Apri il menu principale

New York Red Bulls

squadra di calcio statunitense
New York Red Bulls
Calcio Football pictogram.svg
New York Red Bulls.png
The Red Bulls (I Tori Rossi), The Metros (I Metropolitani)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px concentric HEX-0000FF HEX-FF0000 White.svg Rosso, bianco
Dati societari
Città Harrison
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Confederazione CONCACAF
Federazione Flag of the United States.svg USSF
Campionato Major League Soccer
Fondazione 1995
Rifondazione2006
Proprietario Austria Red Bull GmbH
Allenatore Stati Uniti Chris Armas
Stadio Red Bull Arena
(25 000 posti)
Sito web www.newyorkredbulls.com
Palmarès
Trofei nazionali 3 Supporters' Shield
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

I New York Red Bulls, noti come New York/New Jersey MetroStars fino al 2006, sono una società calcistica statunitense con sede nella città di Harrison (New Jersey), nell'area metropolitana di New York. Militano nella Major League Soccer (MLS), dove hanno giocato stabilmente dalla loro fondazione ad oggi, e disputano le proprie partite interne alla Red Bull Arena di Harrison, impianto da 25.000 posti a sedere.

Dal marzo del 2006 il club è di proprietà dell'azienda austriaca Red Bull GmbH, casa produttrice di una nota bevanda energetica, che dà il nome alla squadra.

Indice

StoriaModifica

 
Thierry Henry con la maglia dei New York Red Bulls nel 2011.

Fondato nel 1995, il club era originariamente conosciuto con il nome di New York/New Jersey MetroStars. Il miglior risultato raggiunto dalla squadra furono le semifinali della MLS Cup nel 2000; i MetroStars collezionarono anche tre semifinali di U.S. Open Cup (1997, 1998, 2000).

Il 9 marzo 2006 il club fu acquistato dalla Red Bull GmbH, azienda austriaca produttrice dell’omonima bevanda energetica. A seguito della cessione, la squadra modificò i suoi colori sociali in bianco-rosso e cambiò denominazione in New York Red Bulls, scatenando le proteste di parte della tifoseria, specialmente i residenti nel New Jersey che non si sentivano rappresentati dal nuovo nome. Per acquistare il club la multinazionale austriaca spese cifre considerevoli, soprattutto se rapportate alla storia della Major League Soccer: 30 milioni di dollari per le azioni del club ed altri 70 milioni per la metà del nuovo stadio in costruzione a Harrison (completato nel 2008).

Dal 2006 in poi la squadra dei Red Bulls accolse l'arrivo di calciatori del calibro di Thierry Henry, Tim Cahill, Péguy Luyindula e Bradley Wright-Phillips, seguito dal fratellastro Shaun dal 2015 al 2017.

Nella stagione 2018 la squadra realizza il record di punti durante una stagione regolare, arrivando a 71 punti e conquistando il terzo Supporters' Shield della propria storia.

Divisa ufficialeModifica

 
Vecchio logo del club, utilizzato fino al 2006.

La maglia originaria della squadra era a strisce verticali rossonere. Dopo l'acquisto del club da parte della Red Bull, la prima maglia è diventata bianca con inserti rossi, accompagnata da pantaloncini rossi e calzettoni bianchi. La seconda divisa è invece solitamente di colore blu. Entrambe le divise sono prodotte dall'azienda tedesca Adidas.

Tifoseria e rivalitàModifica

La squadra rivale del club è quella del D.C. United, con la quale i Red Bulls giocano, annualmente, l'Atlantic Cup, un trofeo minore messo in palio dalle due stesse squadre. Altre partite molto sentite sono quelle contro i Chicago Fire e i New England Revolution. Nel 2015 si è disputato il primo derby di New York contro il New York City (fondato nel 2013); nonostante sia nata da poco tempo, la rivalità si è dimostrata già molto sentita da entrambe le tifoserie.

OrganicoModifica

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2013, 2015, 2018

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 2008
Finalista: 2003, 2017
Semifinalista: 1997, 1998, 2000
Semifinalista: 2018

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica