New rave
Origini stilistiche Dance punk
Electronic rock
Big beat
Alternative dance
Breakbeat
Electro house
Hardcore techno
Origini culturali Regno Unito tra la fine degli anni novanta e i primi anni duemila.
Strumenti tipici Chitarra, Basso, Batteria, Drum machine, Percussioni, Sintetizzatore
Popolarità appare alla fine degli anni novanta, aumentando di popolarità all'inizio degli anni duemila, diventando fortemente mainstream.
Scene regionali
Manchester
Glasgow
Londra
Oxford
Categorie correlate

Gruppi musicali new rave · Musicisti new rave · Album new rave · EP new rave · Singoli new rave · Album video new rave

New rave (o Nu rave) è un termine, coniato dalla rivista NME, che sta ad indicare un genere musicale comprendente elementi di musica elettronica, disco, punk e new wave. Nato nel Regno Unito durante il 2006, ha, come principali esponenti, Klaxons,[1][2][3] Trash Fashion,[4] New Young Pony Club,[5][6][7], Hadouken!, Late of the Pier, Test Icicles, Bono Must Die[8] e Shitdisco[1]. L'estetica del New Rave richiama molto quella della cultura rave, poiché i concerti sono spesso incentrati su effetti visivi psichedelici. Inoltre, durante tali spettacoli, è possibile vedere neon, barrette fluorescenti e vestiti con colori sgargianti (elementi adottati anche dall'estetica Tecktonik).

Il termine New Rave viene spesso attribuito, erroneamente, a ogni gruppo rock, e non solo, che presenti delle influenze di musica elettronica, quali ad esempio i Cansei de Ser Sexy.

Origine del termineModifica

Il termine fu utilizzato per la prima volta da Joe Daniel, fondatore della Angular Records, e venne inserito nel poster An Angular Disco che pubblicizzava il primo concerto dei Klaxons. In seguito gli stessi Klaxons dichiararono di non appartenere al new rave, descrivendo quest'etichetta come uno scherzo che è sfuggito di mano, e sostenendo che inizialmente il termine era utilizzato ironicamente e senza reale intenzione di definire la propria musica[9][10][11].

Alcuni gruppi new raveModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Rousing Rave from the Grave, Observer.guardian.co.uk. URL consultato il 14-01-2010.
  2. ^ a b (EN) Sound of 2007: Klaxons, New.bbc.co.uk. URL consultato il 14-01-2010.
  3. ^ a b (EN) New Rave is Dead; Long Live the Klaxons, Observer.guardian.co.uk. URL consultato il 14-01-2010.
  4. ^ a b (EN) Here we glo again, Women.timesonline.co.uk. URL consultato il 14-01-2010.
  5. ^ a b (EN) 2007's original soundtrack, Arts.guardian.co.uk. URL consultato il 14-01-2010.
  6. ^ a b (EN) Meet the NEW rave. Same as the old rave?, Boston.com. URL consultato il 14-01-2010.
  7. ^ a b (EN) Music: Having a blast, Sundaylife.co.uk. URL consultato il 14-01-2010 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2007).
  8. ^ a b Music: Rave on, just don't call it 'new rave', su blogs.guardian.co.uk. URL consultato il 14-01-2010.
  9. ^ (EN) The Future's Bright..., Guardian.co.uk. URL consultato il 15-01-2010.
  10. ^ (EN) Klaxons: We're Not New Rave, Entertainmentwise.com. URL consultato il 15-01-2010.
  11. ^ (EN) Music News, Entertainmentwise.com. URL consultato il 15-01-2010.
  12. ^ (EN) Late Of The Pier and Pete Tong create SXSW rave, Nme.com. URL consultato il 15-01-2010.
  Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk