001 ottiene una panchina in massima serie come sostituto di Franco Colomba in Reggina-Roma 0-0.

Dal 2001 al 2002-2003 tornerà ad allenare la Reggina primavera.

Nella stagione 2003-2004 è allenatore del Vittoria in Serie C2, ottenendo inaspettatamente la prima storica ed ancora unica promozione in C1. Viene confermato sulla panchina del club siciliano anche per la stagione successiva, ma viene esonerato dopo sei giornate per modi di vedere differenti con la nuova società subentrata.

 
Nevio Orlandi

Farà ritorno ancora alla Reggina dove nella stagione 2004-2005 gli verrà assegnata la panchina dei giovanissimi allenando tra gli altri Nicolas Viola; Per la stagione 2006-2007 è allenatore della formazione Primavera della Reggina di Nicolas Viola e Daniel Beichler. La stagione successiva inizierà come osservatore della squadra amaranto portando a Reggio Calabria nel gennaio 2007 il calciatore da lui visionato più volte in Uruguay Cristhian Stuani, ma il 3 marzo 2008 viene sorprendentemente chiamato ad allenare la prima squadra dopo l'esonero di Renzo Ulivieri.
Il suo esordio in serie A da primo allenatore è l'8 marzo 2008 a San Siro contro l'Inter, proprio la vigilia del Centenario della squadra milanese, in uno stadio fervente di festeggiamenti. La Reggina perde 2-0, ma la prestazione offerta lascia ben sperare. L'esordio al Granillo è invece di quelli scoppiettanti: 16 marzo 2008, Reggina-Siena 4-0. Orlandi riesce a far sperare nuovamente i tifosi reggini in una possibile salvezza ma soprattutto entra nella storia del club calabrese: è la prima volta che la Reggina vince un match con quattro gol di scarto in serie A. L'11 maggio 2008 riesce l'impresa di centrare l'ennesima insperata salvezza della squadra amaranto, con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato, battendo l'Empoli in casa per 2-0. Infatti in dodici partite, ottiene la bellezza di 18 punti.

Viene confermato anche per la stagione 2008-2009[2], ma, dopo 16 giornate e soli 12 punti in classifica, viene esonerato il 16 dicembre 2008 e sostituito da Giuseppe Pillon[3]. Il 25 gennaio 2009 viene richiamato alla guida della squadra amaranto, ma non viene riconfermato a fine stagione dopo la retrocessione in Serie B malgrado abbia fatto un girone di ritorno migliore.

Il 4 marzo 2013 viene chiamato alla guida del Barletta, dopo l'esonero di Raffaele Novelli.[4][5] Conclude il campionato in quattordicesima posizione e vince i play-out contro l'Andria ottenendo così la salvezza. Viene così confermato anche per la stagione seguente, assieme al preparatore atletico Luigi Mondilla.[6]

Il 4 aprile 2014, viene sollevato dall'incarico dopo la sconfitta casalinga per 6 a 1 rimediata contro il Benevento, assieme al preparatore atletico Luigi Mondilla e al direttore generale e sportivo Gabriele Martino[7][8].

All'inizio della stagione viene nominato sulla panchina del Chieti, rimanendoci fino alla fine di dicembre quando la squadra venne radiata a seguito del ritiro dal campionato. Successivamente, l'11 febbraio 2016 viene nominato nuovo allenatore del Grosseto, in Serie D[9]. Terminerà il campionato al secondo posto.

Il 17 novembre 2017 subentra a Salvatore Campilongo sulla panchina della Vibonese dove nel successivo 13 maggio 2018, allo stadio Oreste Granillo davanti a circa 3000 tifosi vibonesi, conquista una storica promozione in Serie C, senza necessità di ripescaggio per la società calabrese nello spareggio promozione contro il Troina.

StatisticheModifica

Statistiche da allenatoreModifica

Statistiche aggiornate al 5 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
1996-1997   Potenza CND 34 15 10 9 CI-D 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 36 16 10 10 44,44
1997-1998   Toma Maglie CND 36 14 7 15 CI-D 4 1 1 2 - - - - - - - - - - 40 15 8 17 37,50 14°
2003-2004   Vittoria C2 34+4 13+1 14+2 7+1 CI-C - - - - - - - - - - - - - - 38 14 16 8 36,84 , promosso
2007-2008   Reggina A 11 5 3 3 CI - - - - - - - - - - - - - - 11 5 3 3 45,45 subentrato, 17°
2008-2009 A 34 6 12 16 CI 3 2 1 0 - - - - - - - - - - 37 8 13 16 21,62 es., richiamato, 19°
Totale Reggina 45 11 15 19 3 2 1 0 48 13 16 19 27,08
2012-2013   Barletta LP-1D 8+2 4+2 3 1 CI-LP - - - - - - - - - - - - - - 10 6 3 1 60,00 subentrato, 14°
2013-2014 LP-1D 28 4 9 15 CI-LP 4 2 0 2 - - - - - - - - - - 32 6 9 17 18,75 esonerato
Totale Barletta 38 10 12 16 4 2 0 2 42 12 12 18 28,57
2016-2017   Grosseto D 34+1 21 5 8+1 CI-D 3 2 0 1 - - - - - - - - - - 38 23 5 10 60,53 subentrato, 2°
2017-2018   Vibonese D 34+4 22+3 10 2+1 CI-D 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 40 26 10 4 65,00 subentrato, , promosso
2018-2019 C 36 10 12 14 CI-C 2 0 1 1 - - - - - - - - - - 38 10 13 15 26,32 14°
Totale Vibonese 74 35 22 17 4 1 1 2 78 36 23 19 46,15
Totale carriera 300 120 87 93 20 9 3 8 320 129 90 101 40,31

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Vibonese: 2017-2018 (girone I)

NoteModifica

  1. ^ Copia archiviata, su grandangoloagrigento.it. URL consultato il 4 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2016).
  2. ^ Errore Archiviato il 7 giugno 2008 in Internet Archive.
  3. ^ Regginacalcio.com Archiviato il 18 dicembre 2008 in Internet Archive.
  4. ^ Ufficiale: esonerato Novelli, ssbarletta.com, 4 marzo 2013. URL consultato il 5 marzo 2013.
  5. ^ Ufficiale: Nevio Orlandi è il nuovo tecnico, su ssbarletta.com, 4 marzo 2013. URL consultato il 5 marzo 2013.
  6. ^ Lunedì conferenza stampa, ssbarletta.com, 16 giugno 2013. URL consultato l'8 aprile 2014.
  7. ^ Sollevati dagli incarichi Orlandi e Mondilla, ssbarletta.com, 4 aprile 2014. URL consultato il 10 aprile 2014.
  8. ^ Sollevato dall'incarico Martino, ssbarletta.com, 4 aprile 2014. URL consultato il 10 aprile 2014.
  9. ^ Pagni nuovo Ds. Panchina ad Orlandi, fcgrosseto.com, 11 febbraio 2016. URL consultato l'11 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica