Nia Long

attrice statunitense

Nia Talita Long (Brooklyn, 30 ottobre 1970) è un'attrice e regista statunitense.

Nia Long nel 2012

BiografiaModifica

Nata a Brooklyn, figlia di Talita e Doughtry "Doc" Long, due insegnanti originari di Trinidad e Tobago che divorziarono quando aveva 2 anni. Il nome d'arte, Nia, è uno dei sette giorni della Kwanzaa e in lingua swahili significa "fermezza". Frequenta la scuola cristiana della St. Mary's Academy, dove studia, balletto, ginnastica, chitarra e recitazione, in seguito si diploma alla Westchester High School.

Il suo debutto cinematografico risale al 1990 nel film Sepolti vivi, l'anno seguente partecipa al film di John Singleton Boyz n the Hood - Strade violente. Dal 1991 al 1993 interpreta il ruolo di Katherine 'Kat' Speakes nella soap opera Sentieri, nel 1993 recita nel film Made in America, recitando al fianco di Whoopi Goldberg, Ted Danson e Will Smith, con quest'ultimo lavora nuovamente nella sit-com Willy, il principe di Bel-Air, dove ha interpretato la fidanzata di Willy, Lisa Wilkes.

Nel 1999 recita nei film The Best Man, Stigmate e nella commedia indipendente Il club dei cuori infranti. L'attrice è conosciuta anche per la sua partecipazione alla serie tv Squadra emergenza dove interpretava l'ufficiale Sasha Monroe. Nel 2000 fa la parte della nipote nel film Big Mama'insieme a Martin Lawrence. Nel 2002 ha interpretato Lou in Occulte presenze. Nel 2004 recita nel film Alfie e l'anno seguente recita al fianco di Ice Cube nella commedia Io, lei e i suoi bambini, come anche nel sequel del 2007 Finalmente a casa; sempre nel 2007 recita nel film Premonition con Sandra Bullock.

L'attrice ha co-diretto alcuni videoclip tra cui Baby di Ashanti ed è apparsa nei video Touch the Sky di Kanye West; successivamente è stata impegnata nella serie televisiva Big Shots.

FilmografiaModifica

AttriceModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiatriceModifica

Doppiatrici italianeModifica

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Nia Long è stata doppiata da:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN76516236 · ISNI (EN0000 0000 7841 065X · LCCN (ENno95048441 · GND (DE141140100 · BNF (FRcb14043512n (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no95048441